La rinascita dei koala in Australia

Il Koala è l’animale simbolo del continente australiano, unico territorio in cui questo buffo animale nasce e cresce in natura. Il gravissimo rogo dello scorso anno, che rase al suolo ben 18,6 milioni di ettari tra gli stati di Victoria e Nuovo Galles Del Sud ha decimato foreste e i suoi abitanti. Si stima che siano rimasti vittime del rogo circa 60.000 koala, oltre ad altrettanti feriti o ustionati. L’intervento del WWF è stato decisivo per la rinascita dei koala in Australia, costruendo nel giro di poco tempo degli ospedali veterinari da campo. L’incendio inizia a giugno del 2019, spegnendosi con fatica a febbraio 2020, grazie all’intervento di oltre 5.000 tra forze speciali, volontari e vigili del fuoco.

Australia, come la natura si rigenera dopo gli incendi

Il programma per aiutare il koala a tornare nel suo habitat naturale

Sono state arrestate 183 persone considerate colpevoli di reato contro la natura e piromania. Molte associazioni, medici veterinari, guarda parco e volontari cittadini si sono impegnati a salvare non solo i koala, ma tutte le specie colpite dal rogo. Il WWF ha avviato il progetto Koala Forever, che mira a raddoppiare il numero di individui entro il 2050. Questo progetto è portato avanti dall’associazione per i diritti degli animali, che non prevede un futuro senza koala. È stato sviluppato quindi il Triangolo dei koalaun’area sulla costa orientale dove si lavora alla salvaguardia di questa specie, già sulla via dell’estinzione. Oltre alla costruzione di cliniche veterinarie specializzate, il progetto è impegnato a rispristinare l’habitat naturale di tutte le specie che vi abitavano.

Le squadre di volontari che hanno salvato migliaia di esemplari

Sono state davvero molte le donazioni di aiuto per l’impresa quasi impossibile di salvare gli abitanti delle foreste australiane. Grazie alle generose offerte da tutto il mondo, nelle cliniche veterinarie i medici e i volontari hanno potuto prendersi cura ogni giorno dei loro ospiti gravemente ustionati. In questo rogo, i koala hanno perso tutto, sia il loro ambiente naturale che le loro amate piante di eucalipto, ma anche il gruppo sociale di appartenenza. Grazie al triangolo dei koala, ma anche ad altri progetti nati seguendo l’onda del WWF, ora hanno la possibilità di creare nuovi gruppi e adattarsi al nuovo ambiente. Sono stati assoldati anche i cani nella ricerca dei koala sopravvissuti che, come sempre, sono un valido aiuto per noi umani.

Coma stanno i koala in australia?

La rinascita dei koala in Australia – fonte Unsplash foto di Patrick Mc Gregor

Dai teneri germogli sulle piante bruciate, ritorna la vita nelle foreste dei Koala

Ad oggi, sono stati reintrodotti circa una quindicina di esemplari sulla blue mountains, nella regione del Nuovo Galles del Sud. La commovente liberazione per alcuni koala, è stata fatta proprio sull’albero da cui vennero salvati. Le piogge abbondanti e il clima favorevole, hanno permesso alle foreste devastate dal rogo di riprendersi lentamente, ridando spazio ai suoi abitanti. Non solo koala, anche canguri e piccoli marsupiali icone del continente sono potute tornare nella loro vera casa. Per gli animali che sono rimasti illesi ma non recuperati dalle associazioni, sono state installate delle mangiatoie e degli abbeveratoi. Non avrebbero trovato né cibo né acqua, vista vastità dei danni, e avrebbero potuto morire di fame. Per una volta, l’uomo ha teso la mano alla natura, mettendo al sicuro oltre 15.000 esemplari feriti e curandoli dai danni che, anche questa volta, sono di responsabilità umana.

Ponti per animali: le strutture artificiali che si integrano nell’ambiente

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo il report del WWF “Impacts of the unprecedented 2019-2020 bushfires on Australian animals” le più grandi perdite di koala si sono registrate a Kangaroo Island, con 40.000 soggetti gravemente feriti e deceduti. Nello stato di Victoria, la stima è circa di 8.000 koala recuperati dalle fiamme, ma molti di loro non ce l’hanno fatta.
  • L’area completamente rasa al suolo dall’incendio durato 8 mesi è di circa 10 milioni di ettari, superfice, che corrisponde a quella dell’intera Inghilterra.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post
Written by

Appassionata da sempre di animali, con il sogno di vivere in mezzo a loro, credo negli alberi e nella magia del bosco, credo alle mani forti e gli occhi pieni. Camminare scalza nei prati è una delle mie più grandi passioni. Scopro il mondo della cinofilia nel 2016, e inizio un percorso di formazione che è ancora in atto. Proprio grazie ai cani, incontro Sonia Carrera e le sue adorabili spitz, e così nasce la collaborazione con Habitante, grandissima fonte di ispirazione e spinta a mettermi in gioco.