GAU e le campane della differenziata d’autore a Roma

GAU – Gallerie d’arte urbana è un progetto incentrato sulla trasformazione delle campane della raccolta differenziata del vetro in opere di street art. Lo scopo del progetto è quello di sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche di differenziazione dei rifiuti tramite la bellezza dell’arte come bene comune

Le campane della differenziata d’autore a Roma è un progetto di street art realizzato nel quartiere Aurelio. Qui più di 20 street artist, a cui è stato chiesto di lavorare in coppia, hanno trasformato 14 campane per il riciclo del vetro in vere e proprie opere d’arte. Il risultato è un museo urbano a cielo aperto lungo via Baldo degli Ubaldi e Via Cornelia.

Le campane della differenziata d’autore a Roma

Il progetto di street art di Gau – Gallerie d’arte urbana giunto alla sesta edizione, torna dal 4 al 6 novembre tra le strade di Roma con le opere di:

  • Karma Factory,
  • Lady Nina,
  • Rise Neon,
  • Nemea,
  • Giusy Guerriero,
  • Funkamore,
  • Tito, Orgh,
  • Teddy Killer,
  • Hoek,
  • Umanamente in bilico,
  • Chiara Anaclio,
  • Gojo,
  • La Franz,
  • Dez Midez,
  • Marta Quercioli,
  • Lola Poleggi,
  • Leonardo Crudi,
  • Kemh,
  • Wuarky,
  • Marco Réa,
  • Muges 147.

Un racconto di futuri possibili tra tecnologia e ambiente, ma anche speranze, disfattismi e timori. Infatti, l’obiettivo ultimo è quello di sensibilizzare la cittadinanza sull’importante tematica di differenziazione dei rifiuti.

campane della differenziata d'autore

Le campane della differenziata d’autore a Roma – pexels dmitry egorov

Le giornate rivolete al territorio: il programma di Gau

Come anticipato, GAU scende in strada dal 4 al 6 novembre. Queste tre giornate saranno ricche di iniziative rivolte alla cittadinanza.

  • Il 4 novembre dalle 10.00 alle 14.00 ci sarà il laboratorio di riciclo creativo per i bambini: “Differenziata Mon Amour, costruttori di stelle” a cura di Maria Carmela Milano.
  • Il 5 novembre alle ore 11.00 l’inaugurazione del “Muro d’artista” realizzato da Molecole presso la struttura scolastica in via Cornelia 43.
  • Il 6 novembre alle ore 16.00 la passeggiata Urbana performativa, alla scoperta delle campane a cura di “Gli ultimi rimasti / la città ideale”.
campane della differenziata d'autore

Le campane della differenziata d’autore a Roma – graffiti – pixabay

*Tutte le immagini sono inserite a scopo illustrativo*

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il progetto, promosso da Roma Capitale, assessorato alla Cultura, è vincitore dell’avviso pubblico contemporaneamente Roma 2020 – 2021 –2022 curato dal dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con Siae.
  • In tutta Roma è attiva la raccolta differenziata, porta a porta o stradale, con la separazione di scarti alimentari e organici, contenitori di plastica e metallo, carta e cartone, contenitori in vetro e rifiuti non riciclabili.
  • A giugno 2022 la differenziata si è fermata al 45,9%: non solo in calo dello 0,2% rispetto all’anno precedente ma ben al di sotto di quel 49,5% previsto dalla stessa Ama come obiettivo di periodo. Secondo l’azienda questo è stato causato dalla “diminuzione totale dei rifiuti che si è concretizzata in una diminuzione della produzione di tutte le frazioni di raccolta differenziata”. (Fonte. dati semestrali 2022 approvati dal Cda di Ama e resi pubblici dall’agenzia stampa DIRE)

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Scritto da

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.