Creare spazi outdoor per le nostre case: l’intervista a SerreGiardini

La vita all’aria aperta è une delle migliori strategie per combattere la noia durante il lockdown. Il giardino di casa è diventato un vero e proprio spazio vitale in questi duri mesi del 2020. SerreGiardini ci dà la possibilità di renderli luoghi speciali in cui coltivare il nostro orto, oppure creare spazi di gioco per i nostri bambini. Creare spazi outdoor per le nostre case è diventata di rilevante importanza nel presente, ed è grande opportunità per un futuro più green.

Le proposte di SerreGiardini

Si tratta di un’Azienda leader sul mercato nella offerta di serre da giardino,  amatoriali e professionali. Ma anche giardini d’inverno serre hobby, coperture per piscine e verande. L’esperienza maturata negli anni, unita all’utilizzo di tecnologie moderne ed efficienti consente di creare spazi outdoor. Ogni realizzazione è creata sulle specifiche esigenze del cliente, che siano privati, aziende o istituzioni.

Abbiamo incontrato Luca Bedin di SerreGiardini, per confrontare insieme i dati emersi dall’ultima rilevazione di Big Hub, in collaborazione con Business Intelligence Group, sugli acquisti nel settore Casa & Giardino in Italia durante il lockdown.

gli spazi outdoor di serregiardi

serra d’inverno di serregiardini – www.serregiardini.it

Gli abitanti italiani ci hanno detto che sono disponibili a spendere il 13% in più per prodotti attenti alla salute, ecosostenibili, personalizzati e innovativi. Cos’è che sta facendo la vostra azienda su questi temi?

La nostra azienda è allo studio di molteplici soluzioni per ampliare la gamma nella personalizzazione delle verande e pergole. Ogni struttura viene costruita sulla base di esigenze del cliente. La personalizzazione dei progetti è un nostro grande punto di forza. Realizziamo opere come il tetto piano, tetto apribile, vetrate scorrevoli, per permettere di sfruttare il più possibile la luce solare e risparmiare sull’energia elettrica. In più disponiamo di accessori come luci a led, tende di protezione e zanzariere, che richiedono all’ufficio progettazione un continuo lavoro.

Abbiamo realizzato un’indagine sulle famiglie italiane per capire quanto il lockdown avesse avuto un impatto sulla loro dimensione sociale, personale e quella dei consumi. Guardando questo grafico, qual è il dato che più vi fa riflettere? E perché?

grafico ricerca di mercato italiani dopo il lockdown

COME CAMBIERANNO GLI ITALIANI DOPO IL LOCKDOWN – Big Hub

Il dato che più risalta ai miei occhi, è il prediligere mete turistiche italiane. Purtroppo non penso sarà davvero così, ma credo sia giusto che presto tutto possa tornare alla normalità. Gli italiani hanno voglia di uscire non solo di casa ma anche dall’Italia.

Guardando questo grafico, qual è il dato che più vi fa riflettere? E perché?

Foto: Come cambieranno gli italiani dopo il lockdown - Big Hub

Foto: Come cambieranno gli italiani dopo il lockdown – Big Hub

Ripensare al proprio modo di lavorare. Lo smart Working sarà un punto fondamentale che aiuterà le aziende ad avere meno costi, si creeranno nuovi posti di lavoro nel mondo del digitale e si avrà modo di essere più a contatto con la propria casa.

Come preparare il vostro giardino per l’arrivo della Primavera

Guardando questo grafico, qual è il dato che più vi fa riflettere? E perché?

Foto: Come cambieranno gli italiani dopo il lockdown - Big Hub

Foto: Come cambieranno gli italiani dopo il lockdown – Big Hub

Il fatto che risparmieranno maggiormente. Dopo mesi chiusi in casa il consumo dovrebbe aumentare ed aiutare quelle categorie come bar, ristoranti che hanno dovuto restare chiusi. Ci dovrebbe essere una propensione ad aiutare le categorie colpite da questo evento.

Guardando al futuro, qual è il contributo che la sua azienda può dare per migliorare la qualità della vita degli abitanti?

La mia azienda può creare spazi in più per l’esterno, dalle verande ai gazebo alle serre. Quindi prodotti che ampliano lo spazio vitale, in modo che in giornate di pioggia si possa comunque stare all’esterno, che si possa coltivare nel proprio giardino la verdura, avere uno spazio dove far giocare i bambini o qualsiasi altra attività possibile.

Tutti i vantaggi del Giardino d’Inverno

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Karesansui è il nome giapponese dei più comunemente chiamati giardini zen. Sono luoghi che stimolano la meditazione e la ricerca del proprio io.
  • Per i giardini piccoli e con poca esposizione alla luce, le piante migliori sono l’echinace, la petunia, la veigelia florida e la catalpa (chiamata anche l’albero dei sigari).
  • Le piante sempre verdi più indicate sono l’eucalipto, la magnolia grandiflora, il ginepro e il cedro del libano.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Appassionata da sempre di animali, con il sogno di vivere in mezzo a loro, credo negli alberi e nella magia del bosco, credo alle mani forti e gli occhi pieni. Camminare scalza nei prati è una delle mie più grandi passioni. Scopro il mondo della cinofilia nel 2016, e inizio un percorso di formazione che è ancora in atto. Proprio grazie ai cani, incontro Sonia Carrera e le sue adorabili spitz, e così nasce la collaborazione con Habitante, grandissima fonte di ispirazione e spinta a mettermi in gioco.