Vai al contenuto
VeryFastPeople condominio di domani

Intervista a Francesco Paini di VeryFastPeople: “I condomini di domani? Sostenibili, tecnologici e inclusivi”

Condividi L'articolo su

In Italia circa 14 milioni di famiglie vivono in condominio, un luogo sempre più centrale nella vita degli abitanti che lo abitano.

Oggi il condominio rappresenta un vero e proprio luogo di incontro, confronto e collaborazione tra persone che ne fanno parte: in questo senso, la figura dell’amministratore condominiale è di vitale importanza. In primis, per la gestione della sicurezza e dei costi, l’amministratore ha il compito di salvaguardare l’interesse di tutti i condòmini. Un ruolo che richiede competenze e conoscenze specifiche: per questo nasce VeryFastPeople, una realtà che affianca gli amministratori condominiali a trecentosessanta gradi.

La redazione di Habitante ha avuto il piacere di incontrare Francesco Paini, Amministratore Delegato di VeryFastPeople, con cui si è parlato della realtà condominiale e di come saranno i condomini di domani.

Intervista a Francesco Paini di VeryFastPeople

Intervista a Francesco Paini di VeryFastPeople
Francesco Paini, VeryFastPeople

VeryFastPeople è il punto di riferimento della gestione e della sicurezza dei condomini in Italia. Francesco, parlaci di come è nata l’idea di questo progetto e del suo percorso fino ad oggi.

VeryFastPeople nasce 17 anni fa a Varese dall’idea di tre giovani amici e imprenditori: io, Andrea Veneziano e Michele Facco. Nel 2006, infatti, abbiamo visto uno spazio di mercato “green field” all’interno del vasto settore immobiliare, guardando per la prima volta al condominio non in maniera tradizionale – come semplice insieme di unità immobiliari – ma piuttosto come uno spazio da vivere, in continua evoluzione, con ampie possibilità di aprirsi al mondo delle tecnologie dello “smart living”. In quest’ottica abbiamo identificato l’amministratore di condominio come stargate. La liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica ha rappresentato l’avvio dell’iniziativa imprenditoriale di VeryFastPeople, che presto ha allargato il suo raggio d’azione, andando a coinvolgere differenti settori: dall’energetico all’assicurativo, dal digitale all’efficientamento degli immobili. La direzione dell’azienda è sempre stata coerente nel suo approccio innovativo, sia in termini di posizionamento commerciale che di soluzioni proposte.

Cofondatori di VeryFastPeople
I cofondatori di VeryFastPeople

Secondo Istat, 14 milioni di famiglie vivono nei condomini, di cui 325mila sono amministratori condominiali. Qual è il rapporto tra VeryFastPeople e questi abitanti? Qual è il vantaggio di far parte della vostra realtà?

Innanzitutto, VeryFastPeople è una realtà “multitasking”, con servizi che spaziano dalle forniture di energia elettrica e gas per le parti comuni condominiali alle pratiche di riqualificazione energetica, e ancora dagli adempimenti privacy alle polizze assicurative, fino a software utilizzati per ottimizzare gli interventi in condominio. Ma ciò che hanno in comune tutti questi servizi è il fatto che non sono mai statici ma in continua evoluzione, poiché disegnati e sviluppati sulle esigenze di amministratori e condòmini: loro rappresentano la nostra quotidiana ispirazione. Operando su tutto il territorio nazionale, siamo per cui in grado di fornire servizi a circa 5.000 studi di amministrazione condominiale, assicurando ai loro 100.000 condomìni una gestione tecnologicamente all’avanguardia, al sicuro da imprevisti e al passo con le ultime normative: lavoriamo affinché ognuno dei condomini amministrati dai nostri clienti sia ogni giorno a prova di futuro!

Intervista a Francesco Paini di VeryFastPeople Condomini Italiani
Credits Photo: Canva

Negli ultimi progetti di VeryFastPeople, la sostenibilità e l’innovazione sono centrali: per questo nasce VeryGreenPeople. Parlaci di questo progetto e delle iniziative sostenibili concrete avviate dalla vostra realtà.

VeryFastPeople pone le fondamenta su alcuni valori che per l’azienda risultano fondamentali: tra questi troviamo Umanità, Rispetto e Innovazione. Sono proprio questi principi ad avere ispirato molte delle iniziative sociali promosse dall’azienda. Tra queste vi è l’impegno per una progressiva eliminazione della plastica e la sua sostituzione con materiali alternativi, anche all’interno dell’ambiente domestico e condominiale. Ogni anno vengono riversati negli oceani 8 milioni di tonnellate di plastica e, se le nostre abitudini non cambiano in fretta, nel 2050 il peso della plastica in acqua supererà quello di tutti i pesci del mondo, causando danni  irreversibili all’intera catena alimentare. In questo scenario tutt’altro che confortante è necessario mettere in atto un cambiamento reale, che veda l’impegno di tutti. Per questo motivo è nato il progetto “VeryGreenPeople”, con il quale abbiamo in primis cercato di essere sostenibili nella nostra quotidianità, eliminando la plastica dai nostri uffici, sostituendo le bottiglie in PET con quelle in vetr e utilizzando solo stoviglie in ceramica, acciaio o Mater-Bi.

VeryGreenPeople
VeryGreenPeople

Per i gadget che distribuiamo a convegni e fiere scegliamo materiali ecologici come carta riciclata, sughero, fibre tessili naturali, legno, bamboo o ancora rivestiamo le nostre brochure con un particolare materiale plastico completamente biodegradabile. Ma non ci siamo fermati qui! Il mercato italiano a cui ci rivolgiamo consta di circa 1.200.000 condomini, che a loro volta sottendono una ventina di unità immobiliari ognuno, abitati da oltre 25 milioni di condòmini. Ci siamo quindi resi conto che abbiamo il privilegio di avere un canale prioritario per entrare in contatto con un numero elevato di persone e diffondere loro temi di impatto globale – come, appunto, il problema della plastica, che si riversa anche all’interno dell’ambiente domestico e condominiale. Da qui il nostro impegno nel divulgare numeri, consigli e iniziative per sensibilizzare amministratori e – di conseguenza – condòmini, ad un uso responsabile della plastica, in modo che ciascuno possa fare la differenza.

La vostra è, inoltre, un’azienda molto attenta alle nuove abitudini degli abitanti. In questo senso, com’è cambiato il modo di vivere dopo la Pandemia? Quali sono stati i cambiamenti più significativi post pandemici?

Parliamo di abitudini positive. Ci sono, a mio parere, due insegnamenti che la pandemia ha lasciato e che fanno ormai parte del nostro modo di vivere: da una parte abbiamo imparato a reagire velocemente ai cambiamenti e alle difficoltà, dall’altro lato ci siamo resi conto di come la tecnologia possa essere un prezioso alleato sotto tanti punti di vista. Quanto sopra detto ha portato anche noi a fare un’ulteriore riflessione sul nostro modo di lavorare, acquistando maggiore consapevolezza sull’importanza di essere reattivi nel rispondere alle esigenze di amministratori e condòmini (necessità che vanno di pari passo con la continua evoluzione del mercato) e di quanto questi ultimi abbiano bisogno di rendere la propria quotidianità il più tecnologica possibile, con strumenti flessibili, in grado di agevolare qualsiasi pratica e di far risparmiare tempo. In questo senso siamo sempre alla ricerca di nuovi servizi che possano semplificare la vita degli abitanti dei condomìni.

I condomini di domani: usa tre aggettivi per descrivere il condominio di domani (e perché scegli questi)

Condomini di domani
Credits Photo: Canva

Pensando ai condomìni di domani, li immagino tecnologici, ecosostenibili e, soprattutto, più inclusivi per chi ci abita. Questa mia risposta si fonda sulla previsione di un futuro in cui, come appena detto, la tecnologia diventerà un aspetto imprescindibile per l’immobile, generando un’esperienza d’uso sempre più smart, con una conseguente riduzione degli sprechi e dell’impatto sull’ambiente. Una strada che, anche grazie ai lavori di riqualificazione, è già stata intrapresa da molti e che mi auspico possa svilupparsi sempre di più.

Tutto ciò sarà un buon viatico che ci auguriamo possa portare gli interlocutori dei servizi destinati ai condòmini ad essere presenti all’interno dello stabile stesso. Ad esempio, stiamo studiando la possibilità di portare negli spazi comuni non solo i distributori dell’acqua ma anche quelli di detersivi e detergenti per la persona affinché, chi abita in condominio, possa approvvigionarsi senza sforzi e ridurre al massimo gli sprechi riutilizzando i contenitori.

Quali novità ci racconta VeryFastPeople? Ci sono progetti “in cantiere” di cui vuoi parlarci?

Stiamo lavorando ad un progetto, che confidiamo possa vedere la luce all’inizio del 2024, il cui obiettivo sarà valorizzare ciò che per noi di VeryFastPeople conta di più: l’essere umano che vive la sua esistenza all’interno di questo spazio verticale, nel quale condivide esperienze e interagisce con gli altri abitanti. Per ora non posso anticiparvi di più, ma spero di avere occasione di rincontrarvi il prossimo anno per raccontarvi tutti i dettagli di questa iniziativa.

Grazie per il tempo dedicato alla community di habitante.it e al prossimo appuntamento per scoprire le novità di VeryFastPeople.

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News