Vai al contenuto
Bonus ascensore e scale

Cos’è il bonus ascensore e scale 2024?

Condividi L'articolo su

Nel caso in cui si sta pensando di installare un ascensore o di ristrutturare le scale di casa, è possibile accedere al bonus ascensore e scale 2024.

Si tratta di un incentivo riconfermato per il 2024 e per il 2025, che si presenta come una detrazione per sostituire scale e ascensori in un condominio o un montascale. Tale incentivo fa parte di una famiglia più grande di bonus proposti per favorire l’abbattimento delle barriere architettoniche, anche se può essere ottenuto tramite Superbonus e Bonus Ristrutturazione.

Scopri maggiori informazioni a riguardo e quali sono i requisiti minimi per l’accesso al bonus.

Bonus ascensore e scale: come funziona l’agevolazione?

Il bonus ascensore e scale si presenta come un incentivo edilizio utile per la realizzazione o la sostituzione di vecchi impianti di ascensore o nel caso di installazione di un montascale. Inoltre, l’agevolazione può essere richiesta anche nel caso in cui si verificano interventi di rifacimento e rinnovo scale o rampe che sono già esistenti.

Una caratteristica importante del bonus, però, è che non si tratta di un incentivo a se, ma di una misura estrapolabile dai diversi bonus edilizi. Nello specifico, si fa riferimento a: bonus ristrutturazione, bonus barriere architettoniche e superbonus.

Per quanto riguarda il bonus barriere architettoniche, si tratta di una detrazione pari al 75% per tutte le spese relative a:

  • Costruzione ascensori;
  • Costruzione montacarichi;
  • Sostituzione impianti di automazione di edifici;
  • Sostituzione impianti di automazione di immobili a singole unità;
  • Smaltimento e bonifica di materiali relativi all’impianto che è stato sostituito.

La detrazione deve essere ripartita in 5 rate annuali dal medesimo importo, applicabile su una somma massima di spesa che può essere variabile. Nello specifico, quest’ultima può variare dal 30 mila ai 50 mila euro in relazione ai lavori realizzati.

Scopri di seguito maggiori informazioni in merito ai lavori agevolabili e chi sono i possibili beneficiari.

Bonus ascensore e scale
Canva

Chi può accedere all’agevolazione? Ecco la lista dei beneficiari

Per poter accedere al bonus, è necessario essere in possesso di determinati requisiti. Nello specifico, può beneficiare dell’incentivo:

  • Persone fisiche, esercenti arti e professioni;

  • Enti pubblici e privati che non svolgono alcun tipo di attività commerciale;

  • Società di tipo semplice;

  • Associazioni tra professionisti.

Quali sono i lavori ammessi e agevolabili?

I lavori e gli interventi ammessi dal bonus e agevolabili sono:

  • Tutte le spese riguardanti lo smaltimento e la bonifica dei materiali e degli impianti sostituiti;
  • Tutte le spese relative alla sostituzione delle finiture come pavimenti, infissi esterni e porte;
  • Tutte le spese relative al rifacimento degli impianti di tipo tecnologico. Nello specifico, si fa riferimento a servizi igienici, impianti elettrici, impianti citofonici, impianti di ascensori o di scale, inserimento di rampe agli edifici e così via.

Accedere all’incentivo tramite Superbonus: cosa sapere?

Come già anticipato, il bonus può essere richiesto anche tramite il bonus ristrutturazioni. Nello specifico, si tratta di una detrazione prevista all’interno dell’ordinamento italiano dal Dpr 917/86 art. 16bis e del D.L. n. 83/2012.

Il bonus ristrutturazioni garantisce una detrazione pari al 50%, applicabile su una somma massima di spese di 96 mila euro.

Eppure, è bene precisare che tutti gli interventi vengono inseriti all’interno di un quadro più ampio relativo alla ristrutturazione edilizia ordinaria  e straordinaria relativa sia alla prima che alla seconda casa.

La detrazione, inoltre, sarà disponibile anche nel 2025, ma in quella data tornerà la misura ordinaria del 36% con una somma limite di spesa pari a 48 mila euro.

L’agevolazione può essere ottenuta per i lavori di:

  • manutenzione di tipo straordinaria,

  • restauro e risanamento conservativo,

  • ristrutturazione edilizia di un immobile.
bonus ascensore e scale
Unsplash

Accedere all’incentivo tramite Superbonus: cosa sapere?

Infine, è bene evidenziare che il bonus scale e ascensori può essere ottenuto anche tramite il Superbonus. Nello specifico, sarà necessario prendere in considerazione il concetto di intervento trainante e trainato.

L’eliminazione delle barriere architettoniche può essere ottenuta tramite il Superbonus sia con un intervento trainante sia con un intervento trainato. Nel primo caso si fa riferimento ad un intervento trainante di Ecobonus, come ad esempio l’isolamento termico delle superfici o, magari, la sostituzione dell’impianto di climatizzazione del periodo invernale.

Nel secondo caso si fa riferimento ad un intervento trainato di Sismabonus, come ad esempio un intervento locale di miglioramento e ottimizzazione.

 

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News