Dipingere le foreste: l’idea di un’artista britannica per salvarle

Dipingere le foreste: un progetto che potrebbe salvarle

Sotto lo pseudonimo di Jelly Green, una giovane pittrice innamorata delle foreste ha deciso di continuare a dipingerle, immortalando su tela, qualcosa che sta andando distrutto.

Le foreste del pianeta sono oggi minacciate da vari fenomeni: deforestazione, crisi climatica, temperature elevate e siccità, oltre che da un numero sempre più micidiale di incendi dolosi e devastate dall’agricoltura intensiva e dalle piantagioni di monoculture.

Le foreste soffrono e, come abbiamo potuto vedere lo scorso anno, con gli incendi in Amazzonia e Australia, hanno bisogno d’aiuto. Ogni gesto quindi può fare la differenza. È così che la 27 inglese ha deciso di dedicare il suo talento alle foreste. I suoi quadri rappresentanti proprio i polmoni verdi perduti vengono venduti per ricavare fondi per la salvaguardia degli alberi.

Dipingere le foreste: un aiuto per l’Amazzonia

L’artista ha trascorso due mesi in Sud America alla scoperta di un habitat ricco di vita e biodiversità nel cuore della foresta amazzonica. Il suo obiettivo era quello di cercare immagini profonde attraverso il contatto con la natura. Per questo motivo ha vissuto in una casa sull’albero senza elettricità nel Brasile centrale dove il villaggio più vicino era a 18 km di distanza. In questo modo non c’erano distrazioni. Quel luogo è diventato il posto ideale per ritrarre la natura e così ha cominciato a dipingere grandi quadri in cui raffigurava una flora e una fauna di una foresta imponente destinata a sparire.

Gli incendi hanno devastato infatti larga parte di foresta.”È qualcosa di incredibilmente straziante” racconta alla Bbc. La deforestazione ha creato enormi danni.

Con i primi guadagni di circa 10 mila sterline, sono stati acquistati dei terreni intorno a Rio de Janeiro con l’obiettivo di proteggerli. “Qualcosa di minuscolo nella scala delle cose, ma è ciò che potevo fare” ha detto l’artista. Inoltre, grazie a una mostra tenuta a Londra, i fondi sono stati destinati a Regua, una ong brasiliana che ha dichiarato di aver piantato 500mila alberi negli ultimi 20 anni.

Nel frattempo, la giovane pittrice continua a viaggiare dipingendo foreste. Oltre al Brasile ha visitato l’Australia, lo Sri Lanka, la Nuova Zelanda e altre aree del Sud Est asiatico.

Il disastro del fuoco immortalato in un dipinto

Nel Borneo ha raccontato l’assurdo spettacolo di oranghi, scimmie, elefanti e pitoni “riversarsi sulle coste” a bordo delle foreste. “Pensavo fosse fantastico, finché le guide locali non mi hanno spiegato che gli animali stavano solo fuggendo dalla devastazione delle piantagioni per olio da palma e non avevano altro posto dove andare”. Nel tempo osservando la devastazione dei boschi nel mondo, Jelly ha cominciato a dipingerle anche da incendiate, per mostrarne meglio la fragilità.

La sua missione sarà ora quella di continuare a ritrarre le foreste “e quando posso, aiutarle. Voglio documentare anche con i quadri la devastazione. Sono sempre stata appassionata di ambiente e questa è la piccola cosa che posso fare” ha affermato.

Eco sostenibilità in rete: l’ambiente appassiona gli abitanti italiani

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu? 

  • Da agosto 2017 a luglio 2018 gli allarmi hanno segnalato la deforestazione di 4.500 km quadrati mentre il dato ufficiale è stato di 7.500 km quadrati, ovvero il 64,8% in più.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

In copertina: Shutterstock – lassedesignen

Post Tags
Share Post