27 settembre 2022: tutte le iniziative per la Giornata del turismo

Oggi 27 settembre 2022 si celebra la Giornata internazionale del turismo e quest’anno, i festeggiamenti ufficiali si svolgeranno in Indonesia. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

La Giornata internazionale del turismo è stata inaugurata in Spagna nel 1979 dall’Organizzazione Mondiale del Turismo. Di seguito tutte le novità e le prospettive per l’edizione di quest’anno.

Perché si festeggia la giornata internazionale del turismo?

La Giornata del turismo è stata istituita nel 1979 a Torremolinos, Spagna, dall’Organizzazione Mondiale del Turismo. L’obiettivo della ricorrenza è quello di promuovere e incentivare un ‘turismo responsabile, sostenibile e universalmente accessibile’. L’organizzazione mondiale ha scelto questa data tenendo conto del  decimo anniversario dell’adozione degli Statuti del UNWTO, avvenuta proprio il 27 settembre 1970. Per l’edizione di quest’anno, l’organizzazione del turismo ha deciso che la celebrazione ufficiale avverrà in Indonesia. Inoltre, si è scelto come tema della giornata “Rethinking Tourism” , letteralmente ‘ripensare il turismo’. Si tratta di un evento che si concentrerà sul futuro del turismo, incentivando una versione più sostenibile, inclusiva e meno dannosa per il pianeta.

Giornata internazionale del turismo

Giornata internazionale del turismo e lo sviluppo sostenibile – Foto di Canva

Le parole di Zurab Pololikashvili, il segretario generale dell’UNWTO

In onore della Giornata internazionale del turismo, il segretario generale dell’Organizzazione mondiale del turismo, Zurab Pololikashvili, ha spiegato “La Giornata Mondiale del Turismo è sempre stata un’occasione per riunirsi e celebrare le numerose e variegate realizzazioni del nostro settore. Per la maggior parte degli ultimi quattro decenni, abbiamo celebrato la crescita senza precedenti del turismo in termini di dimensioni, portata e importanza. Nel 2022, riconosciamo ancora una volta le opportunità che il turismo ha apportato – e continua ad apportare – ovunque alle persone. Tuttavia, soprattutto quest’anno, riconosciamo anche che non possiamo tornare ai vecchi modi di lavorare. Bisogna ripensare al turismo. Mentre il mondo si riapre, dobbiamo imparare la lezione della pandemia e la relativa pausa nei viaggi internazionali. Nell’esporre le nostre debolezze, la crisi ci ha mostrato dove possiamo costruire più resilienza. E nell’esporre le disuguaglianze, ci ha anche mostrato dove possiamo offrire maggiore equità”.

giornata internazionale del turismo

Giornata internazionale del turismo e lo sviluppo sostenibile – Foto di Canva

Le iniziative italiane per la Giornata del turismo

In occasione della Giornata internazionale del turismo, l’Italia ha organizzato due eventi principali:

  • Il Festival delle Arti Quia: si tratta di una mostra organizzata dall’Associazione Quia e dedicata a promuovere l’arte contemporanea e il turismo. La mostra si tiene dal 30 settembre al 2 ottobre a Cerveteri, Roma, nei pressi della Sala Principi Ruspoli in Piazza Santa Maria 12;
  • Senza Confini: quest’anno si terrà la seconda edizione dell’evento, gestito anche questo dall’Associazione Quia in collaborazione con l’Associazione La Collina dei Ciliegi e la APS Il Mandorlo d’Oro. L’obiettivo è quello di mostrare ed esprimere attraverso l’arte l’importanza del turismo. Quest’ultimo, infatti, è visto come una fonte di sviluppo sia personale che sociale per tutto il mondo.

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo l’ultimo Barometro mondiale del turismo effettuato dall’Organizzazione mondiale, si registra che il turismo internazionale è aumentato notevolmente nei primi cinque mesi del 2022. Si tratta di quasi 250 milioni di arrivi internazionali registrati, a differenza dei 77 milioni di arrivi da gennaio a maggio 2021. Ciò significa che il turismo si è ripreso dalla crisi pandemica, arrivando a registrare quasi il 46%. Nello specifico, si evidenzia come i migliori risultati del 2022 siano stati registrati dall’Europa e dalle Americhe. Per quanto riguarda l’Asia e il Pacifico, invece, queste rimangono le mete meno gettonate a causa delle presenti politiche di viaggio restrittive.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Scritto da