Vai al contenuto
Ristrutturare casa con 20.000 euro

Ristrutturare casa con 20.000 euro: ecco quali interventi fare?

Condividi L'articolo su

Quali sono gli interventi consigliati quando si vuole svolgere dei lavori in casa? Ecco tanti suggerimenti per ristrutturare casa con 20.000 euro.

Il budget da destinare alla ristrutturazione della propria casa dipende da una serie di fattori tra cui in misura maggiore le condizioni della casa, la propria disponibilità economica e la tipologia di lavori che si decide di svolgere. Un budget di 20.000 euro è una somma sicuramente non bassa che consente di fare avere un risultato più che soddisfacente. Ecco quali interventi è possibile attuare quando si vuole ristrutturare casa con 20.000 euro.

Ristrutturare casa con 20.000 euro, lavorare sulle finiture

Un budget di 20.000 euro è ampliamente sufficiente per lavorare sulle finiture. Con ciò si intende per esempio la sostituzione della pavimentazione, dei serramenti e rivestimenti di vario genere. Questo consente allo stesso proprietario di casa di decidere quali sono le parti che necessitano di un maggiore e più radicale intervento oppure se è meglio optare per un lavoro di ristrutturazione più generalizzato. Nel caso della sostituzione del pavimento è bene tenere conto che molto dipende dal tipo di rivestimento che si sceglie. In genere una piastrella in gres porcellanato costa una ventina di euro al metro quadrato mentre il parquet parte da una base di prezzo di 30 euro a al metro quadrato. A ciò è poi necessario aggiungere il costo della messa in posa che dipende molto dall’azienda cui ci si affida.

Ristrutturare casa con 20.000 euro
Ristrutturare casa con 20.000 euro: ecco quali interventi fare? – UNSPLASH

Interventi di natura strutturale

Un budget di 20.000 euro consente, inoltre, di effettuare interventi di natura strutturale della propria abitazione. Con questo si intende per esempio l’abbattimento di pareti e la costruzione di nuove al fine di rinnovare e modificare la planimetria stessa dalla casa per meglio adattarla alle proprie esigenze lavorative.

Cambiare gli impianti quando la casa è di vecchia costruzione

Se avete acquistato una casa di vecchia costruzione con estrema probabilità gli impianti risaliranno appunto all’anno di costruzione della stessa. Disporre di impianti di ultima generazione, ovvero efficienti dal punto di vista energetico, consente di risparmiare in termini di consumo e di scongiurare eventuali rotture dovute all’usura dello stesso che potrebbero comportare danni all’immobile.

Dando qualche numero orientativo è bene sapere che un impianto idraulico costa circa 200 euro per punto acqua, comprendendo anche la sostituzione delle tubature e il montaggio dei sanitari. Un impianto elettrico certificato costa in media 60 euro per punto luce. L’impianto di riscaldamento ha un prezzo che si aggira intorno ai 250 euro per punto termico mentre un impianto a gas rientra in un range di spesa che va da 1000 a 3000 euro. L’installazione di un impianto di condizionamento infine costa più o meno 300 euro. Si consiglia di far valutare lo stato degli impianti e se questo non risultasse ottimale di partire da questi piuttosto che spendere il proprio budget per abbellimenti puramente estetici.

Ristrutturare casa con 20.000 euro
Ristrutturare casa con 20.000 euro: ecco quali interventi fare? – PEXELS

Messa in sicurezza della propria casa

Qualora dal punto di vista estetico e relativo alla planimetria la casa sia già ben messa è possibile pensare a quella che è la sicurezza di chi vi abita. Un budget di 20000 euro è difatti più che sufficiente per mettere in sicurezza la propria abitazione. Con ciò si intende apportare tutta una serie di interventi volti a rendere la propria casa antisismica.

Come aumentare il proprio budget per ristrutturare casa?

Posto che il budget economico prefissato per svolgere lavori e apportare modifiche in casa sia pari a 20000 euro è possibile farlo aumentare senza però aggiungere denaro di tasca propria. Questo è possibile grazie ai numerosi bonus disposti dal Governo italiano. Ce ne sono davvero per ogni tipo di intervento, bonus facciate, superbonus 110%, bonus mobili e tanti altri. Quello che sarà necessario fare è informarsi in merito ai requisiti di accesso richiesti per constatare se è effettivamente possibile usufruirne. In tal caso potrete effettuare una ristrutturazione più ampia di quanto previsto spendendo però il budget prefissato.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il 21% dei proprietari italiani ha ristrutturato la propria abitazione nel 2021. Questo è ciò che è emerso dall’indagine annuale Houzz & Home condotta da Houzz, su quasi 2.600 soggetti intervistati. I proprietari di casa hanno dichiarato per la maggior parte di aver sostenuto una spesa mediana pari a 20.000 euro.
  • Secondo un sondaggio commissionato da Facile.it, sono stati più di 21 milioni gli italiani ad avere l’intenzione di utilizzare il Superbonus 110%, ovvero l’equivalente di oltre 9 milioni di famiglie. Di questi, il 55% lo farà nell’ambito del condominio in cui risiede, mentre il 29,3% lo utilizzerà per la propria casa unifamiliare di residenza. Ci sono poi oltre 2 milioni di italiani che invece lo useranno come agevolazione per i lavori da svolgere nella seconda casa di proprietà.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News