Progettare un bed and breakfast: cosa sapere prima di aprirne uno

Lo scopo principale di un B&B è quello di far sentire un cliente a casa, in un contesto “più caldo e domestico” di quello alberghiero. Ecco allora come progettare un bed and breakfast: cosa sapere prima di aprirne uno.

Progettare un bed and breakfast

Decidere di realizzare un bed and breakfast non vuol dire semplicemente inserire un letto e un armadio all’interno di un paio di stanze. Arredare un bed and breakfast significa creare per il cliente qualcosa di familiare ed esclusivo al contempo. Un bed and breakfast deve essere progettato non solo a livello di architettura e di arredamento ma anche a livello di servizi offerti e di cose da fare.

Progettare un bed and breakfast: cosa sapere prima di aprirne uno

shutterstock_705105820 By Olia Sequeira

Progettare un bed and breakfast: cosa sapere prima di aprirne uno

Realizzare un bed and breakfast confortevole e di qualità significa:

  • Saper accogliere gli ospiti con cordialità, facendoli sentire importanti e a casa allo stesso tempo.
  • Offrire il massimo. Non uniformarsi al resto ed immaginare sempre un qualcosa in più, che possa fare la differenza.
  • Scegliere per la struttura arredi particolari e di gusto, in modo da creare un’atmosfera unica in base al contesto in cui il B&B è inserito (mare, montagna, collina, campagna, città).
  • Pensare al benessere degli ospiti curando il più piccolo dettaglio. Un camino, un angolo dedicato ai libri, una selezione di vini e dolcetti della tradizione locale, saponi ed essenze profumate: le piccole cose costituiscono tutto ciò che serve per coccolare gli ospiti.

Progettare un bed and breakfast: l’ingresso

La parte esterna di un B&B è importante quanto l’interno. È fondamentale curare lo spazio outdoor uniformandolo allo stile d’arredo degli interni. Il locale d’ingresso è il biglietto da visita per gli ospiti. È bene tenere sempre dei fiori freschi nel salone d’ingresso e creare un comodo spazio di passaggio per i clienti con le valigie. Attenzione anche alla scelta della pavimentazione: non deve essere scivolosa.

Progettare un bed and breakfast: la cucina

La cucina e la sala della colazione devono essere un luogo ideale in cui poter cominciare la giornata in tranquillità. I tavoli devono avere una distanza tale da potersi muovere agevolmente ed avere anche una certa intimità e tranquillità. In alternativa, per le strutture più piccole, si potrebbe pensare ad un unico tavolo che favorisca la convivialità tra gli ospiti. Attenzione all’igiene anche in questo spazio: espositori per il cibo e stoviglie devono essere ben igienizzati e ben tenuti, tovaglie e tovaglioli devono essere adatti allo stile della struttura ma soprattutto perfettamente puliti.

Progettare un bed and breakfast: cosa sapere prima di aprirne uno

shutterstock_1682883493 By Moises Acosta Rivero

Progettare un bed and breakfast: le camere

Progettare ed arredare le camere di un bed and breakfast è un’operazione complessa: è necessario assicurare non solo un positivo impatto estetico ma anche la sicurezza e il comfort. Fondamentale l’isolamento acustico e termico. Finiture, materiali, tinte e texture vanno scelte in base al contesto in cui la struttura è inserita. Letto, guardaroba, scrivania, poggia valigie, lampade, specchio, cestino per la carta e televisore non possono mancare. Biancheria da letto, tende, cuscini e accessori del bagno devono ben coordinarsi tra loro.

Progettare un bed and breakfast: il bagno

Il bagno è un locale fondamentale e deve essere assolutamente pulito, curato e confortevole. La biancheria deve essere coordinata allo stile dell’ambiente. È consigliabile offrire agli ospiti dei prodotti per l’igiene personale. Anche in bagno, arredi e complementi hanno una certa importanza: vasi, specchi, mensole e tanto altro possono arricchire l’ambiente. Inoltre, l’igienizzazione e la sanificazione del bagno è fondamentale come è essenziale realizzare uno spazio che sia perfettamente adatto alle persone portatrici di handicap.

I Bed & Breakfast più belli in Italia: ecco la classifica dei primi 10

Spazi e servizi necessari

La normativa di riferimento obbliga a rispondere a precisi requisiti in termini di spazi e servizi.

  • Il bagno deve essere autonomo rispetto alle esigenze della famiglia ospitante e deve essere garantita la disponibilità di almeno un bagno ogni due camere.
  • La superficie minima deve essere uguale o superiore agli 8 metri quadrati per le camere con un posto letto, a 12 metri quadrati per le camere con due posti letto, con un incremento di superficie di 4 metri quadrati per ogni posto letto in più.
  • La pulizia quotidiana dei locali deve avvenire negli orari comunicati al cliente.
  • La fornitura e il cambio della biancheria, compresa quella da bagno, deve avvenire due volte a settimana e a cambio dell’ospite.
  • Deve essere assicurata la fornitura di energia elettrica, acqua calda e fredda, riscaldamento.
  • La somministrazione della colazione, in uno spazio condiviso, deve prediligere prodotti tipici della tradizione locale, ancor meglio se biologici e contraddistinti da marchi di tutela e qualità (ricordare di sollecitare sempre l’esplicitazione di intolleranze e allergie alimentari).

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  •  Il bed and breakfast (“letto e colazione” in acronimo B&B), è una forma di alloggio turistico informale. È considerato in genere più economico delle altre forme di alloggio turistico come alberghi o residence, e più costoso rispetto ad ostelli o campeggi.
  • Il termine B&B è nato nel Regno Unito e in Irlanda. Le prime vere e proprie strutture denominate Bed and Breakfast, hanno origine negli anni Venti, in Irlanda, quando le famiglie hanno pensato di sfruttare le stanze lasciate libere dai figli partiti per cercare lavoro altrove. Dal Regno Unito e dall’Irlanda deriva non solo il nome, ma anche il consolidamento di una formula che si è poi affermata a livello internazionale.
  • Il termine Bed and Breakfast, in Europa, è sostituito da paradors, pensions, gasthaus, minskukus, shukukos, pousados.
  • Oggi i servizi e i prezzi di un B&B sono cambiati, aumentati, e alla semplice insegna si sono sostituite guide, internet e vari canali di promozione. Nonostante ciò il Bed and Breakfast mantiene sempre la stessa concezione di un tempoaprire la propria casa agli ospiti.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web