Vai al contenuto
Tragedia a Zanzibar mangiano carne di tartaruga marina e muoiono 9 persone

Tragedia a Zanzibar: mangiano carne di tartaruga marina e muoiono 9 persone

Condividi L'articolo su

Un’urgente allerta sanitaria emana da Pemba

Nell’arcipelago di Zanzibar, nella specifica località di Pemba in Tanzania, il consumo di carne di tartaruga marina ha portato a un tragico esito: otto bambini e una donna hanno perso la vita, mentre altri 78 individui sono stati urgentemente ricoverati a seguito di una grave intossicazione alimentare. La carne di tartaruga, nonostante sia considerata una prelibatezza locale, si è rivelata fatale in questo luttuoso evento.

La pericolosa tossina senza antidoto

Secondo quanto riportato da Haji Bakari, un medico operante nel distretto di Mkoani, analisi di laboratorio hanno confermato la presenza di una tossina altamente letale nella carne di tartaruga consumata dalle vittime. Questa sostanza, capace di manifestarsi in rari casi, non ha cure né antidoti disponibili, rendendo l’intossicazione particolarmente pericolosa.

L’appello delle autorità e il doloroso precedente

In risposta a questo drammatico incidente, le autorità di Zanzibar, una regione semi-autonoma della Tanzania, hanno mobilitato una squadra di gestione dei disastri ed esortato la popolazione a evitare il consumo di tartarughe marine, nella speranza di prevenire ulteriori tragedie. La donna deceduta era madre di due dei bambini vittime, aggiungendo un ulteriore strato di tragedia all’accaduto. Questo incidente non è il primo del suo genere: già nel novembre del 2021, sempre a Pemba, si era registrato un evento simile che causò la morte di sette persone, inclusa quella di un bambino di tre anni, evidenziando un urgente bisogno di consapevolezza e precauzione nel consumo di determinati alimenti.

Io non lo sapevo. E tu? Curiosità sulla carne di tartaruga

mangiano carne di tartaruga marina e muoiono 9 persone

La carne di tartaruga marina è da lungo tempo considerata una prelibatezza in diverse culture attorno al mondo, inclusa quella dell’isola di Pemba in Tanzania. Questo alimento, tuttavia, racchiude rischi non trascurabili per la salute umana.

Le tartarughe marine, in rari casi, possono accumulare nelle loro carni una tossina estremamente pericolosa per l’uomo. Questa sostanza tossica, quando ingerita, può provocare gravi intossicazioni e, in alcuni casi, risultare letale. La situazione recentemente avvenuta a Zanzibar mette in luce la pericolosità dell’assunzione di tale carne, soprattutto quando non si è a conoscenza del potenziale rischio. Questo episodio richiama l’attenzione sulla necessità di informare adeguatamente le comunità sulle potenziali minacce alla salute derivanti dal consumo di alcuni tipi di cibo tradizionali.

Quando è la Giornata Mondiale delle tartarughe marine – Habitante

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News