Vai al contenuto
Giornata Internazionale dei Bambini Scomparsi

25 maggio, la Giornata Internazionale dei Bambini Scomparsi

Condividi L'articolo su

Il 25 maggio di ogni anno si celebra la Giornata Internazionale dei Bambini Scomparsi, in memoria di Etan Patz, un bambino statunitense rapito a New York il 25 maggio 1979.

25 maggio, la Giornata Internazionale dei Bambini Scomparsi

La Giornata Internazionale dei Bambini Scomparsi, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1983, ha l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla diffusione globale del fenomeno e di ricordare tutti i bambini che ne sono stati vittima.

In Italia, la giornata è commemorata attraverso la promozione di convegni e iniziative che mirano ad aumentare la consapevolezza sulla questione. L’obiettivo di tali iniziative è quello di promuovere la protezione dei più giovani.

Un’importante occasione per riflettere sulla protezione dei bambini e prevenire la scomparsa dei minori

La Giornata Internazionale dei Bambini Scomparsi è un’importante occasione per riflettere sulla protezione dei bambini e sulla necessità di adottare misure efficaci per prevenire la scomparsa di minori. La sensibilizzazione e l’informazione sulla questione rappresentano strumenti fondamentali per proteggere i bambini e prevenire questo fenomeno diffuso a livello globale.

Giornata Internazionale dei Bambini Scomparsi
Canva

Le statistiche di Missing Children Europe

Missing Children Europe tiene traccia delle chiamate provenienti dalle linee d’emergenza. Secondo le statiche elaborate, ogni due minuti, un bambino scompare in Europa.

In particolare, nel corso del 2021, sono state registrate ben 54.655 chiamate relative a casi di scomparsa di bambini, di cui il 13% risalente ad anni precedenti. Nel dettaglio:

  • ben il 57% dei casi riguarda fughe;
  • il 26% è costituito da sottrazioni da parte di un genitore;
  • il 6% è legato alla migrazione di bambini;
  • e ancora, il 2% riguarda bambini smarriti o feriti;
  • l’8% riguarda altre tipologie di sparizioni.

Un problema serio e diffuso a livello europeo

Questi numeri rappresentano un problema serio e diffuso a livello europeo, che richiede una maggiore attenzione e intervento da parte delle autorità competenti. L’adozione di misure efficaci per la prevenzione e la risoluzione di questi casi è fondamentale per garantire la sicurezza e il benessere dei bambini e delle loro famiglie.

La conoscenza di queste statistiche può essere un primo passo per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione e per promuovere la prevenzione dei casi di scomparsa di bambini. Inoltre, è importante sostenere le organizzazioni che si occupano della ricerca dei bambini scomparsi e delle loro famiglie, al fine di garantire il loro ritorno a casa in sicurezza.

Situazione nel mondo

Ogni anno, un gran numero di bambini scompare in tutto il mondo. In Francia, ad esempio, sono stati segnalati come scomparsi 53.439 minori nel 2018, una segnalazione ogni 10 minuti. Ogni anno, in Germania, sono quasi 100.000 i bambini dichiarati scomparsi. Negli Stati Uniti il numero di bambini che scompaiono ogni anno è di circa 460.000.

Anche in Spagna, ogni anno, circa 20.000 bambini sono segnalati come scomparsi. In Canada il numero è di circa 45.288. In Russia, nel 2015, sono stati segnalati quasi 45.000 casi di bambini scomparsi. Nel Regno Unito, ogni anno, il numero di bambini che scompare è di quasi 112.853. In India, circa 96.000 bambini scompaiono ogni anno. E ancora, in Giamaica, nel 2015, il numero di bambini scomparsi è stato di 1.984.

Giornata Internazionale dei Bambini Scomparsi
Canva

La scomparsa di un bambino rappresenta un problema familiare e sociale

La scomparsa di un minore costituisce un grave problema a livello familiare ma anche sociale, che richiede una rapida e accurata risposta delle autorità competenti per garantire il ritorno a casa. La sensibilizzazione e la prevenzione del fenomeno sono fondamentali per proteggere i minori e garantire il loro diritto alla sicurezza e alla protezione.

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News