Spiagge ed ecosostenibilità: l’Italia sempre più green

Sono sempre di più gli italiani che desiderano trascorrere le proprie vacanze presso stabilimenti green ed ecosostenibili. Parlare di spiagge ed ecosostenibilità vuol dire prendere in considerazione tutti quegli aspetti che possono rendere uno stabilimento più vivibile senza impattare sull’ambiente.

Quante sono le spiagge in Italia?

Le spiagge green italiane

  1. Cilento Antico. Campania, provincia di Salerno: Pollica, Castellabate, San Mauro del Cilento,
  2. Maremma Toscana. Castiglione della Pescaia, Scarlino, Marina di Grosseto e Follonica.
  3. Baronia di Posada e Parco di Tepilora. Provincia di Nuoro, sulla costa orientale della Sardegna, Posada, Siniscola.
  4. Litorale di Chia. Nella Sardegna meridionale, Domus de Maria.
  5. Litorale di Baunei. Sulla costa orientale sarda.
  6. Alto Salento Jonico. Comuni di Nardò, Gallipoli, Porto Cesareo, Racale.
  7. Planargia sulla costa occidentale sarda.
  8. Costa d’Argento e Isola del Giglio. Toscana. Capalbio, Orbetello.
  9. Le Cinque Terre. Liguria, provincia di La Spezia, Vernazza, Monterosso al Mare e Riomaggiore.
  10. Isola di Pantelleria.
  11. Gallura Costiera e AMP Capo Testa.
  12. Costa del Mito. Campania, Camerota, Centola-Palinuro e Pisciotta, con AMP Costa degli Infreschi e Masseta.
  13. Alto Salento Adriatico. Puglia, con Melendugno, Otranto e Vernole in provincia di Lecce.
  14. Costa del Parco Agrario degli Ulivi secolari. Puglia. Polignano a Mare, Ostuni, Monopoli, Fasano e Carovigno.
  15. Litorale Nord Trapanese. San Vito Lo Capo, Custonaci ed Erice.
  16. Isola di Ustica.

Bandiera Blu 2020: quali sono le spiagge più belle d’Italia?

Ecospiagge per tutti di Legambiente e Village for all

Grazie ad Ecospiagge per tutti di Legambiente e Village for all (che ha preso il via nel 2019) sempre di più si riesce a valorizzare il rispetto dell’ambiente e garantire a tutti la possibilità di vivere la spiaggia in modo autonomo.

I primi aderenti al progetto sono stati sei stabilimenti della Rete d’Impresa delle Marine del Parco di Viareggio: i bagni Alhambra, Aretusa, Arizona, Ester, Mergellina e Teresa.

Il disciplinare di EcoSpiagge per tutti fornisce una serie di linee guida che indirizzano gli stabilimenti balneari verso la sostenibilità. Si sviluppa attorno a dieci argomenti che rappresentano i punti cardine dell’ecologia ambientale e sociale.

Ecco il decalogo:

  1. Rifiuti: Raccolta differenziata, riduzione della produzione dei rifiuti, riutilizzo e resa degli imballi.
  2. Energia: tecnologie per il risparmio energetico, efficientamento, energia da fonti rinnovabili.
  3. Acqua: risparmio idrico; riduzione dell’utilizzo di sostanze chimiche per le pulizie, recupero acque meteoriche.
  4. Alimentazione e gastronomia: alimenti bio, a km zero, per celiaci e vegani; prodotti tipici e piatti della tradizione.
  5. Mobilità sostenibile: promozione dei mezzi di trasporto pubblico e dell’utilizzo di mezzi ecologici, informazioni su mobilità sostenibile nell’area.
  6. Accessibilità e Inclusione: libero accesso alla battigia per tutti clienti e non; attenzione alle esigenze di persone con disabilità motoria, sensoriale, cognitivo/comportamentale, senior, famiglie con bambini piccoli e di chi ha allergie alimentari.
  7. Acquisti eco-sostenibili: prediletti prodotti con certificazioni di eco-sostenibilità, con poco imballo, riutilizzabili, riciclabili e a rendere.
  8. Patrimonio naturale e culturale: promozione dei beni culturali e naturali; informazione su eventi culturali e manifestazioni tradizionali.
  9. Rumore: contenuto nelle aree di pertinenza, soprattutto nelle ore notturne.
  10. Comunicazione: coinvolgimento di turisti e dipendenti nella realizzazione dei comportamenti indicati nel presente decalogo.
Spiagge italiane - ecosostenibilità

Spiagge ed ecosostenibilità, l’Italia sempre più green – Canva

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • In Europa si contano in totale 14.551 siti di balneazione e la penisola Italiana, con i suoi 8.000 km di coste, si aggiudica il primo posto con 4917 siti balneabili.
  • L’Isola di Aruba è l’isola più green del mondo. Qui è stato bandito l’uso della plastica monouso e delle creme solari dannose.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Dottoressa in Lingue Moderne per il Web. Giornalista pubblicista. Specializzata in Giornalismo dell’Architettura e dell’Interior Design.