Tutti pronti per That’s Mobility 2019: mobilità elettrica e tante altre novità

Dal 25 al 26 settembre 2019 presso il MICO, Centro Congressi di Fiera Milano, aprirà la seconda edizione di uno tra gli eventi più importanti in Italia dedicato alla mobilità elettrica.

Più di 4 abitanti italiani su 5 vorrebbero un’auto elettrica. Lo afferma un sondaggio Ecu Testing. Per questo nascono eventi come la Conference&Exhibition dedicata alla mobilità elettrica ed organizzata da Reed Exhibitions Italia in partnership con l’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano.

Oltre 45 aziende  proporranno  quanto di più innovativo sia possibile trovare sul mercato: dai mezzi di trasporto elettrici come auto, moto, scooter, biciclette a pedalata assistita. Ma anche i nuovi mezzi di micro mobilità come hoverboard, monopattini monowheel. Inoltre i dispositivi e sistemi di ricarica,i  servizi di ricarica on demand, le soluzioni di storage e di accumulo, le multi-utility fino  ai servizi di sharing.

Il futuro della Smart Mobility in Italia

Sarà l’evento più importante della manifestazione e si svolgerà il 25 settembre, con la presentazione dei dati dell’Osservatorio sulla Mobilità Elettrica nel nostro paese realizzato dall’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano.

Un Osservatorio che ha cambiato nome: da e-Mobility report (2018) e si è trasformato in Smart Mobility Report  per porre maggior accento sul tema della mobilità condivisa e connessa, l’auto interconnessa alla rete, con guida autonoma, con il  car sharing  e l’alimentazione elettrica.

I dati dell’ultimo report sulla mobilità elettrica indicano che il 61% degli abitanti italiani trova nella “difficoltà di fare rifornimento” il principale limite dell’auto elettrica, in particolare gli uomini (63%), più preoccupati delle donne (57%) e i giovani (67%) più degli over 55 (46%).

In più, quasi sei italiani su dieci temono di “rimanere senza un punto di ricarica”, mentre il 26% vorrebbe “l’equivalente di un benzinaio o una alternativa al self service”

Durante l’evento si affronteranno anche gli aspetti cari ai direttori marketing con i modelli di business più validi e futuribili nella filiera della mobilità elettrica.

Per i designer e i progettisti (ma non solo) ci saranno approfondimenti invece su temi come l’impatto ambientale associato ai veicoli elettrici.

That’s Mobility Radio 

Per rimanere aggiornati su tutte le novità di THAT’S MOBILITY 2019 è possibile seguire i profili Facebook, LinkedIn, Instagram e That’s Mobility Radio, podcast che aprofondirà con interviste e speciali le curiosità e le novità legate alla mobilità del futuro, e che, durante la manifestazione, trasmetterà da una postazione mobile su una Model X personalizzata.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Quello della mobilità elettrica è un settore con il più alto numero di aziende giovani (2 su 5 hanno meno di 20 anni) e dove, negli ultimi anni, si sono sviluppate numerose start-up e Pmi.
  • Si tratta di un settore in forte crescita: dai fatturati in Italia di 2,2 miliardi del 2013 si è passati ai circa 6 del 2017 con un incremento medio annuo del 28,7%. Entro il 2030 il fatturato complessivo della filiera della e-mobility italiana potrebbe raggiungere i 98 miliardi. Da 160 aziende oggi attive in Italia si arriverebbe a conteggiarne più di 10mila.    [Fonte: Studio Motus-E The European House – Ambrosetti]

 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by

Iscritto all’ordine dei giornalisti del Piemonte, inizia la sua attività come Web Specialist nel 1996 presso il Politecnico di Torino, durante il quale svolge le sue prime docenze alla Facoltà di Architettura, all’Università di Torino e all’Università Statale di Milano su materie legate alla comunicazione digitale e alla progettazione CAD architettonica. È direttore responsabile di habitante.it, content farm digitale che si occupa di marketing e comunicazione, nata da un progetto ideato per supportare l’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia e sviluppato insieme a Unione Nazionale Consumatori.