Reddito di cittadinanza: abolito dal 2024?

Per il Reddito di Cittadinanza ci sarà un anno cuscinetto, poi la riforma vera e propria.

Il neo consiglio dei ministri ha approvato il disegno di legge di bilancio da circa 35 miliardi di euro. Ventidue miliardi circa saranno impiegati per contrastare il caro energia. Cinque miliardi saranno impegnati sulla riduzione del cuneo fiscale. Sembra che verrà abolito il Reddito di cittadinanza dopo un “anno cuscinetto” che servirà ad inserire i lavoratori occupabili nel mondo del lavoro, accompagnati da corsi di formazione obbligatori.

Reddito di cittadinanza: abolito dal 2024 per occupabili?

In attesa della decisione finale del cdm, è questa la soluzione individuata dal governo come uscita dal reddito di cittadinanza per gli occupabili.

L’idea della cancellazione immediata del beneficio dall’1 gennaio, decisione che avrebbe permesso di risparmiare 1,8 miliardi, sarebbe stata abbandonata. Si sposta, invece, la soluzione verso un anno transitorio nel quale tutte le persone in difficoltà saranno tutelate, chi non è in grado di lavorare avrà piena tutela e chi è in grado di lavorare avrà una riduzione dei mesi di sostegno, da 12 a 8 mesi.

Dal 2024 l’intero sistema verrà rivisto per garantire massimo sostegno e inserire nel mondo del lavoro chi è in grado di lavorare.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • Oggi è possibile rifiutare fino a due offerte di lavoro senza perdere il reddito di cittadinanza. L’idea del nuovo governo è quella di disattivare la tessera in futuro dopo solo il primo rifiuto.
  • Con il reddito di cittadinanza meno di un percettore occupabile su cinque lavora.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi su
Scritto da