Al via il progetto europeo Lightness per sviluppare comunità energetiche in Europa

Al via il progetto europeo Lightness per aiutare a sviluppare e sostenere le comunità energetiche a livello europeo. In Italia coinvolgerà la città di Cagliari.

Alla scoperta di Cagliari: la città, gli abitanti, cosa visitare e mangiare

Il progetto europeo Lightness per comunità rinnovabili

Le comunità energetiche cittadine sono state pensate dalla Commissione europea nel percorso di decarbonizzazione UE. Queste entità legali sono formate da associazioni di cittadini, enti locali, cooperative e imprese, che vogliono partecipare al sistema energetico tramite la produzione rinnovabile e secondo principi di autoconsumo.

Queste forme di aggregazione organizzata sono perciò in grado di mettere i cittadini al centro della transizione ecologica. Le Comunità Citizen Energy però, hanno ancora pochissima esperienza alle spalle. Si quindi sta ancora provando a definire un modello univoco.

Per questo è stato creato il progetto Lightness, lanciato proprio con l’obiettivo di aiutare a sviluppare e sostenere le comunità energetiche a livello europeo. L’iniziativa promossa dall’ENEA e da 13 partner di 8 Paesi UE vuole promuovere l’accesso democratico all’energia.

L’obiettivo sarà quello di combinare inclusione sociale, sviluppo di strumenti tecnologici a costi contenuti e modelli di finanziamento innovativi. I partner si attiveranno perciò su circa 500 abitazioni residenziali e oltre 30 edifici del terziario. Verranno quindi coinvolte circa 70 mila persone. Si svilupperanno inoltre linee guida e roadmap politiche.

progetto europeo Lightness - città green

Al via il progetto europeo Lightness per sviluppare comunità energetiche in Europa – Shutterstock1207390333 di lovelyday12

I siti pilota

Per offrire uno sguardo ampio, il progetto ha selezionato cinque siti pilota in paesi diversi per:

  • clima
  • mercato energetico
  • utilizzo delle rinnovabili
  • consapevolezza ambientale.

L’Italia, che partecipa al progetto con Axpo Energy Solutions, CIVIESCO e Ener2Crowd, testerà la sua comunità energetica intelligente a Cagliari. Nel dettaglio, verrà preso in considerazione un condominio di otto appartamenti costruito nel 1966 e appartenente alla classe energetica più bassa.

L’edificio sarà quindi soggetto a una serie di interventi. Tra questi l’installazione di un impianto solare da 20kWp sul tetto e la coibentazione esterna. Inoltre, la gestione dell’energia sarà abilitata alla blockchain e i dati saranno disponibili in tempo reale.

“Gli ambiziosi obiettivi di riduzione di gas serra che l’Unione europea si è proposta di raggiungere nei prossimi anni richiedono il contributo di tutte le parti della società e i cittadini potranno avere un ruolo primario e attivo nella transizione energetica”, spiega quindi Francesco Baldi, referente ENEA per il progetto.

“Attraverso lo sfruttamento del potenziale di flessibilità che le comunità energetiche offrono per la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di anidride carbonica, Lightness fornirà benefici economici, sociali e ambientali alle comunità lungo l’intera catena del valore dell’energia”.

Il progetto europeo Lightness è un obiettivo europeo

Gli altri luoghi coinvolti nel progetto sono:

  • cooperativa energetica ad Alginet, in Spagna
  • complesso di edilizia sociale a Wroclaw, in Polonia
  • parco industriale a Valence, in Francia
  • tre comunità energetiche a Woerden, Helden e Delft in Olanda.

Saranno quindi incluso oltre 3 mila tra utenti finali, per poter ottenere:

  • un aumento del 25% dell’energia prodotta da fonti rinnovabili
  • la riduzione del 30% dei costi energetici
  • la disponibilità fino al 20% dagli edifici residenziali e commerciali della flessibilità durante i picchi di domanda di energia.

In Piemonte è nata la prima comunità energetica d’Italia

Pillole di Curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • L’Europa rappresenta oltre il 70% dell’energia eolica mondiale e il 20% degli impianti solari fotovoltaici presenti nel globo.
  • Già nel 2000 è stato creato in Danimarca “Horns Rev”, il primo parco eolico su vasta scala. L’impianto utilizza molte tecnologie che in seguito diventeranno norme industriali per l’energia eolica in mare.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it