Bonus auto: incentivi a partire dal 10 gennaio

Condividi L'articolo su

Dal 10 gennaio 2023 ripartono gli incentivi per l’acquisto di auto, secondo un progetto bonus che va a favorire sempre i veicoli elettrici. Di seguito maggiori informazioni a riguardo.

Il governo Draghi aveva prefissato un fondo di un miliardo di euro dal 2023 fino al 2030 per l’acquisto di veicoli, sia tradizionali che ibridi. Ecco come funziona il bonus auto e come richiederlo.

Come funziona il bonus auto?

Il bonus auto è un incentivo volto agli italiani per contribuire alle spese di acquisto veicolo e, soprattutto, per incentivare la vendita delle auto elettriche o ibride. Si tratta, quindi, di una vera e propria manovra volta a ridurre l’impatto ambientale. La ripartizione dei fondi è riportata sul sito internet Ecobonus. Nello specifico, è possibile distinguere:

bonus auto

Bonus auto incentivi a partire dal 10 gennaio – Foto di Canva

Per l’acquisto di veicoli nuovi appartenenti alla categoria M1:

  • 190 milioni per i veicoli con emissioni di anidrite carbonica comprese tra 0-20 grammi;
  • 235 milioni per i veicoli con emissioni di anidrite carbonica comprese tra 21-60 grammi;
  • 150 milioni per i veicoli con emissioni di anidrite carbonica comprese tra 61-135 grammi.

Per l’acquisto di motocicli e ciclomotori appartenenti alla categoria da L1e a L7e:

  • 5 milioni per i veicoli dichiarati come non elettrici;
  • 35 milioni per i veicoli dichiarati come elettrici.

Infine, per l’acquisto di veicoli commerciali appartenenti alla categoria N1 e N2 elettrici sono stati stanziati ben 15 milioni di euro.

Quanto si può risparmiare con il bonus?

In genere, il bonus consente di risparmiare una consistente somma di denaro in base al veicolo acquistato. Nello specifico:

  • 5 mila euro per l’acquisto di auto elettriche con rottamazione;
  • 3 mila euro per l’acquisto di auto elettriche senza rottamazione;
  • 4 mila euro per l’acquisto di auto ibride plug-in con rottamazione;
  • 2 mila euro per l’acquisto di auto ibride plug-in senza rottamazione;
  • 2 mila euro per l’acquisto di auto full/mild hybrid, benzina, diesel, metano e gpl con rottamazione.
bonus auto

Bonus auto incentivi a partire dal 10 gennaio – Foto di Canva

Come richiedere il bonus?

La prenotazione del bonus deve essere svolta direttamente da parte del rivenditore, in quanto lo sconto viene applicato sul prezzo di acquisto. Dopo aver svolto la prenotazione, la conferma o meno arriverà in base alla disponibilità del fondo. Il bonus, infatti, potrà applicarsi senza limiti fino ad esaurimento.

Polemiche sulla ripartizione dei fondi: cos’è accaduto nel 2022?

Dopo ciò che è avvenuto nel 2022, si è aperta una vera e propria polemica contro la ripartizione dei fondi del bonus. Nello specifico, infatti, è accaduto che i fondi disponibili per le auto tradizionali sono esauriti velocemente, mentre ben il 44% dei fondi per le auto elettriche è avanzato. Si tratta di una somma pari a circa 300 milioni di euro. Nonostante gli italiani non siano ancora propensi all’acquisto di veicoli ibridi, una nuova ripartizione del fondo non può essere applicata, in rispetto delle manovre green stilate dall’Unione Europea.

bonus auto

Bonus auto incentivi a partire dal 10 gennaio – Foto di Canva

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Scritto da