Eclissi di Luna: questa sera visibile anche dall’Italia

Appuntamento questa sera 5 giugno 2020 con la seconda eclissi di Luna del 2020 dopo quella del 10 gennaio.

Sarà visibile dall’Europa, Italia compresa, e da Africa, Asia, Australia e Nuova Zelanda

Si tratta di  un’eclissi di penombra, un fenomeno che fa apparire la Luna leggermente offuscata da un velo che ne indebolisce la luce. Il motivo è che la Luna attraversa la parte più esterna del cono d’ombra che la Terra proietta nello spazio.

L’eclissi lunare di penombra è più modesta di altre che interessanto il nostro satellite perché  non vi è  la classica evidente ombra della Terra sul disco lunare. Riusciremo solo a percepire un lieve oscuramento di parte del disco della Luna. Queto perché l’astro  non  si immerge nell’ombra della Terra. Meno spettacolare dunque della Luna rossa, ossia dell’eclissi totale che si verifica quando la Luna entra nel cono d’ombra della Terra.

L’eclissi è prevista dalle 19,45 italiane alle 23,04, per una durata complessiva di 3 ore, 18 minuti e 13 secondi e il culmine alle 21,25, quando il 59% del disco lunare sarà immerso nella parte più esterna dell’ombra della Terra. In quel momento in Italia la Luna sarà ancora bassa sull’orizzonte e il cielo non sarà completamente buio perché rischiarato dal crepuscolo, in quanto il Sole sarà tramontato da poco.

50 anni fa sbarcammo sulla Luna

Nella  foto: Una eclissi lunare fotografata da Raju Soni in giappone il 31 gennaio 2018

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Al contrario di quanto viene ritenuto credibile dalle credenze popolari, la Luna non influsce sull’imbottigliamento del vino, sulla crescita della piante dopo la semina, sulle nascite. Al link seguente queste e altre bufale sulla Luna.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by

Iscritto all’ordine dei giornalisti del Piemonte, inizia la sua attività come Web Specialist nel 1996 presso il Politecnico di Torino, durante il quale svolge le sue prime docenze alla Facoltà di Architettura, all’Università di Torino e all’Università Statale di Milano su materie legate alla comunicazione digitale e alla progettazione CAD architettonica. Si occupa da un ventennio di divulgazione scientifica. È direttore responsabile di habitante.it, content farm digitale che si occupa di marketing e comunicazione, nata da un progetto ideato per supportare l’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia e sviluppato insieme a Unione Nazionale Consumatori.