Groenlandia: i ghiacci si trasformano in fiumi

Quando il clima sfugge di mano, la scienza dovrebbe inginocchiarsi alla Madre della Creazione e chiederle perdono.”
Silvia Zonchedduz

A causa del caldo anomalo registrato nel mese di luglio, i ghiacci artici si sono sciolti ad una velocità record. In poche ore, si sono riversate nell’oceano circa 10 miliardi di tonnellate di acqua soltanto dalla liquefazione superficiale dei ghiacci.

Con la liquefazione del ghiaccio superficiale, in Groenlandia si sono formati in poche ore fiumi di acqua sopra lo strato perenne. Dalle foto aeree che sono state scattate in queste ore della regione artica, il ghiaccio risulta sempre più scuro e agonizzante. A seguito del passaggio della coda dell’anticiclone africano che ha portato caldo record in tutta Europa, le temperature registrate in Groenlandia sono probabilmente le più elevate dal 2012. Su scala globale, il giugno scorso è stato il più caldo mai registrato.

scioglimento

shutterstock Di PetrJanJuracka

Groenlandia

L’aumento delle temperature nella regione artica avvenuto negli ultimi anni, con il conseguente scioglimento dei ghiacci, ha causato un innalzamento del livello del mare stimato in oltre 7 centimetri tra il 1993 e oggi. Altri dati preoccupanti sono quelli relativi al ghiaccio liquefatto riversato in mare nel 2019: 240 miliardi di tonnellate. Molto vicino al primato assoluto, 290 miliardi di tonnellate che si sciolto nel 2012.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Incendi in siberia, fusione ghiacci in Groenlandia: cosa succede alla Terra?