Spot: il cane robot che sa pascolare le pecore è ora in vendita. Costa 75.000 dollari

Il compito del cane pastore è stato uno dei primi ad essere svolto dai cani quando iniziarono ad essere addomesticati dagli umani. È un  compito difficilissimo da svolgere e finora nessun altro – oltre al  cane – è mai stato in grado di compierlo: fino  ad ora.

Il suo nome è Spot, ed è nato da una partnership tra la società di robotica Boston Dynamics e Rocos, una società della Nuova Zelanda focalizzata sul software operativo del robot

.

Dai robot che pascolano grecci di pecore a robot pattuglia contro il coronavirus. I robot  sono già tra noi, sotto molteplici forme, e presto ci aiuteranno  a svolgere compiti molto difficili.

Cani robot: una scena che molti hanno  già visto in una puntata di Black Mirror

Qualcuno ha fatto notare che nella  puntata Metalhead di Black Mirror (quarta stagione) alcuni cani robot venivano utilizzati in un mondo distopico assai meno edificante: dare la caccia ed uccidere gli esseri umani. E spaventosamente assomigliano proprio a quelli della Boston Dynamics.

metalhead-black-mirror.jpg

Una scelta di una puntata di Black Mirror in cui si vede il cane robot

.

Ovviamente si tratta di una pura coincidenza tra la realtà e a finzione: “Spot è un robot industriale progettato per lavorare autonomamente in ambienti pericolosi per l’uomo” ha detto ai giornalisti Michael Perry, uno dei top manager della Boston Dynamics. “Vogliamo – ha continuato – che facciano lavori noiosi, sporchi e pericolosi, nel campo della robotica noti anche come le tre D ovvero dull, dirty and dangerous”.

I campi di  applicazione in cui Spot può essere utilizzato sono diversi: minerario, manifatturiero, utility elettriche, costruzioni. Compiti pericolosi per gli essere umani ma anche di puro controllo.

A Singapore, ad  esempio questi cani robot hanno pattugliato in lungo e in largo un parco pubblico, stimando quante persone vi fossero nella zona e riproducendo messaggi tramite altoparlante che incoraggiassero il distanziamento sociale.

.

Il cane robot è ora  in vendita a 75.000 dollari

Al momento Spot è in vendita solo per essere acquistato da aziende statunitensi e per non meno di 75.000 dollari: qui  il webstite dello shop online ufficiale . Ma sono già molte le prenotazioni in tutto il mondo.

.

In un ospedale di Boston, i robot Spot sono stati equipaggiati con iPad e radio bidirezionali e sono stati utilizzati dal personale medico per valutare possibili pazienti contagiati da COVID-19. Sono stati persino usati dalla polizia di stato del Massachusetts.

Boston Dynamics è una società di robotica con sede a Boston, nota per i suoi design che rispecchiano i movimenti realistici somiglianti a persone. Il  livello di  umanizzazione dei movimenti è tale da mettere a volte persino a disagio gli spettatori quando si accorgono di alcune “prestazioni” al di fuori dal normale, tanto che a molti ricorderanno una celebre serie cinematografica con Arnold Schwarzenegger in qualità di protagonista.

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Spot pesa circa 25 kg ed è uno dei robot più silenziosi mai realizzati da Boston Dynamics.
  • Ha una vasta gamma di sensori, tra cui fotocamere di profondità, sensori giroscopici e sensori per la propriocezione (la capacità di percepire e riconoscere la posizione del proprio corpo nello spazio) negli arti.

 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by

Iscritto all’ordine dei giornalisti del Piemonte, inizia la sua attività come Web Specialist nel 1996 presso il Politecnico di Torino, durante il quale svolge le sue prime docenze alla Facoltà di Architettura, all’Università di Torino e all’Università Statale di Milano su materie legate alla comunicazione digitale e alla progettazione CAD architettonica. Si occupa da un ventennio di divulgazione scientifica. È direttore responsabile di habitante.it, content farm digitale che si occupa di marketing e comunicazione, nata da un progetto ideato per supportare l’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia e sviluppato insieme a Unione Nazionale Consumatori.