Vai al contenuto
Progetto Valentina Di Roma

Intervista a Valentina Di Roma, interior designer e blogger

Condividi L'articolo su

La redazione di Habitante.it ha avuto il piacere di intervistare Valentina Di Roma, interior designer e blogger, appassionata di Home staging e membro dell’Associazione Nazionale Home Personal Shopper.

Intervista a Valentina Di Roma, interior designer e blogger

Valentina Di Roma
Valentina Di Roma – VDRHomeDesign

Salve Valentina, grazie anzitutto per aver accettato di concedere questa intervista alla redazione di Habitante. Come e quando nasce il suo Blog VDRHomeDesign?

Grazie a voi per questa occasione! Il blog VDRHomeDesign nasce nel 2015, dopo aver frequentato un corso di Home Staging. Tra gli altri argomenti, era stato trattato proprio quello del sito internet con blog, spunto che mi ha incuriosito. Al tempo lavoravo a tempo pieno per un’azienda del design italiano, mi mancava la parte creativa del mio lavoro, quella connessa ai progetti e ai nuovi prodotti. Ho pensato quindi di dar vita ad un mio blog per tenermi al passo con le novità di settore e per condividere con altri appassionati quello che sapevo.

Abbiamo letto che la sua passione per l’interior design nasce dalle Barbie. Ci racconti meglio.

Da piccola amavo (ma in realtà le amo ancora) alla follia le Barbie, ne avevo una quantità incredibile. E non solo di bambole, ma anche di accessori: mi faceva impazzire l’idea di poterle vestire in tantissimi modi diversi, mi sembrava incredibile che potessero avere una casa immensa tutta per loro. Diciamo che è stata una bambola che mi ha aperto alla possibilità di poter fare qualsiasi cosa nella mia vita, proprio come faceva lei nelle sue storie (sì, ovviamente leggevo anche il giornalino di Barbie!). In particolare la casa di Barbie è stata il mio primo amore: era completa di arredi che spostavo continuamente e siccome mi sembravano pochi, spesso ne creavo altri con il cartone.

Sicuramente è stato un gioco che mi ha aiutato ad allenare la creatività e ad esplorare le possibilità che avrei potuto avere da grande.

Attualmente di cosa si occupa il suo blog VDRHomeDesign?

Il mio blog si occupa specificamente di come rendere funzionali e belli gli spazi. Belli in senso soggettivo, perché credo fortemente che ognuno di noi abbia una propria storia personale che lo porta ad apprezzare determinati stili e colori rispetto ad altri. Ognuno ha uno stile assolutamente unico, ed è quello che vorrei trasmettere attraverso le parole del mio blog.

Ci sono quindi focus su arredi e tendenze di design, ma anche approfondimenti tecnici legati a come scegliere i colori per casa, come sapere quali sono le luci migliori per casa o come capire quale divano sia più adatto alle personali esigenze.

Progetto Valentina Di Roma
Progetto Valentina Di Roma – Credits Marta D’avenia 

Il suo blog è curato, molto chiaro e fruibile. Ci racconti come è stato impostato il suo lavoro all’interno di queste pagine.

Il blog che vedete ora è partito in modo completamente diverso. Inizialmente ho acquistato un template per WordPress, ma con il passare del tempo ho dovuto personalizzarlo e ampliarlo, per andare di pari passo con i cambiamenti della mia attività. Ho studiato la SEO e le basi dell’ottimizzazione di un sito e da qui ho ridisegnato la Home Page del mio sito così come la struttura interna. Dalla Home Page è possibile arrivare alle varie sezioni del blog (ai post, alle categorie, alle consulenze che offro). I post sono divisi in categorie, a cui è dedicata una pagina intera.

Quali tecnologie o strumenti innovativi utilizza per migliorare la visualizzazione dei suoi lavori?

Uso programmi di rendering intuitivi che permettono di ottenere immagini fotorealistiche in tempi relativamente ridotti. Il rendering mi permette di progettare in tempi più brevi, ottenendo risultati davvero molto buoni. Creo immagini e video in realtà aumentata, per dare al cliente un’esperienza ancora più coinvolgente.

Nei suoi progetti d’interior riesce ad integrare l’aspetto sostenibile? Se sì, in che modo?

Nei progetti che seguo c’è sempre una lista di arredi consigliati, presi da aziende che conosco e di cui apprezzo il modo di produrre così come i materiali usati. L’aspetto qualitativo degli arredi è molto importante per me, così come è importante trasmettere al cliente il perché sia meglio scegliere un pezzo rispetto ad un altro.

Evitare arredi che in pochi anni si danneggiano è un fattore fondamentale, per non accumulare rifiuti in quantità esagerate (anche perché i mobili non sono tutti riciclabili). Meglio investire qualcosa in più, ma essendo certi di avere pezzi che resistono per anni. Anche il vintage e il modernariato sono un’opzione estremamente valida, soprattutto per avere pezzi di valore e creare ambienti ricchi di fascino.

Progetto Valentina Di Roma
Progetto Valentina Di Roma –  Credits Marta D’avenia

Come intende lei “la casa ideale di domani”?

Una casa accogliente e funzionale, con arredi scelti in base alle attività da svolgere, alla loro durevolezza nel tempo e che rispondano alle vere esigenze di chi li usa. Una casa arredata in modo sensibile, senza accessori inutili ma con pezzi che hanno un vero impatto nelle nostre vite. Sicuramente la tecnologia sarà preponderante, sia nella funzionalità degli arredi di casa, che nei materiali che avremo all’interno.

Una casa su misura di chi la abita e meno attenta alle mode dettate dal mercato.

Spostiamo il nostro focus verso il mondo degli e-commerce nel settore arredo casa. Una recente ricerca di mercato ha evidenziato che il settore dell’e-commerce di arredamento ha subito una crescita costante e significativa, con un aumento del 30% delle vendite online nel corso dell’ultimo anno. Il 78% degli acquirenti nel settore dell’architettura di interni ha dichiarato di utilizzare piattaforme digitali come fonte principale per la ricerca e l’acquisto di prodotti. Alla luce di questi dati, come pensa che l’e-commerce influenzi il percorso di progettazione degli spazi del futuro e l’esperienza di acquisto dei clienti? E qual è il suo punto di vista sull’importanza crescente dell’e-commerce nel settore dell’arredamento di interni?

Personalmente mi affido ad e-commerce del settore arredo casa da anni, sia per i miei progetti che per i contenuti social. Ovviamente mi baso su siti validi e riconosciuti, non consiglio siti di cui non ho comprovato l’affidabilità.

Grazie agli e-commerce è possibile scoprire differenti alternative di arredi per una stessa casa, potendo valutare e confrontare costi, materiali e caratteristiche specifiche. Si possono conoscere aziende di arredo sparse per l’Italia e il mondo, ampliando la rete di conoscenze. Soprattutto per le consulenze a distanza, è fondamentale poter fare affidamento sugli e-commerce, perché si può dare al cliente una prospettiva generale dello stile del progetto ma anche dare al cliente l’indipendenza di poter concludere l’acquisto in autonomia.

Grazie per averci concesso il suo tempo. Prima di concludere, vuole condividere con i nostri lettori ulteriori informazioni che riguardano il suo blog e il suo lavoro? Ci sono particolari progetti per il futuro?

Per il futuro ci sono molti contenuti che condividerò sui social, per aiutare gli appassionati di arredo nel loro percorso personale con le loro case, così come nuovi contenuti sul blog. Di pari passo ci sono i miei progetti di interior (sia a Milano che in tutta Italia), che mi permettono di crescere professionalmente ma anche di avere materiale da condividere con tutti via social.

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News