Pulire il forno con prodotti naturali: come fare

Se utilizzato spesso, il forno andrebbe pulito almeno una volta alla settimana. Dopo l’utilizzo spesso, la tentazione è quella di chiudere lo sportello e di dimenticarsi, o ignorare del tutto, quello che si trova al suo interno. La pulizia è però importante. Pulire il forno con prodotti naturali permette di ottenere buoni risultati, basta dedicarci qualche minuto alla settimana.

Gli accessori da cucina ecosostenibili e plastic free

Pulire il forno con prodotti naturali: cosa utilizzare

Per risultati ottimali si possono scegliere prodotti naturali che spesso si tengono in casa, tra cui:

  1. Sale e bicarbonato
  2. Sapone di Marsiglia
  3. Limone
  4. Aceto

Vediamo nel dettaglio le loro proprietà.

1.     Sale e bicarbonato

Il bicarbonato di sodio è un detergente abrasivo ma anche molto delicato. In cucina è l’ingrediente ideale, non solo per pulire il forno, ma anche per alcune superfici e per il frigorifero. Per eliminare le incrostazioni all’interno del forno, è possibile utilizzare un detersivo naturale fai da te da creare facilmente con una tazza di:

  • sale
  • bicarbonato
  • aceto

Tutto ciò che servirà dopo sarà un panno morbido per distribuire all’interno del forno il tuo detersivo naturale e lasciarlo agire per circa un’ora. A seguito del risciacquo il risultato sarà sorprendente.

2.     Sapone di Marsiglia

Se si mischiano due cucchiaini di bicarbonato di sodio con la stessa dose di sapone di Marsiglia liquido, dieci gocce di olio essenziale di arancio e mezza tazza di acqua calda è possibile creare un altro detersivo naturale profumato e per uso quotidiano. Prima di tutto bisogna accendere il forno a 120° e scaldarlo per almeno un quarto d’ora. Una volta spento, vaporizzare al suo interno, dopo pochi minuti, questo detersivo naturale. Lasciare agire per una ventina di minuti e infine sciacquare molto bene.

Pulire il forno con prodotti naturali - pulizia casa e cucina

Pulire il forno con prodotti naturali come fare – Shutterstock599300102 di Iurii Stepanov

3.     Limone

Il limone sgrassa ed elimina i cattivi odori ed è un ottimo alleato per le pulizie in casa, soprattutto in cucina. Il mix acqua e succo di limone scrosta perfettamente lo sporco. Per una teglia dai bordi alti, basta aggiungere un po’ di acqua e il succo di quattro limoni di media dimensione. Si può infornare la teglia per circa 30 minuti a una temperatura media. L’evaporazione permetterà all’acqua di agire sulle pareti del forno, in modo da rendere più facile il lavoro di pulizia. Trascorsa la mezzora, spegnere il forno e bagnare un panno nel composto di acqua e limone ancora caldo. Passare un panno all’interno del forno e procedere con la pulizia. Per sgrassare ancora più a fondo, basta provare a strofinare una parte di limone direttamente sulle pareti del forno.

4.     Aceto

Scaldando dell’acqua in un pentolino e aggiungendo un bicchiere di aceto bianco si ottiene un composto perfetto per la pulizia. Quando l’acqua inizia a bollire, mettere il pentolino nel forno già caldo a 180°C e lasciarlo per 15 minuti circa. Tiralo fuori e lascialo raffreddare. Appena possibile prendere un panno e bagnarlo con acqua e aceto per procedere con la pulizia all’interno del forno.

Le caratteristiche di una casa sostenibile

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • È opportuno pulire sempre il forno non molto dopo l’utilizzo: le macchie di grasso e di unto saranno molto più difficili da rimuovere se vengono lasciate seccare.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Sono laureata in giornalismo e lavoro come redattrice, traduttrice e copywriter. Mi piace parlare di tutto con approccio scientifico, soprattutto di enogastronomia. Scrivo di moda e la creo (sono anche ricamatrice e modellista sartoriale).