La classifica 2023 delle città italiane più educate e cortesi in cui vivere

Condividi L'articolo su

Essere accolti in città con un sorriso, cortesia e calore! Questi sono gli indicatori utilizzati da Preply, piattaforma globale di apprendimento delle lingue, per realizzare la classifica delle città italiane più educate.

La classifica 2023 delle città italiane più educate è stata stilata, come anticipato da Preply. Il suo team ha realizzato, infatti, uno studio sui comportamenti maleducati più diffusi, che di certo non mettono di buon umore chi trascorre del tempo nelle diverse città. Tra questi, i principali sono utilizzare spesso il cellulare in pubblico, non dare precedenze nel traffico e non rallentare alla guida in presenza di pedoni.

Le città italiane più educate

Le città italiane più educate in cui vivere, la classifica 2023 – pexels maegan white

La classifica delle città italiane più educate e cortesi in cui vivere

Dall’analisi realizzata da Preply per individuare le città più educate d’Italia da cui prendere esempio, Padova risulta essere la città più educata e cortese d’Italia.

Il punteggio è stato calcolato su una scala da 1 a 10, dove dieci è il massimo della maleducazione. I nove punti che hanno permesso ai padovani di collocarsi sul podio dei più educati d’Italia sono:

  • non rispettarelo spazio personale (4.24),
  • saltare la fila (4.61),
  • adattare un linguaggio corporeo di apertura (4.67),
  • essere scortesi con il personale di servizio (4.72),
  • parlare in viva voce in pubblico (4.78),
  • non essere rumorosi in pubblico (4.85),
  • non rallentare con l’autoin prossimità dei pedoni (5.03),
  • non lasciare la mancia (5.45),
  • non salutare (5.52).

Tra le città italiane più virtuose seguono Firenze, Modena e Verona. E ci sono anche, nonostante il traffico, Roma al quinto posto, Napoli e Palermo. Invece, la più generosa con mance è Messina, seguita al quarto posto da Milano.

Le città italiane più educate

Le città italiane più educate in cui vivere, la classifica 2023 – pexels pixabay

Le città italiane che occupano gli ultimi posti in classifica

Nella bella penisola le città che occupano gli ultimi posti in classifica e che invece devono migliorare sono Parma e Catania dove si è soliti:

  • passare molto tempo al cellulare in pubblico,
  • non rispettare le file,
  • essere rumorosi,
  • non lasciare la mancia,
  • non salutare per strada,
  • essere scortesi con il personale di servizio.

Non si direbbe, tuttavia, in fondo alla classifica c’è anche Venezia a causa del troppo caos. Infatti, solo quest’anno i turisti che hanno affollato tutte le strade e i tetti della città di mare sono stati più di 13milioni e spesso non sono di facile gestione.

Le città italiane più educate

Le città italiane più educate in cui vivere, la classifica 2023 – Enrica Cuccarese – Teclablu Photography ©

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sulle tendenze, consigli e idee sulla casa e il giardino continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Scritto da

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.