Vai al contenuto
Liberatoria Condominiale

Guida Completa alla Liberatoria Condominiale: Cos’è e Come Ottenerla

Condividi L'articolo su

La liberatoria condominiale è un elemento importante in molte transazioni immobiliari, ma spesso genera confusione. Scopri nel dettaglio cos’è una liberatoria condominiale, come ottenerla e quali implicazioni può avere nella compravendita di immobili ubicati in edificio comune. Perché è fondamentale per chiunque desideri ottenere liquidità da un bene immobile ereditato o acquistato?

Cos’è una Liberatoria Condominiale?

La liberatoria condominiale è un documento grazie al quale un soggetto “libera” un altro da un vincolo contrattuale preesistente. Tuttavia, è importante notare che questa liberatoria non è rilasciata dall’amministratore del condominio. L’amministratore ha il compito di certificare la sussistenza dei debiti e dei crediti del condominio e informare i terzi acquirenti riguardo alle contenzioni giudiziarie in corso.

Perché l’Amministratore non Rilascia la Liberatoria Condominiale?

L’amministratore non rilascia la liberatoria condominiale per una buona ragione: non è a conoscenza del bilancio consuntivo relativo all’anno precedente. Questo vuol dire che l’amministratore non può dettagliare il nuovo proprietario sugli eventuali debiti contratti dal cedente.

Immagina che l’amministratore rilasci una liberatoria condominiale per le spese idriche, ma in seguito gli enti erogatori del servizio richiedano un conguaglio sull’utenza e sulla fornitura d’acqua. Queste spese saranno imputate al proprietario dell’immobile al momento dell’accertamento e non al nuovo proprietario. Quindi, sia l’erede cedente che l’acquirente rimarranno gravati da questo onere a meno che l’amministratore non rilasci una liberatoria specifica per tali spese.

Liberatoria Condominiale
Canva

Spese di Manutenzione Straordinaria: Chi Deve Pagarle?

Per quanto riguarda le spese sostenute dal condominio per la manutenzione straordinaria, in genere queste spese spettano al proprietario cedente che era presente all’assemblea nel momento dell’approvazione del decreto di esecuzione. Tuttavia, la legge stabilisce che queste spese debbano essere divise tra il vecchio e il nuovo proprietario.

La mancanza del rilascio di una liberatoria condominiale, in questo caso, può portare all’impossibilità di raggiungere un accordo per la stipula del contratto di compravendita. È quindi fondamentale ottenere la liberatoria condominiale per evitare futuri disaccordi e problemi legali.

Gestire Pagamenti in Sospeso e Liti Condominiali: Cosa Fare?

Se ci sono pagamenti lasciati in sospeso o liti condominiali, è consigliabile che le parti coinvolte trovino un accordo preventivo. Questo può comportare la riduzione di queste spese dal prezzo di vendita. Tuttavia, se non si riesce a raggiungere un accordo, queste spese rimarranno a carico del vecchio proprietario, poiché sono personali.

Liberatoria Condominiale
Canva

In sintesi, la liberatoria condominiale è un elemento essenziale nelle transazioni immobiliari che coinvolgono un condominio. È un documento scritto che libera un soggetto da vincoli contrattuali preesistenti e può avere un impatto significativo sulla compravendita di un immobile. È importante capire in modo chiaro cosa comporta una liberatoria condominiale e come ottenerla per evitare futuri problemi legali e finanziari.

Se stai cercando di vendere o acquistare una proprietà in un condominio, assicurati di consultare un professionista legale o un amministratore condominiale esperto in modo da  avere tutte le informazioni e la documentazione necessarie per una transazione senza intoppi. Una corretta gestione della liberatoria condominiale può fare la differenza tra una compravendita di successo e complicazioni future.

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News