DFA Partners GREEN FOOTPRINT

DFA Partners GREEN FOOTPRINT. Un impegno costante per rendere Milano più ecologica e sostenibile: ecco una mappatura dei progetti dello studio che stanno contribuendo a cambiare volto alla città.

Nel segno del verde

Ripristinare un equilibrio necessario tra uomo e ambiente attraverso l’architettura è uno dei temi centrali per DFA Partners. Da sempre impegnato in operazioni di riqualificazione urbana, DFA ha dato  vita a complessi abitativi di ultima generazione, progettando un habitat urbano in sintonia con la natura conferendo un nuovo ruolo al verde, come elemento essenziale e funzionale.

Circolarità, riqualificazione energetica, risparmio delle risorse sono le parole d’ordine che rendono, sinergicamente, sempre più concreta la visione di una futura città ecologica, a basso impatto ambientale.

Negli ultimi 10 anni sono stati 15.000 i mq “verdi” che DFA Partners ha introdotto nel contesto urbano, dal centro alle periferie, progetti che mostrano quanto sia elevato il contributo dello studio alla forestazione della città. Dagli Opifici Magolfa, Lombardini e D’Adda che sorgono lungo i Navigli al progetto Forrest in Town in via di realizzazione in zona Barona, oltre a Il ChiostroCorso IndipendenzaWashington Building Vasari 3 nel cuore di Milano: LA GREEN FOOTPRINT dello studio si fonde ad importanti opere di recupero, spesso all’interno di condomini orizzontali.

OPIFICI

Gli Opifici Lombardini, D’Adda, Magolfa, nell’area sud di Milano, realizzati in tempi diversi e ciascuno con proprie caratteristiche strutturali, sono assimilabili alla definizione di condomini orizzontali: modelli abitativi composti da 20 unità circa, dove le parti private affacciano su grandi aree esterne verdi condivise, oggi più che mai fondamentali al benessere delle persone. Il verde è qui elemento strutturale e si declina in patii e terrazzi negli spazi privati. Gli edifici, interamente sostenibili, sono realizzati perseguendo i criteri della bioedilizia e del contenimento energetico.

FORREST IN TOWN

Sarà il primo borgo residenziale di Milano che traghetterà verso una nuova vita l’ex fabbrica Galbani, memoria del passato produttivo di zona Barona.
L’area, di forma trapezoidale, invertirà la tendenza contemporanea alla verticalità a favore di uno sviluppo orizzontale in un susseguirsi di spazi privati e di spazi di condivisione come il grande polmone verde al suo interno, un’oasi lussureggiante di 7.000 mq incorniciato dagli affacci delle abitazioni, caratterizzato da un’ampia varietà botanica che renderà il parco il fulcro dell’esperienza abitativa. Il progetto è connotato da soluzioni innovative per una nuova vivibilità urbana a misura d’uomo: sarà, infatti, il primo esempio di applicazione, in contesto residenziale, della tecnologia di coltivazione idroponica.

INDIPENDENZA

Questo condominio orizzontale, esternamente connotato dai tratti ottocenteschi originali, si sviluppa internamente con un’architettura essenziale e contemporanea dove si snodano 24 unità dove ogni dettaglio è pensato con la massima attenzione all’ambiente e all’impatto ambientale. Patii privati, terrazzi vivibili e un giardino condominiale aumentano e rafforzano la componente verde del progetto curato da AG&P Greenscape.

VASARI

Un progetto di riqualificazione architettonica in corso d’opera situato in pieno centro, nel quartiere di Porta Romana. Il complesso abitativo VASARI 3, due ex corpi di fabbrica, vede la creazione di un’area verde interna, trait d’union tra i due volumi di cui il progetto si compone. Si tratta di un oasi preziosa all’interno del tessuto urbanizzato dove sarà introdotta un’ampia varietà botanica, mostrando come il green stia diventando una vera e propria struttura architettonica. Una vera esperienza abitativa sostenibile.

IL CHIOSTRO

Un chiostro residenziale 4.0 nato dal recupero di una storica struttura milanese di accoglienza con lo svuotamento di un intero isolato e il mantenimento di alcuni elementi architettonici del perimetro esterno.
Il progetto si sviluppa attorno ad un polmone verde interno di 1280 mq sul quale affacciano cinque ville disposte linearmente e 27 appartamenti di diverse metrature. Il green è, infatti, l’elemento predominante nel complesso residenziale che, oltre alla corte, si declina in “tetti verdi” e si diffonde in patii e terrazze private in un crescendo di spazi naturali che si integrano nell’edificio. Il Chiostro, oltre ad essere un chiaro esempio di forestazione urbana in grado di abbattere le emissioni di CO2 ed agire come filtro verso l’esterno, è dotato delle più avanzate tecnologie che ne implementano la sostenibilità grazie all’impiego di energie rinnovabili.

Chiostro

Chiostro

WASHINGTON BUILDING

Sono iniziati i lavori di riqualificazione dell’ex Borlettiun raro esempio, in centro città, di archeologia industriale di inizio Novecento caratterizzato da uno stile eclettico ed ampie facciate liberty. DFA Partners ha formulato il progetto prevedendo l’utilizzo di un’importante quantità di alberi, piante, rampicanti e arbusti collocati nell’estesa corte interna, nei giardini e nei patii delle abitazioni, così come nei balconi privati, grazie alla consulenza di AG&P Greenscape, indicando così nell’urban wood il futuro della città. Nel segno del verde.

DFA Partners GREEN FOOTPRINT

Washington Building

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • DFA Partners è uno studio di architettura: considera l’immaginazione la più avanzata forma di tecnologia.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web