Arriva la Notte di San Lorenzo: come osservare le stelle cadenti

Mancano poche ore allo spettacolare evento che allieva le sere estive. Lo sciame è atteso la notte tra l’11 e il 12 agosto (anche se il fenomeno è già visibile da alcune notti). Il picco dello sciame delle Perseidi, come vengono definite le lacrime di San Lorenzo, è infatti concentrato attorno al 12 agosto, con una media di circa un centinaio di scie luminose osservabili ad occhio nudo ogni ora. Anche se sarà possibile osservarle, con meno frequenza, fino al 20 agosto.

Fu un italiano a scoprire e spiegare il fenomeno che si ripete ogni anno: l’astronomo Giovanni Virginio Schiaparelli che, dopo il passaggio della cometa Swift-Tuttle del 1866, vide un legame tra lo sciame meteorico e la cometa

Volete fare bella figura con gli amici e con le amiche? Capire e spiegare come avviene il fenomeno? Ecco il video dell’astrofisico Luca Nardi che spiega in maniera comprensibile a tutti cose molto complesse che stanno alla base della fisica delle “stelle cadenti”.

Cosa sono le “stelle cadenti”?

Il termine esatto è “meteore”: sono particelle di polvere o piccoli frammenti che alcune comete o asteroidi grandi come granelli di sabbia che si incendiano entrando nell’atmosfera a causa dell’attrito, aumentando così la loro luminosità.

Come fare per osservare lo sciame?

Non è necessario alcun strumento per osservare gli sciami meteorici. Basta l’occhio nudo. Tuttavia il suggerimento che vi diamo è di allontanarvi il più possibile dalle luci della città che con il loro chiarore interferiscono con la visione.  Meglio in alta montagna, dove in queste serate potreste anche scorgere la Via Lattea. Altro consiglio è di attendere almeno 10-15 minuti al buio prima di essere sicuri di scorgere qualcosa. Perché l”occhio si adatta all’oscurità molto lentamente (avete presente l’effetto di adattamento che percepite quando entrate al cinema e la sala è buia?).

Lacrime di San Lorenzo: 5 consigli per osservare le “stelle cadenti” nella notte dei desideri

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo e tu? 

  • Calici di stelle” è un appuntamento che ogni anno viene organizzato nelle piazze e nelle cantine italiane gli enoappassionati e diventa protagonista del brindisi più atteso dell’estate: osservare le stelle sorseggiando un buon vino nei luoghi più belli del Belpaese.
  • Lo sciame meteorico delle Perseidi non è l’unico: praticamente la Terra viene investita da sciami durante tutto l’arco dell’anno: qui potete vedere l’elenco completo.
  • San Lorenzo ricorre il 10 agosto, ma lo sciame meteorico, a causa della precessione degli equinozi, oggi ha il suo massimo culmine nella notte tra l’11 e il 12 agosto.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Iscritto all’ordine dei giornalisti del Piemonte, inizia la sua attività come Web Specialist nel 1996 presso il Politecnico di Torino, durante il quale svolge le sue prime docenze alla Facoltà di Architettura, all’Università di Torino e all’Università Statale di Milano su materie legate alla comunicazione digitale e alla progettazione CAD architettonica. Si occupa da un ventennio di divulgazione scientifica. È direttore responsabile di habitante.it, content farm digitale che si occupa di marketing e comunicazione, nata da un progetto ideato per supportare l’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia e sviluppato insieme a Unione Nazionale Consumatori.