Dona la spesa: la raccolta alimentare per gli abitanti in difficoltà

“Dona la spesa”, 13 ottobre 2018 – La raccolta alimentare per gli abitanti in difficoltà

Fai la spesa per gli abitanti in difficoltà: l’iniziativa della raccolta alimentare è promossa dalla Coop in collaborazione con le istituzioni locali e con il supporto dei soci volontari.

Un’iniziativa che si terrà in tutte le aree d’Italia in cui opera la Cooperativa. “Dona la spesa” è organizzata con la rete di volontariato e le istituzioni locali, in collaborazione con 344 realtà su tutto il territorio, col sostegno dei soci volontari Coop per la parte di presidio e promozione. Le donazioni andranno in favore degli abitanti in difficoltà, rimanendo all’interno della stessa comunità che partecipa alla raccolta.

I volontari Coop opereranno all’ingresso dei punti vendita per illustrare le modalità dell’iniziativa e sensibilizzando i clienti a compiere un’azione generosa e solidale. Si potranno destinare generi di prima necessità non deperibili: olio, tonno e legumi in scatola, farina e zucchero, biscotti e prodotti per la colazione, pasta e riso, alimenti a lunga conservazione, articoli per l’igiene della persona e della casa, e per l’infanzia.

Sul sito www.coopalleanza3-0.it e nei punti vendita coinvolti saranno successivamente pubblicati i dati della raccolta solidale.

L’appuntamento del 13 ottobre segue quello dello scorso maggio in cui sono state raccolte 246 tonnellate di prodotti in beni di prima necessità.

La povertà in Italia

Secondo Istat, nel 2017 si stimano in povertà assoluta 1 milione e 778 mila famiglie residenti in cui vivono 5 milioni e 58 mila individui; rispetto al 2016 la povertà assoluta cresce in termini sia di famiglie sia di individui. A testimonianza del ruolo centrale del lavoro e della posizione professionale, la povertà assoluta diminuisce tra gli occupati (sia dipendenti sia indipendenti) e aumenta tra i non occupati; nelle famiglie con persona di riferimento operaio, l’incidenza della povertà assoluta (11,8%) è più che doppia rispetto a quella delle famiglie con persona di riferimento ritirata dal lavoro (4,2%).

Cresce rispetto al 2016 l’incidenza della povertà assoluta per le famiglie con persona di riferimento che ha conseguito al massimo la licenza elementare: dall’8,2% del 2016 si porta al 10,7%. Le famiglie con persona di riferimento almeno diplomata, mostrano valori dell’incidenza molto più contenuti, pari al 3,6%. Si confermano le difficoltà per le famiglie di soli stranieri: l’incidenza raggiunge il 34,5%, con forti differenziazioni sul territorio (29,3% al Centro, 59,6% nel Mezzogiorno).

www.istat.it

Milano, contro la povertà nasce il minimarket solidale

“Qu.Bì”: realizzato da Caritas Ambrosiana a Milano, il nuovo centro di distribuzione di aiuti alimentari è stato finanziato da Fondazione Cariplo nell’ambito del programma contro la povertà. Uno spazio concreto per combattere la povertà, nel minimarket solidale si fa la spesa scegliendo i prodotti allineati sugli scaffali come in un normale supermercato, con la sola differenza che alla cassa non si pagherà con il denaro, ma con una tessera a punti. La tessera viene assegnata dagli operatori dei centri di ascolto della Caritas a famiglie in difficoltà; e viene caricata a seconda dello stato di bisogno del nucleo familiare e della sua composizione.

«Nella Diocesi di Milano stimiamo che lo sorso anno siano state 30 mila le persone che hanno chiesto aiuti alimentari ai centri di ascolto di Caritas Ambrosiana, quasi il doppio rispetto all’inizio della crisi economica». L’ha detto il direttore di Caritas Ambrosiana Luciano Gualzetti all’inaugurazione dell’Emporio della Solidarietà alla Barona di Milano, sabato 13 gennaio.

«La crescita di questo tipo specifico di bisogno è l’indice più evidente del progressivo peggioramento delle condizioni di vita di chi è rimasto intrappolato sotto le macerie di quel terremoto sociale che ci ha colpito nel 2008 – ha proseguito Gualzetti -. Tra costoro abbiamo spesso famiglie, molte italiane, con bambini che rischiano di crescere in un contesto di grave deprivazione materiale. Da tempo Caritas Ambrosiana sta riorganizzando il proprio sistema di aiuti per far fronte all’aumento di questo tipo specifico di domanda.

Oggi con l’apertura dell’Emporio alla Barona, possiamo dire di avere aggiunto l’anello mancante di una vera e propria rete di distribuzione alimentare solidale, fatta di piccoli minimarket o botteghe identificate dallo stesso identico marchio che è garanzia di dignità e qualità dell’intervento: un sistema diffuso, perché in grado di coprire tutto il territorio diocesano, e integrato, perché capace di far giungere il sostegno alimentare a chi si trova in difficoltà mentre contemporaneamente viene aiutato, da altri servizi Caritas, a trovare il lavoro, la casa, a migliorare la propria condizione di vita».

17 Ottobre, Giornata Mondiale contro la povertà

 

 

In occasione della Giornata Mondiale contro la Povertà, mercoledì 17 ottobre 2018, le iniziative a favore degli abitanti in difficoltà sono numerose in tutto il territorio italiano. Se anche tu vuoi dare il tuo contributo, basta fare una “googlata” e cercare quali sono le iniziative nel tuo territorio di residenza. Dare una mano a chi ha bisogno di aiuto sarà un bene per te stesso e per il mondo intero.

E non solo per il 17 ottobre, vi segnaliamo questo sito: www.nonsprecare.it/iniziative-per-aiutare-poveri-sospeso

Sonia Carrera