19 marzo, la Festa del Papà

Il primo amore di una figlia. Un essere dalle spalle forti, dalle mani grandi e dal cuore amorevole. Figura fondamentale e insostituibile nella vita di ogni figlio. Oggi, 19 marzo, si celebra la Festa del papà: ecco le origini della Giornata e tante curiosità che riguardano questa festa.

19 marzo, la Festa del Papà. Una ricorrenza celebrata in tutto il mondo anche se in date e modalità diverse. In Italia, così come in Spagna, Portogallo e alcuni stati del Sud America, la Festa del papà cade il 19 marzo, in concomitanza con il giorno di San Giuseppe.

19 marzo, la Festa del Papà

www.pixabay.com

Le origini della Festa del papà

Si tratta di una ricorrenza festeggiata sin dal 1968 e fortemente legata alla cultura cattolica, nello specifico a San Giuseppe, padre putativo di Gesù, emblema della figura paterna. Il culto di san Giuseppe fu diffuso da alcuni monaci benedettini intorno al 1030. Si deve a Papa Sisto IV l’iscrizione della festa nel calendario romano. Nel 1871 la Chiesa Cattolica proclamò San Giuseppe protettore dei padri e Patrono della Chiesa. Fino al 1976 il 19 marzo era considerato un giorno festivo anche agli effetti civili.

I dolci e i falò del 19 marzo

Insieme alla Festa del papà, in Italia, si sono sviluppate delle tradizioni gastronomiche e non solo. La festa del 19 marzo, in buona parte delle regioni italiane, è caratterizzata dai falò e dalla preparazione di sfinci e zeppole, delle frittelle che ricordano quelle vendute da San Giuseppe durante la fuga dall’Egitto, per poter sopravvivere. La festa di San Giuseppe, e quindi anche la Festa del papà, coincidono con la fine dell’inverno: i falò segnano il passaggio dalla stagione invernale alla primavera, come una sorta di culto di purificazione agraria.

Come e quando viene festeggiato il papà nel mondo

Ogni Paese, nel corso degli anni, ha radicato diverse usanze e tradizioni. In Francia, ad esempio, i bambini regalano una rosa rossa al proprio padre e in Inghilterra dei cioccolatini ed affettuosi bigliettini di auguri. Diverse sono anche le date della ricorrenza. In Russia il papà viene festeggiato il 23 febbraio, Giorno dei Difensori della Patria. Norvegia, Finlandia e Svezia celebrano la Festa del papà nella seconda domenica di novembre, la Romania nella seconda domenica di maggio. La Danimarca celebra il papà il 5 giugno. In Germania i papà vengono festeggiati 40 giorni dopo la Pasqua. E ancora, dagli USA al Regno Unito, dalla Cina al Giappone, la Festa del papà si celebra la terza domenica di giugno. 

19 marzo, la Festa del Papà

www.pixabay.com

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu? 

  • Negli Stati Uniti il papà viene festeggiato la terza domenica di giugno perché a Fairmont, in Virginia, il 19 giugno 1910, Sonora Smart Dodd, giovane ragazza ventiseienne, organizzò una festa nel giorno del compleanno del padre, veterano della Guerra di Secessione, dando così il via ad una lunga tradizione. Nel 1924, il presidente degli USA propose che la festa del papà diventasse nazionale. La decisione divenne ufficiale nel 1966 quando il presidente Johnson firmò il documento che istituiva la terza domenica di giugno come Festa Nazionale del papà.
  • Esiste una seconda festa dedicata a San Giuseppe Artigiano. Essa cade il primo maggio e risale al 1955. Fu istituita in risposta alla festa dei lavoratori che aveva origini sindacali e socialiste.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

 

Queste tristi giornate segnate dall’angoscia per via di un virus subdolo e letale, ci stanno costringendo a stare lontano dai nostri affetti più cari.

Ma l’amore vince sempre su tutto: restiamo lontani oggi per abbracciarci più forte domani.

Un augurio a tutti i papà del mondo e in particolare al mio che amo infinitamente, grande esempio di forza e bontà.

19 marzo, la Festa del Papà

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web