Vai al contenuto
Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla

30 maggio 2024: oggi è la giornata mondiale della sclerosi multipla; perché interessa anche te

Condividi L'articolo su

Il 30 maggio è la Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla (SM), ha un significato importante per tutti, non solo per coloro che sono direttamente colpiti dalla malattia. La SM è una malattia cronica e spesso debilitante del sistema nervoso centrale che può influenzare il cervello, il midollo spinale e i nervi ottici, causando una vasta gamma di sintomi fisici e cognitivi.

Casa attenta alla Salute: la Casa Ideale di Domani

I dati sulla sclerosi multipla in Italia e nel mondo

La sclerosi multipla (SM) è una malattia neurodegenerativa che colpisce il sistema nervoso centrale e può portare a disabilità significative.

Sclerosi multipla in Italia

In Italia la prevalenza della sclerosi multipla è tra le più alte d’Europa con circa 118.000 persone affette da questa condizione. Questo numero evidenzia una concentrazione particolare nel Nord del paese.

Ogni anno si registrano circa 3.400 nuovi casi evidenziando l’importanza di monitoraggio e ricerca continua. La SM mostra una prevalenza di genere significativa colpendo principalmente le donne con un rapporto di circa tre donne per ogni uomo affetto. La maggior parte dei casi viene diagnosticata tra i 20 e i 40 anni ma può presentarsi a qualsiasi età mostrando la variabilità e l’impredicibilità della malattia.

Sclerosi multipla nel mondo

Globalmente la sclerosi multipla colpisce oltre 2,8 milioni di persone con una distribuzione che varia significativamente in base alla geografia. È più comune nei paesi con latitudini più elevate come il Canada, la Norvegia e la Svezia, dove i tassi di prevalenza sono particolarmente alti. L’impatto economico della SM è considerevole sia per i sistemi sanitari che per le famiglie, Le spese sono ampie e includono trattamenti farmacologici, riabilitazione e perdita di produttività lavorativa. Questi costi sottolineano l’importanza di politiche sanitarie efficaci e supporto adeguato per le persone colpite e le loro famiglie.

Perché la Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla dovrebbe interessare tutti

30 maggio Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla

  1. Conoscenza e consapevolezza: Questa giornata aiuta ad aumentare la consapevolezza e la conoscenza della SM tra il pubblico generale. Capire cosa significa vivere con la SM può promuovere empatia e sostegno nella società verso coloro che convivono con la malattia.
  2. Ricerca e sviluppo: Attrarre attenzione su questa malattia può stimolare ulteriori ricerche e finanziamenti. La ricerca non solo può portare a migliori trattamenti e potenzialmente a una cura per la SM, ma può anche fornire intuizioni utili su altre malattie neurologiche.
  3. Supporto alla comunità: La solidarietà e il supporto della comunità sono fondamentali per le persone con SM. La giornata mondiale offre l’opportunità di unire le persone, inclusi i pazienti, le famiglie, gli amici, i caregiver e i professionisti sanitari, per condividere storie, esperienze e risorse.
  4. Impatto sociale ed economico: La SM può avere un impatto significativo sulla capacità lavorativa degli individui, influenzando quindi l’economia. Comprendere e affrontare le sfide affrontate da chi ha la SM può portare a politiche migliori e più supporto da parte delle istituzioni.
  5. Empatia e inclusione: Promuovere la comprensione e la tolleranza verso le persone con disabilità visibili e invisibili migliora la coesione sociale e l’inclusione in tutti gli aspetti della vita.

La Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla non è solo un momento per riconoscere e sostenere chi vive con la SM, ma anche un’occasione per educare e sensibilizzare il pubblico sull’impatto e le sfide della malattia, incoraggiando una società più inclusiva e di supporto.

Iniziative 2024 per la Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla

Oggi, 30 maggio 2024, si celebra la Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla, un’occasione fondamentale per sensibilizzare e informare il pubblico su questa complessa malattia neurologica. Di seguito, ecco le principali iniziative organizzate per questa settimana di sensibilizzazione, che si estende dal 25 maggio al 2 giugno, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e promosse dall’AISM.

Illuminazione dei monumenti

  • Illuminazione rossa: In tutta Italia, monumenti e palazzi di spicco vengono illuminati di rosso per simboleggiare la lotta contro la sclerosi multipla. Questo gesto visivamente impattante mira a richiamare l’attenzione sulla malattia e a unire simbolicamente la comunità in sostegno alle persone affette.

Eventi scientifici

  • Congresso scientifico annuale FISM: Si tiene un congresso con la partecipazione di circa 150 ricercatori nazionali e internazionali. Durante l’evento, si discutono gli ultimi sviluppi e le innovazioni nella ricerca sulla sclerosi multipla. Quest’anno, il congresso è impreziosito dalla cerimonia di premiazione del Premio Rita Levi Montalcini, assegnato a Valerio Chiurchiù per i suoi studi innovativi nella neuroinfiammazione e terapia della SM.

Coinvolgimento politico

  • Incontro con i candidati alle elezioni europee: AISM ha già incontrato i candidati italiani alle elezioni europee per presentare il Manifesto AISM, che delinea 30 linee di azione prioritarie sulla salute, ricerca, inclusione e partecipazione sociale relative alla sclerosi multipla.

Sensibilizzazione ed educazione

  • Portraits speciale SN 2024: Questo progetto speciale include video e podcast che mettono in luce i sintomi invisibili della sclerosi multipla, educando il pubblico su come questi sintomi influenzino quotidianamente la vita delle persone affette. Conoscere questi aspetti è fondamentale per comprendere e supportare meglio chi vive con la SM.

Queste iniziative rappresentano un’importante piattaforma di informazione, sensibilizzazione e ricerca, dimostrando l’impegno continuo nella lotta contro la sclerosi multipla e nel supporto alle persone che ne sono affette.

fonte: aism.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News