Ecco i lavori di febbraio per giardini, balconi e terrazzi

Febbraio è il mese preparatorio per giardini, balconi e terrazzi. La natura inizia a risvegliarsi e le gelate dell’inverno lasciano spazio ai primi timidi raggi di sole: per gli abitanti amanti di un habitat nel verde, è il momento di pensare alle piante.

Dopo aver protetto dal freddo le piante in terrazzi e balconi, con l’arrivo della primavera il nostro angolo verde necessita di cure e l’innalzamento, seppur lieve, della temperatura diurna, richiede di portare all’aperto quelle piante che sono state tenute al coperto nelle serre o in casa.

Febbraio, è il momento di pensare alle nostre piante - WWW.PIXABAY.COM

Febbraio, è il momento di pensare alle nostre piante – WWW.PIXABAY.COM

ECCO I LAVORI DI FEBBRAIO PER GIARDINI, BALCONI E TERRAZZI

Prima manutenzione

Dopo la lunga stagione invernale, giardini, balconi e terrazzi necessitano di un’accurata pulizia: è il momento di rimuovere le foglie e i rami secchi, la pacciamatura ormai rovinata e tutto quello che risulta vegetazione morta. Questa prima fase consente l’eliminazione dei focolai fungini che le piante marce hanno creato e permette la nascita e la crescita dei nuovi delicati germogli.

Potatura

Febbraio è il mese delle potature delle piante da fiore, quali per esempio rose, ortensie, glicine, erica, siepi di bosso, e piante da frutto, quali per esempio meli, peri, susini, ribes, lamponi, ciliegi, vite. Il lavoro di potatura necessita di particolare attenzione: il taglio, netto ed inclinato, deve avere una corretta distanza dalla gemma. Ecco come procedere:

  • Le piante che fioriscono in primavera, come le rose, lo fanno sui rami nuovi, dunque la potatura è senza dubbio necessaria. Occorre lasciare un paio di gemme su ciascun ramo: da lì nasceranno i rami nuovi.
  • Le piante che fioriscono a fine inverno, come la forsizia, producono i fiori sui rami dell’anno appena trascorso, dunque è bene attendere la fioritura completa prima della potatura, altrimenti si rischierebbe di tranciare le gemme.
  • I rami che hanno subito dei danni a causa della neve o del vento, devono essere potati con tagli decisi e netti.
Fioritura rosa - WWW.PIXABAY.COM

Fioritura rosa – WWW.PIXABAY.COM

Germogli di forsizia - WWW.PIXABAY.COM

Germogli di forsizia – WWW.PIXABAY.COM

Rinvasi e terriccio

Febbraio è il mese più adatto ai rinvasi. I nuovi vasi devono essere appena più ampi. È importante utilizzare un terriccio di qualità che riesca ad alimentare la pianta per lungo tempo. Il terriccio ideale è quello di lombrico o comunque un terriccio alleggerito con della sabbia.

È altamente sconsigliato riutilizzare i vecchi vasi appena svuotati poiché possono trasmettere ad altre piante agenti patogeni o parassiti. Qualora si decida di riutilizzare un vecchio vaso, è bene ripulirlo accuratamente con candeggina e acqua o alcool, e poi risciacquare con particolare attenzione.

Le piante che necessitano di un rinvaso sono quelle di appartamento, quali ad esempio Dracene, Croton, Ficus, Dieffenbachia, Palme, Felci.

Lavorazione del terreno e semina

Passati il gelo e la pioggia, una volta che la temperatura giunge ai 10°C, zappa e rastrello in mano! È possibile lavorare la terra ripulendola da sassi, erbacce o altri residui di vegetazione, arieggiare il terreno, creare nuove aiuole nei giardini.

Dopo la seconda quindicina del mese di Febbraio si può dare inizio alle semine:

  • in piena terra, si seminano per esempio Gladioli, Garofanini, Achillea, Armeria, Amaranto, Calendula, Bocca di Leone, Clarkia, Cosmea, Dalia, Digitale, Portulaca, Primula, Salvia, Senecio, Statice, Tagete, Viola;
  • sotto cassone Fiordalisi, Petunie, Celosia, Zinnie, Violaciocche, Verbene, Gazanie;
  • tappeti erbosi vanno seminati tempestivamente – in realtà il mese di gennaio sarebbe senz’altro più appropriato.

Dopo la semina, nelle regioni dal clima più mite è possibile cominciare a portare all’esterno le piante che, durante il periodo invernale, sono state tenute in casa o in serra. Nelle regioni in cui le temperature sono ancora piuttosto rigide, le piantine necessiteranno, ancora per un po’, di essere riparate dal freddo.

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • Le piante di appartamento vanno irrigate con regolarità. È utile disporre e umidificare delle palline d’argilla o dei sassolini nei sottovasi di piante e fiori: l’umidità rilasciata vaporizzerà le foglie periodicamente.
  • Se si è cerca di consigli su quali prodotti scegliere per curare al meglio piante e fiori in casa o in giardino nel mese di Febbraio, è bene rivolgersi agli esperti CIFO. L’azienda CIFO,  attiva dal 1965 nel settore Giardinaggio e Agricoltura, saprà consigliare i prodotti migliori attraverso un blog ricco e sempre aggiornato.

 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

 

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web