1989-2019. La caduta del Muro di Berlino trent’anni dopo

Il 9 novembre di 30 anni fa cadeva il “muro della vergogna” che per numerosi anni divise in due una città e il mondo. Da quel momento, la storia cambiò il suo corso.

Per comprendere la tormentata storia del muro di Berlino è necessario ripercorrere con la memoria alcune strade che ci portano lontano, verso una trama piuttosto complicata. Habitante ne traccia solo i punti salienti, semplificando un po’ la trama di questa vicenda che ha tenuto con il fiato sospeso intere nazioni.

Sul finire della  II Guerra mondiale venne sconfitto il nazismo tedesco, e la Germania  fu divisa in due parti dalle forze alleate, vincitrici della guerra più sanguinosa mai combattuta: la Repubblica democratica Tedesca, conquistata dall’Armata Rossa sovietica,  e la Repubblica federale Tedesca –  la parte occidentale –  occupata dagli inglesi e dagli americani.

Finita la guerra gli alleati iniziarono a combattersi a vicenda. Ma lo fecero non con le bombe, ma con le armi della propaganda e della politica: inizio la storicamente nota Guerra fredda. Come risultato il mondo fu tagliato in due, Europa compresa. E una  città, Berlino,capitale della Germania sconfitta iniziò la costruzione di un muro: prima tra il 12 e il 13 agosto del 1961 con una recinzione di filo spinato, poi con un vero muro di cemento armato alto quasi quattro metri e con lunghezza di 155 km. Chiunque tentasse di attraversarlo veniva ucciso dalle guardie che lo pattugliavano

Il muro di Berlino divise in due intere famiglie, impedendo loro di riabbracciarsi per quasi 30 anni.

La caduta del muro di Berlino

Credits foto: pio3 -Shutterstock

.

La caduta del muro

Ma il 9 novembre 1989, ossia 30 anni fa, le autorità di Berlino Est permisero ai propri cittadini di attraversare il varco per visitare Berlino Ovest. In poche ore migliaia di persone si presentarono con mazze e picconi per abbattere quella barriera che separava intere famiglie. E solo un anno dopo  la Germania tornò a essere un’unica nazione. 

In questo video di Storici subito, canale ufficiale italiano di Simple History, l’animazione dei passaggi cruciali di questa incredibile vicenda.

 

 

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Anche se oggi celebriamo i 30 anni dalla caduta del muro, le operazioni della sua demolizione iniziarono ufficialmente il 13 giugno 1990. Tra il 9 novembre e il 13 giugno continuavano a funzionare i Check Point, anche se con meno rigore. I controlli di frontiera terminarono solo il 1 luglio. Il 3 ottobre 1990 le due Germanie furono definitivamente unite.
  • Nonostante i divieti, furono circa 5000 gli abitanti di Berlino Est che riuscirono a superare i controlli alla frontiera del muro. Spesso in modo molto rocambolesco. Come la fuga dell’aviatore Hans Peter Strelczyk che, con la complicità di un amico, costruì una mongolfiera con la quale riuscì a portare a Berlino Ovest le relative famiglie.

 

 Credits immagine in evidenza: pio3 – Shutterstock

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it