Klimahouse 2020: costruire e vivere bene

Come rendere più confortevole e sostenibile lo spazio abitativo? Quali le migliori soluzioni e tecnologie per rimettere in efficienza gli edifici? Quali i sistemi costruttivi affidabili e dal minor impatto ambientale? Questo e tanto altro alla fiera internazionale per l’efficienza energetica e risanamento in edilizia.

Consulenze gratuite, workshop, oltre 450 aziende del settore edilizio con i prodotti e sistemi costruttivi più innovativi del mercato, ma anche tour ad edifici certificati per chi cerca ispirazioni per costruire o riqualificare la propria abitazione nel rispetto dell’ambiente. Dal 22 al 25 gennaio, Klimahouse, fiera internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, propone un articolato programma di appuntamenti rivolti a professionisti e privati che cercano soluzioni concrete per costruire o ristrutturare nel segno della sostenibilità. Quest’anno Klimahouse supera gli spazi di Fiera Bolzano e porta la manifestazione in tutto il capoluogo altoatesino con “Klimahouse x Bolzano” e i Tours “Living Experience“, organizzati dalla Fondazione Architettura Alto Adige.

Klimahouse 2020: molti gli spazi per la consulenza

Klimahouse 2020: costruire e vivere bene

Shutterstock – Studio MDF

Klimahouse è diventata un successo di pubblico anche grazie ai suoi momenti di formazione e informazione unici nel loro genere: oltre alle conferenze specialistiche, ai pitche delle startup e alle visite guidate, il programma prevede grande attenzione anche ai consumatori finali che intendono costruire o risanare la propria casa o il proprio appartamento.

Tutti i giorni, presso lo stand dell’Agenzia CasaClima, consulenti specializzati saranno a disposizione per rispondere ancora una volta – gratuitamente – a tutte le domande sull’efficienza energetica degli edifici e sulle ristrutturazioni.

Sono, inoltre, in calendario alcuni appuntamenti pomeridiani di consulenza “straordinaria“: giovedì 23 sarà dedicato ad ARCA – che ha stretto una collaborazione tecnica con CasaClima, avviando un lavoro di certificazione congiunta per edifici in legno – e ai programmi UE, con la presenza di esperti della Commissione europea. Questi saranno presenti anche nel pomeriggio di venerdì 24, assieme all’Ufficio Risparmio energetico della Provincia di Bolzano che, a sua volta, sarà a disposizione anche durante tutta la giornata di sabato 25.

Klimahouse 2020: appuntamento con la Gen Z

Klimahouse 2020: costruire e vivere bene

Shutterstock – Pla2na

A popolarsi per le iniziative di Klimahouse 2020 saranno anche gli spazi della Libera Università di Bolzano che saluterà l’inizio della fiera internazionale con un importante convegno dal titolo “Emergenza climatica: cosa succede in Alto Adige?” in calendario mercoledì 22 gennaio. L’appuntamento, organizzato per sensibilizzare pubblico e cittadinanza del capoluogo altoatesino sull’impellente tema del cambiamento climatico e sulle conseguenze ambientali dell’agire umano, vedrà la partecipazione di esperti locali, rappresentanti di enti di ricerca e relatori di spicco, tra cui anche Luca Mercalli, Presidente della Società Meteorologica Italiana. L’Università di Bolzano ospiterà gli oltre sessanta ragazzi – studenti e studentesse, dai 14 ai 21 anni, provenienti da ogni parte d’Italia – che si confronteranno nella due giorni dell’hackathon “Onda Z@Klimahouse2020” proponendo le proprie idee e soluzioni per il futuro del green building.

Klimahouse 2020 pervade Bolzano

Klimahouse 2020: costruire e vivere bene

Shutterstock – saiko3p

La manifestazione fieristica dedicata all’efficienza energetica e al risanamento in edilizia si allargherà a tutto il capoluogo altoatesino con l’iniziativa Klimahouse x Bolzano, tra le novità di punta dell’edizione 2020 che vede il coinvolgimento di partner, privati e istituzionali, come il Comune di Bolzano, la Libera Università di Bolzano, le Associazioni di categoria hds, hgv, Confesercenti, Bzheartbeat, nonché l’Azienda di Soggiorno. Ad essere coinvolti 14 ristoranti, alberghi e bar e 7 negozi del centro città che, dal 22 al 25 gennaio, proporranno menù a km0, o di filiera corta, e soprattutto si impegneranno a non usare posate, bottiglie o sacchetti in plastica. Le attività che aderiranno al progetto saranno riconoscibili grazie all’allestimento delle loro vetrine attorno al tema “For a better Future – Save our Planet”.

Klimahouse 2020: Living Experience Tour

Pensato sia per i professionisti del settore che per i semplici appassionati, il programma dei Klimahouse Tour, organizzato da Fiera Bolzano in collaborazione con la Fondazione Architettura Alto Adige, prevede numerosi percorsi tematici per scoprire, in compagnia dei progettisti, le buone pratiche e le nuove declinazioni dell’edilizia pubblica e privata in Alto Adige.

Una delle mete principali dei Tours di quest’anno sarà maso Stocker, un antico casolare con una splendida veduta sul bacino di Brunico, visitabile nell’ambito del “Klimahouse Tour 2”. Nel 2018 la struttura è stata ampliata e ammodernata dallo studio Comfort Architetti, combinando elementi moderni e tradizionali per offrire agli ospiti il massimo del comfort abitativo, ma anche garantire un importante risparmio grazie ai bassi consumi energetici.

Lo stesso approccio di valorizzazione degli aspetti più caratteristici e tradizionali degli edifici è stato applicato anche al Grieserhof di Nalles, un antico fienile risalente al 1313 e sotto la tutela dei Beni Culturali; l’edificio è stato ristrutturato per ospitare quattro appartamenti vacanza e sarà visitabile durante il “Klimahouse Tour 1”.

Consulta il programma completo degli eventi.

Fiere Arredo e Design 2020: tutti gli appuntamenti

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • La mission di Klimahouse: “Una stretta di mano, un incontro personale e la relativa percezione delle più sottili sfumature del linguaggio del corpo saranno mai sostituiti da strumenti di comunicazione puramente digitali? Non possiamo dirlo con certezza, ma crediamo fermamente che in futuro nulla potrà sostituire un incontro interpersonale. Ciò nonostante stiamo lavorando con passione per collegare in modo ottimale il mondo digitale e quello reale. Vogliamo rendere la fiera un’esperienza straordinaria per i nostri clienti. Che siate espositori, visitatori o organizzatori di eventi alla ricerca delle numerose opportunità offerte dal nostro centro fieristico vogliamo essere l’ospite perfetto sia nell’ambiente digitale che nei confronti interpersonali. Con passione ci prendiamo cura delle vostre preoccupazioni e del vostro successo. Questo è ciò che rappresentiamo. Con una stretta di mano.”
  • Il Salone Internazionale del Mobile è la più importante fiera e punto d’incontro, a livello mondiale, per gli operatori del settore casa-arredamento. La sua prima edizione risale al 1961 a Milano, città che accoglie la manifestazione tutt’oggi, e l’accoglierà almeno fino al
  • numeri del Salone Internazionale del Mobile già dalla prima edizione, furono significativi: alla prima edizione parteciparono 328 aziende, su un’area espositiva di 11.860 mq, allestita presso la ‘vecchia’ Fiera di Milano. Sebbene gli addetti ai lavori fossero tutti italiani, ci fu già una significativa partecipazione di visitatori esteri, circa 800 sui 12 mila complessivi. La rassegna viene internazionalizzata nel 1967, e fino al 1991 sarà svolta ad anni alterni.

Credits immagine in evidenza: Klimahouse

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione. Consulente digitale e Instagram Strategist.