Vai al contenuto
Previsioni mercato immobiliare

Nuovo equilibrio per il mercato immobiliare in USA

Condividi L'articolo su

Nuovo equilibrio per il mercato immobiliare in USA. Le vendite aumentano a fronte di una lieve contrazione dei prezzi.

In Usa prosegue la tendenza al riequilibrio del mercato immobiliare. Secondo i dati aggiornati ad agosto 2022 elaborati nel Report di RE/MAX, il rapporto medio fra prezzo di chiusura e prezzo iniziale è stato pari al 99% – vale a dire che le case sono state vendute a un prezzo dell’1% inferiore a quello inizialmente richiesto. Questo fenomeno ha portato a un aumento del 5,3% delle vendite messe a segno ad agosto rispetto a luglio, con una riduzione del prezzo mediano di vendita (- 2,4%) che si attesta intorno ai 410.000 dollari, segnando un’evidente contrazione rispetto al record di 426.000 dollari registrato a maggio.

Parallelamente, la disponibilità di nuovi immobili in vendita è calata del 12,8% rispetto a luglio e l’offerta è scesa dell’1,8%, dopo quattro mesi di crescita a doppia cifra. Ciononostante, il numero di case in vendita è cresciuto del 20% rispetto ad agosto 2021.

Le dichiarazioni di Nick Bailey, President e CEO di RE/MAX, e Gina Mayes Harris

Ad agosto è stato premiato chi non ha avuto fretta di acquistare perché i prezzi sono lievemente diminuiti rispetto a luglio. Ciò ha contribuito a un aumento delle vendite, dato che gli acquirenti hanno approfittato della fase di ribasso del mercato contrariamente ai trend previsti. Il numero di case in vendita rimane comunque significativamente più alto rispetto a un anno fa“, ha dichiarato Nick Bailey, President e CEO di RE/MAX. “L’andamento di fine estate sottolinea la capacità di resilienza del mercato immobiliare.  Nonostante l’aumento dei tassi di interesse e i timori riguardanti il quadro economico generale, la domanda si mantiene forte. Vedremo cosa succederà prossimamente; in ogni caso, l’improvviso aumento delle vendite registrato ad agosto ha ridato vigore al settore“.

Gina Mayes Harris, consulente immobiliare presso l’agenzia RE/MAX Executive Realty di Charlotte (NC), ha aggiunto: “L’area in cui operiamo sta dando prova di forza sia per gli acquirenti sia per i venditori. Le case si vendono all’effettivo valore di mercato e gli acquirenti non si sfidano più con offerte al rilancio. Nel medio termine ci aspettiamo un lieve ma costante incremento dei prezzi. Anche in base alla mia esperienza, tutti i segnali sembrano indicare un mercato più equilibrato, in grado di offrire interessanti opportunità ad acquirenti e venditori“.

Alcuni dati significativi

Dall’inizio del 2022 ad oggi le vendite immobiliari sono diminuite ogni mese rispetto al 2021. Da evidenziare alcuni dati particolarmente significativi:

  • ad agosto, l’andamento di vendita media mensile è stato pari a 1,6 mesi, in calo rispetto agli 1,7 di luglio, ma in aumento rispetto agli 1,2 di agosto 2021;
  • i giorni di permanenza sul mercato sono stati in media 28, quattro in più rispetto a luglio e tre in più rispetto ad agosto 2021;
  • il prezzo mediano di vendita degli immobili ($410.000) è sceso del 7% rispetto a luglio, guadagnando il 7% anno su anno.

Nuovi immobili in vendita

Nelle 51 aree metropolitane coinvolte nell’indagine condotta da RE/MAX ad agosto 2022, il numero di immobili messi in vendita è diminuito del 12,8% rispetto a luglio 2022 e del 13,1% rispetto ad agosto 2021. I mercati che hanno registrato la più grande flessione percentuale anno su anno sono stati Dover, DE, con -59,4%, Milwaukee, WI, con -33,6% e St. Louis, MO, con -27,1%. In testa alla classifica troviamo: Washington, DC, con +13,2%, Raleigh, NC, con +10,7% e New Orleans, LA, con +8,4%.

Transazioni concluse

Nelle 51 aree metropolitane coinvolte nell’indagine condotta da RE/MAX ad agosto 2022, il numero complessivo degli immobili venduti è aumentato del 5,3% rispetto a luglio 2022, e diminuito del 20,1% rispetto ad agosto 2021. I mercati con la più grande flessione percentuale nelle vendite anno su anno sono stati Bozeman, MT, con -44,1%, Las Vegas, NV, con -37,3% e Phoenix, AZ, con -31,4%. Nessuna area metropolitana ha registrato un incremento nella percentuale di vendite rispetto all’anno precedente.

Prezzo mediano di vendita

Ad agosto 2022, il prezzo mediano degli immobili venduti nelle 51 aree analizzate è stato pari a $410.000, in calo del 2,4% rispetto a luglio 2022 e in crescita del 7,0% sull’agosto 2021. Due aree metropolitane hanno registrato una diminuzione del prezzo di vendita mediano rispetto allo stesso mese dell’anno precedente: San Francisco, CA, con -4,2% e Honolulu, HI, con -0,7%. Delle 51 città, ben 20 hanno visto un aumento anno su anno a doppia cifra percentuale, le più alte a: Fayetteville, AR, con +20,4%, Tampa, FL, con +19,4% e Orlando, FL, con +17,5%.

Ad agosto 2022, il rapporto medio fra prezzo di chiusura e prezzo iniziale degli immobili venduti nelle 51 aree metropolitane analizzate è stato pari al 99%, in calo rispetto al 101% di aprile 2022 e al 102% di maggio 2021.
Il rapporto fra prezzo di chiusura e prezzo iniziale esprime il valore medio del prezzo di vendita, diviso per il prezzo inizialmente richiesto nella compravendita. Se è maggiore del 100%, la casa è stata venduta a un prezzo superiore a quello iniziale. Se è minore del 100%, la casa è stata venduta a un prezzo inferiore a quello iniziale.
Le aree metropolitane con il rapporto più basso fra prezzo di chiusura e prezzo iniziale sono state Washington, DC, seguita da Bozeman, MT, e Coeur d’Alene, ID, a pari merito con il 97%. Il rapporto più alto (104%) tra prezzo di chiusura e prezzo iniziale è stato rilevato a Burlington, VT, seguito da un ex aequo (103%) tra Hartford, CT, e Manchester, NH.

Giorni sul mercato – Media delle 51 città analizzate

La media dei giorni di permanenza sul mercato degli immobili venduti ad agosto 2022 è stata di 28, quattro in più rispetto a luglio 2022 e tre in più rispetto ad agosto 2021. I mercati con la media di giorni più bassa sono stati Dover, DE, con 10 e Baltimora, MD, con 11, seguiti da due città a pari merito con 13 (Filadelfia, PA, e Washington, DC). Le medie più alte di giorni sul mercato si sono registrate a Fayetteville, AR, con 63, seguita ex aequo da New York, NY, e Seattle, WA, con 47.
I “giorni sul mercato” indicano il numero medio di giorni che intercorrono dalla presa dell’incarico alla firma del contratto.

Andamento di vendita media mensile – Media delle 51 città analizzate

Il numero delle case in vendita ad agosto 2022 è diminuito dell’1,8% rispetto a luglio 2022 e aumentato del 20,0% rispetto ad agosto 2021. Basato sugli immobili venduti ad agosto 2022, l’andamento di vendita media mensile è sceso a 1,6 mesi dagli 1,7 di luglio 2022, mentre è cresciuto rispetto agli 1,2 di agosto 2021. Ad agosto 2022, i mercati con l’andamento di vendita media mensile più basso sono stati, alla pari, Albuquerque, NM, e Manchester, NH, con 0,7 mesi, seguiti, sempre alla pari, da Charlotte, NC, e Hartford, CT, con 0,8 mesi.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News