Vai al contenuto
studi architettura di BAT

Biennale di Architettura di Venezia e l’installazione muro interattiva

Condividi L'articolo su

La Biennale di Architettura di Venezia ospita, all’interno del Padiglione Coreano, un’installazione interattiva e innovativa chiamata The Game of Together How.

Biennale di Architettura di Venezia e l’installazione interattiva

All’interno della Biennale di Architettura di Venezia è contenuto, in particolare presso il Padiglione Coreano, un’installazione interattiva nota come The Game of Together How. Si tratta, nello specifico, di un gioco interattivo che è stato progettato con l’obiettivo di diffondere maggiore consapevolezza in merito al cambiamento climatico tramite un quiz a risposte. L’installazione è stata progettata da Zava ed è stata curata dai direttori artistici Soik Jung e Kyong Park.

Ecco cosa sapere sull’organizzazione dell’installazione

Particolare e innovativa, la parete del padiglione nella posizione centrale si contraddistingue per la presenza di una parete interattiva di Zava. Questa, nello specifico, si presenta come l’unione di sette pannelli uniti tra loro per dare vita la forma di un’onda. Gli schermi, inoltre, sono installati tramite delle griglie di luce LED in colorazioni differenti su uno sfondo nero che, a loro volta, si illuminano in forma interattiva. Per realizzare la parete, è stato eseguito un grandissimo lavoro esecutivo. Basti pensare che sono state utilizzate più di 420 piastre LED con 105 schede elettroniche e più di 2000 metri di cavi.

Biennale di Architettura di Venezia
Canva

Come funziona il muro?

Con l’obiettivo di attirare un numero maggiore di visitatore, sopra la parete sono stati applicati una serie di schemi che mostrano diverse domande e quesiti in merito al cambiamento climatico sotto vari punti di vista. Inoltre, sopra quattro tavoli sono presenti dei pulsanti di luce differente tra ambra, blu e verde attraverso i quali è possibile rispondere e partecipare ai quesiti degli schemi. Attraverso i punti registrati sarà possibile creare un vero e proprio registro annuale in merito all’impatto sul cambiamento climatico dell’uomo.

Come è organizzata l’illuminazione dell’installazione?

Secondo quanto emerso, in aggiunta all’installazione Wave sono stati introdotti anche altri elementi di luce a sospensione per donare la luminosità necessaria a tutta la struttura. In particolare, l’impianto di luci è stato progettato da Valerio Cometti e comprende tre luci con forma di anello disponibile in tre diametri differenti. L’installazione si contraddistingue come un’esposizione moderna e innovativa presente all’interno del Padiglione della Corea nei pressi della mostra Biennale di Architettura di Venezia.

Biennale di Architettura di Venezia
Canva
Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News