Divano in pelle: dalla scelta ai consigli per la pulizia

Da sempre simbolo di eleganza, il divano in pelle è un complemento d’arredo capace di aggiungere un tocco in più di raffinatezza a qualsiasi ambiente.

Ecco perché va scelto accuratamente tenendo conto di alcuni elementi fondamentali. Vediamo insieme quali sono i criteri per scegliere un divano in pelle.

Un complemento d’arredo immancabile

Il divano in pelle resta sempre un grande classico intramontabile dell’arredamento. Chic e confortevole, in grado di dare quel tocco in più nella stanza in cui viene collocato.

Prima di procedere alla scelta del modello adeguato alle proprie esigenze, bisogna tuttavia tenere conto di alcuni fattori. In primis le dimensioni disponibili in casa, in modo da scegliere un modello non troppo ingombrante e in grado di adattarsi perfettamente allo spazio in casa. La scelta del divano, in secondo luogo, deve avvenire tenendo conto delle proprie esigenze personali e di comodità. Si cerca un divano letto o un semplice divano? Il divano deve essere angolare o classico? Tutto dipende dallo spazio disponibile e dai gusti di chi deve vivere la casa.

La stessa cosa vale per quanto riguarda la praticità del divano. Se si desidera un complemento di arredo comodo, che funga anche da “portaoggetti”, si può scegliere un divano con vano. Nel caso in cui si desidera dare priorità al comfort, optare per un modello rilassante dotato di un meccanismo elettrico manuale, magari con o senza poggiatesta.

Divano in pelle - scelta e pulizia

Divano in pelle: dalla scelta ai consigli per la pulizia – shutterstock Di Vladimir Nenezic

L’importanza del colore e del modello del divano in pelle

In base allo spazio disponibile in soggiorno, o comunque nella camera in cui si vuole inserire il divano in pelle, si può scegliere un divano angolare o in pelle panoramico: modelli capaci di rendere qualsiasi camera accogliente.

Se lo spazio è molto ristretto, invece, è preferibile optare per un divano a due posti, ottimo per bilocali e monolocali. Anche il colore della pelle, ovviamente, ha la sua importanza, e deve essere scelto in base ai colori di arredamento prevalenti presenti nella stanza.

Va poi considerato che i divani in pelle richiedono una certa attenzione nella manutenzione e nella pulizia, per smacchiarlo senza rovinarlo e garantirne una lunga durata.

L’importanza della cura dei divani in pelle: come preservarne a lungo la durata?

Un divano in pelle, oltre a essere elegante, è anche piuttosto delicato. Per questo è importante fare attenzione alla sua pulizia e manutenzione, evitando di utilizzare prodotti che, a lungo andare, potrebbero graffiare il tessuto logorandolo prima del tempo.

È buona pratica utilizzare un’aspirapolvere poco aggressivo per rimuovere la polvere eventualmente presente prima di passare altri prodotti, l’importante che abbia una spazzola a setole morbide. In alternativa si può usare un panno morbido. Per rimuovere macchie, aloni o rinnovare il tessuto, si possono utilizzare prodotti già pronti presenti in commercio, ricordando di testare qualsiasi prodotto su una piccola porzione del divano in modo da constatarne il risultato prima di passarlo su tutta la sua superficie.

Al riguardo non va trascurata l’importanza della prevenzione. Per fare durare il più lungo possibile un divano è consigliabile lavarne accuratamente la superficie almeno tre volte l’anno, tenendolo coperto con un apposito telo o copridivano in caso di bambini o animali in casa. La pelle, infine, va tenuta lontano dalle fonti di luce e calore, perché nel caso contrario si potrebbe indurire e perdere lucentezza. Si sconsiglia di usare il vaporetto direttamente sulla pelle.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Condividi su
Scritto da