Con il coronavirus, ad Amsterdam si cena in serra

Un’idea per rilanciare le cene fuori durante il coronavirus.

La pandemia ha costretto tutto il mondo a un periodo di lockdown che ci ha portato a modificare alcune nostre abitudini. Ora che in molti paesi è cominciata la fase 2, dove sono state allentate le restrizioni, si pensa a far ripartire al meglio ogni categoria di lavoratori cercando di tornare alla normalità.

L’idea dei creativi di Mediamatic potrebbe essere una soluzione interessante per chi lavora nel mondo della ristorazione e offrire nuove esperienze agli amanti dell’intimità.

Ad Amsterdam infatti, per affrontare il periodo di crisi e gli obblighi di distanziamento sociale, il gruppo ha ideato delle serre per rispettare la sicurezza senza rinunciare alla vita sociale.

Cene fuori adeguandosi a Covid-19, la soluzione

L’idea garantisce un’esperienza riservata e soprattutto sicura. Questi spazi, adibiti un tempo alla loro funzione principale, cioè per progetti artistici con piante e fiori, sono ora stati riconvertiti per ospitare le persone, sulla scia di quello che viene già fatto a Londra o New York con gli igloo dining.

Le strutture esterne dove è possibile prenotare un tavolo, sono state battezzate serres séparées e sono provviste di piccoli tavoli che possono ospitare sino a tre persone.

Il funzionamento è però di fatto differente, poiché il governo olandese al momento proibisce che il cibo venga servito al tavolo.

La scelta è quindi quella di posizionare il cibo su una lunga tavola di legno portata al tavolo dai camerieri ma tenuta a un metro di distanza, in modo che gli ospiti si servano individualmente. In questo modo non c’è alcun contatto tra il cameriere e i clienti. Questa procedura in totale sicurezza ha permesso a Mediamatic di continuare a lavorare con successo in un periodo di forte crisi. Appena messo online, le prenotazioni erano già tutte esaurite.

Willem Velthoven, fondatore e direttore, ha dichiarato: “Può essere difficile per i grandi imprenditori della ristorazione che gestiscono affari quando si tratta di picchi di pressione e turnover di massa. Ma c’è un’altra parte del settore dell’ospitalità quando si tratta di attenzione, prendendo il tempo e la cura. Queste aziende sono molto meno minacciate. Mediamatic ne è un esempio”.

https://www.instagram.com/p/B_8EjFYpR1f/

Emergenza Covid-19: Thefork lancia l’iniziativa “cena sospesa” a favore del Banco Alimentare

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • L’idea è nata da Mediamatic Biotoop, un centro artistico e imprenditoriale si occupa di sostenibilità e attenzione alle tematiche ambientali e climatiche.

TI È PIACIUTA LA NOTIZIA?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it