Sei libri per chi è adolescente, o si sente giovane dentro

Oggi parliamo di libri per “Young Adult“: sono i romanzi per adolescenti ma sempre più apprezzati anche dagli adulti.

Secondo un’indagine oltre il  55% degli adulti tra i 30 e i 55 anni diventa lettore di  romanzi nati per un pubblico giovane. Perché? Si tratta di libri dove i sentimenti sono trattati con un pizzico di nostalgia, sono libri di evasione, solitamente con un lieto fine e incontrano i gusti di lettori di ogni età.

Tuttavia se sei un genitore con un figlio o una figlia in piena rivoluzione ormonale, qui troverai sei titoli pronti ad affrontare le loro sfide nel loro passaggio per entrare nell’età adulta.

Tra gli autori ci sono nomi affermati e nuove entrée, il cui successo è decretato dai like dei coetanei su social network pressoché sconosciuti agli adulti, come Wattpad.

Ricordiamo tra i casi di grande successo quello di  Anna Todd, divenuta celebre proprio con Wattpad con il suo After e Before, ancora in cima alle classifiche. Sono libri spesso scritti meglio dei libri per adulti, da leggere, dunque, anche quando l’adolescenza è solo un ricordo.

Il sole a mezzanotte

Cosa potrebbe succederti se hai diciassette anni e una rara malattia che ti impedisce di sopravvivere alla luce diretta del sole? No, non è una nuova saga di vampiri alla Twilight, ma una malattia genetica che rende sensibile la pelle alla radiazione solare. Per la protagonista Katie Price anche un solo raggio di sole le costerebbe la vita. E solo al tramonto può uscire con la sua chitarra e suonare e cantare negli angoli delle strade e nelle stazioni, dove anche i viaggiatori più distratti vengono colpiti dalla sua voce. Una sera ecco apparire Charlie Reed, ex atleta del liceo, per il quale ha preso una tremenda cotta, innamorata segretamente, da oltre dieci anni. E senza aver mai avuto il coraggio di esprimersi o svelarsi. Un incontro che però le cambierà la vita, per sempre, insieme a quello delle persone che la circondano. Non è perché le cose sono difficili che non osiamo, è perché non osiamo che sono difficili. E Katie scoprirà  che per amare e farsi amare bisogna avere coraggio. Due indimenticabili protagonisti che ci trascineranno in una storia romantica ricca di colpi di scena.

Corniche Kennedy

Marsiglia, lungomare. Lanciandosi dalla scogliera alcuni ragazzi si sfidano rischiando la vita. Sono Eddy, Mario, Loubna e il resto della banda. Sotto la corniche Kennedy, loro  quartier generale dove tutti i giorni si ritrovano e alla fine si innamorano. Ragazzi fra i tredici e i diciassette anni, la cui bellezza, energia, vitalità, vivacità sono proporzionali solo alla loro  vulnerabilità.

Un romanzo francese che racconta l’equilibrio instabile tipico dell’adolescenza rivelato nella sua totale completezza.  Un salto dalla scogliera per sfida: contro se stessi. contro le autorità, cercando quell’ebbrezza che solo quando si è adolescenti ti porta a superare i propri limiti sentendoti invicibile. Da dietro le finestre, dall’altra parte della strada, qualcuno li studia, li guarda, con un senso di  repulsione e coinvolgimento; tra questi anche un  commissario con qualche scheletro nell’armadio, e una giovane ragazza di buona famiglia che porta il nome di Suzanne. La de Kerangal ci regala una immagine molto vivida dell’adolescenza. Dal romanzo è nato l’omonimo film di Dominique Cabrera, che però non regge il confronto. E non verrete rapiti dalla trama, che potremmo riassumere in poche righe, ma dallo stile dell’autrice e dalla sua capacità di avvolgerci come un turbinio di sensazioni e passioni. 

Uno di noi sta mentendo

In una cittadina della California cinque studenti, molto diversi tra loro, per qualche strano motivo vengono costretti in un’aula per punizione. Si conoscono da anni, ma non si definirebbero certo amici. Tuttavia qualcosa in comune ce l’hanno. Ognuno di loro ha una “maschera”. La loro facciata “pubblica” nasconde dell’altro: un mondo fatto di fragilità, indecisioni  e smarrimento. Portano con se gli stereotipi dei liceai americani: la secchiona ma matura ha in mente di frequentare Harvard; l’atleta, ovviamente bello, nei sogni di tutte le adolescenti; il bello e dannato alla ricerca di guai; la ragazza priva di autostima che cerca in tutti i modi di compiacere il suo ragazzo; lo sfigato che non fa nulla per migliorare la propria immagine, spifferando tutti i segreti più reconditi della scuola. Uno di loro  muore. Chi l’ha ucciso? Che segreti stanno nascondendo gli altri quattro?  Questo colpo di scena mostrerà il loro vero volto e li porterà ad aprirsi. Un libro che appassionerà anche gli adulti: leggendo infatti ci affeziona ai personaggi e ci si irrita se qualcosa va loro storto, se vengono applicati quei pregiudizi e ingiustizie tipiche del metodo competitivo americano. Arriverete alla fine non certo con poca nostalgia verso un libro che ha saputo tener viva l’empatia per i suoi protagonisti.

Ready Player One

Romanzo distopico in cui un diciottenne solitario di nome Wade è orfano dei genitori in un 2045 nel mezzo di una crisi ambientale e ricco di diseguaglianze sociali.
Come molti supereroi incompresi del mondo dei fumetti anche Wade vive con la zia all’ultimo piano di un pericoloso “trailer park” verticale. Conosce qualsiasi videogioco come le sue tasche e  Oasis è il suo universo di evasione. Si tratta di un mondo virtuale in cui si entra grazie a un visore e un paio guanti aptici. James Halliday, il creatore di Oasis, muore, lasciando nascosti all’interno dei segreti che Wade intende svelare
Tuttavia una potente multinazionale senza scrupoli di nome  I.O.I.  non vede di buon occhio le intransigenze del ragazzo e pur di diventare proprietaria di  Oasis, si prepara a dargli battaglia.  Una storia che vi terrà sospesi durante una tra le più avvincenti  cacce al tesoro virtuale di ogni tempo: un libro da cui Steven Spielberg ha realizzato il suo ultimo film.

Sempre d’amore si tratta

“I grandi spesso insegnano ai ragazzi che fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio, che il per sempre non esiste e che essere disillusi risolve la metà dei problemi. Io però non sono tanto d’accordo e a queste due bambine un po’ cresciute vorrei far capire che la realtà è ben diversa dalle favole, certo, ma che senza favole non si può vivere.” 

Livia è una bella e radiosa bambina solare che ama la scrittura. Una bimba con tutta una vita davanti. Crescendo la bimba diventa adulta e deve are i conti con la malattia della madre, la depressione, che la inghiotte in un  buio facendo diventare tutto  più difficile e faticoso. Ma da questo dolore che la trasformerà Livia apprende il dono più prezioso: l’amore che in diverse forme e sfumature si presenta alla vita. L’autrice Susanna Casciani è riuscita in appena 160 pagine a rappresentare una di quelle storie ricche di sentimenti,emozioni che fanno ridere e piangere, infondono smarrimento e speranza. Sempre d’amore si tratta è ci  insegna che se è vero che la realtà è diversa dalle favole, sono proprio queste ultime ci infondono la spinta per  vivere; che non dobbiamo mai smettere di credere alla magia. La troviamo in quei piccoli gesti quotidiani, nelle persone che conosciamo ogni giorno.

U4 Koridwen

Altro romanzo distopico, in un mondo dove gli unici sopravvissuti sono giovani  tra 15 e 18 anni. Gli adulti sono stati uccisi dal virus U4. La protagonista, Koridwen abita in  in Bretagna, da sola in una sperduta fattoria, affrontando giorno dopo giorno le difficoltà della vita, fino a quando scopre di essere l’unica a poter fermare il virus che nel suo abbraccio mortale si è portato via tutti coloro cui voleva bene. Per farlo deve rispondere a un misterioso appello e deve trovarsi il 24 dicembre di mezzanotte sotto l’orologio più antico di Parigi. Teme per la propria vita ma nella sua mente è sempre vivida la lettera che la nonna le ha donato e che svelerà un segreto, che si nasconde dietro il suo nome.  Ma a Parigi trova un mondo avverso: manca il cibo, l’elettricità, ed è impossibile comunicare. I luoghi iconici della città sono presi d’assalto e lei deve lottare per la sopravvivenza mentre cerca di raggiungere il luogo del contatto. Con lei però si aggiungono tre prescelti, tre giovani di nome  Jules., Stéphane e Yannis, ognuno di loro colpiti da situazioni avverse che hanno cambiato le loro vite.  Koridwen è il primo libro di una saga di quattro volumi, scritti da quattro autori diversi in cui questi ragazzi cercano una speranza per salvare il mondo, senza sapere cosa li attenderà. Per chi ama le storie ricche di colpi di scena e sequenze di azione.

SE TI È PIACIUTO L’ARTICOLO  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post