Tecnocasa: aumentano gli acquirenti single

Secondo lo studio Tecnocasa, il 37,8% di chi acquista casa, oggi, ha meno di 35 anni.

L’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha analizzato le compravendite realizzate attraverso le agenzie Tecnocasa e Tecnorete presenti sul territorio nazionale. Obiettivo dello studio è quello di osservare i comportamenti e le scelte dei single sul mercato immobiliare italiano.

I single e la casa: lo studio Tecnocasa

Nel primo semestre del 2022 il 64,8% dei single che si è rivolto alle agenzie affiliate Tecnocasa e Tecnorete ha acquistato casa, mentre il 35,2% ha preso casa in affitto. Rispetto allo stesso periodo del 2021 si registra un aumento della percentuale di single che affittano, si passa infatti dal 30% all’attuale 35,2%, si tratta del dato più alto registrato negli ultimi anni ed evidenzia una forte domanda di affitto da parte di giovani, ma non solo, della categoria dei single fanno parte anche persone divorziate/separate e molti anziani.

Tecnocasa: aumentano gli acquirenti single

Per quanto riguarda gli acquirenti, in Italia nel primo semestre del 2022 il 31,9% delle compravendite è stato concluso da single, percentuale in leggera crescita rispetto agli anni precedenti, anche grazie alle agevolazioni sui mutui per i giovani.

Prendendo in considerazione solo le grandi città italiane la percentuale di acquirenti single sale al 37,3%, anche in questo caso con numeri in crescita rispetto agli stessi semestri degli anni precedenti.

Tecnocasa - aumentano gli acquirenti single

Tecnocasa: aumentano gli acquirenti single – Foto di Silatip per shuttersock

Quali sono le motivazioni che spingono i single all’acquisto?

Nell’81,5% dei casi la compravendita riguarda l’abitazione principale, il 14,3% dei single acquista per investimento mentre il 3,8% compra la casa vacanza. Rispetto al primo semestre del 2020 e del 2021, anni di pandemia, si evidenzia una ripresa della percentuale di acquisti per investimento, siamo però ancora al di sotto rispetto al 2019, prima dell’arrivo del virus, quando si arrivava al 15,7%. In crescita la percentuale di acquisti di case vacanza, già a partire dal 2021 infatti si superava quota 3%, per arrivare nell’ultimo semestre al 3,8%; anche in questo caso l’arrivo della pandemia ha giocato un ruolo importante spingendo più single all’acquisto della casa vacanza.

La maggioranza degli acquirenti single ha un’età inferiore ai 35 anni (37,8%), con percentuali in graduale diminuzione all’aumentare dell’età. In generale le compravendite da parte di under 35 sono in aumento anche grazie alle garanzie statali sui mutui.

La tendenza è confermata anche dall’aumento di mutui accesi da single in questo 2022, si arriva al 48,2% sul totale delle compravendite, nel 2019 ci si fermava al 43,9%.

Quali sono le tipologie più acquistate dai single?

Nel primo semestre del 2022 il trilocale rimane la tipologia preferita con il 37,8% delle scelte, seguito dai bilocali che arrivano al 32,4%, mentre al terzo posto si trovano i quattro locali con l’11,6%. Le soluzioni indipendenti e semindipendenti tornano ad occupare il quarto posto, dopo che nel 2020 e nel 2021 erano salite sul terzo gradino del podio. Queste tipologie, infatti, con l’arrivo della pandemia hanno visto crescere il numero di compravendite e anche i single apprezzano maggiormente soluzioni ampie e dotate di spazi esterni, tendenza che però nel 2022 si sta affievolendo.

Restringendo l’analisi alle grandi città, si evidenzia che i single acquistano maggiormente bilocali (41,7%), anche se la quota di trilocali è in crescita e arriva al 36,0%.

Fonte: Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Scritto da