Profumare la casa con gli oli essenziali

Profumare la casa con gli oli essenziali. Il comfort e la vivibilità di un ambiente domestico derivano dalla scelta di arredi, materiali, dalla presenza della luce artificiale e naturale più adeguata, dalla presenza di determinati complementi d’arredo, dalle tinte giuste. Allo stesso modo, un ruolo fondamentale è occupato anche dalla profumazione dell’ambiente. Il design olfattivo, infatti, così come i colori, gli arredi e i tessuti, gioca un ruolo importante nella realizzazione di un interno.

Design olfattivo: arredare la casa con il profumo

Cos’è un olio essenziale?

L’olio essenziale altro non è che un’essenza oleosa che racchiude al suo interno l’anima della pianta da cui deriva, sia da un punto di vista aromatico che da un punto di vista officinale. Gli oli essenziali sono ricchi di principi attivi e molto profumati. Essenze estremamente intense ricavate da una pianta, in grado di risvegliare determinate sensazioni. Un olio essenziale è del tutto privato dell’acqua. Per la sua composizione lipofila è definito olio.

E come si ottiene?

L’estrazione di un olio essenziale richiede strumenti e metodi particolari.

  • Distillazione in corrente di vapore. È il metodo più antico: il vapore acqueo attraversa i fiori e le foglie della pianta caricandosi di olio essenziale; poi si ricondensa in acqua fredda ed è possibile separare l’olio dall’acqua.
  • Pressione a freddo. Viene spremuta una parte della pianta, come per esempio le bucce degli agrumi.
  • Metodo dei solventi volatili. Gli oli si ricavano mediante solventi di origine organica che assorbono l’elemento aromatico. Si ottiene così una sostanza chiamata concreta, utilizzata per materie prime preziose e delicate, poco resistenti al calore, e permette di ricavare oli molto profumati, ma poco delicati sulla cute.
Profumare la casa con gli oli essenziali

Profumare la casa con gli oli essenziali – Canva

Profumare la casa con gli oli essenziali

Alcuni oli essenziali possono essere impiegati sulla pelle, altri per eliminare batteri e cattivi odori e profumare la casa in modo naturale.

Prima di scegliere l’olio essenziale per profumare la casa, è bene verificare che si tratti di un olio essenziale puro e non di essenza. Per profumare gli ambienti di casa con gli oli essenziali è necessario procurarsi un brucia essenze e inserire nel diffusore una piccola quantità d’acqua con dieci gocce di olio essenziale. Grazie al calore della candela, la fragranza dell’olio essenziale si diffonderà in tutta la casa. Ogni olio essenziale ha un particolare profumo la cui gradevolezza è molto personale e può far scaturire quindi diverse sensazioni.

Profumare la casa con gli oli essenziali

Profumare la casa con gli oli essenziali – Canva

Quali oli essenziali scegliere?

Gli oli essenziali utilizzati per profumare la casa sono perfetti per rendere accogliente un ambiente. Per mettere parenti e amici a proprio agio, sono consigliati gli oli essenziali di limone, bergamotto, pompelmo e geranio.

Quando, oltre a profumare, si desidera combattere l’influenza o il raffreddore, meglio scegliere gli oli essenziali balsamici e battericidi come l’olio essenziale di eucalipto, pino, timo e rosmarino.

Nel caso si voglia stimolare la concentrazione per studiare o lavorare in casa, non c’è niente di meglio che diffondere in casa oli essenziali di mandarino, limone o menta.

Per una serata rilassante bene optare per gli oli essenziali di lavanda e camomilla.

Profumare la casa in modo naturale: ecco 7 idee pratiche

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • Secondo i dati raccolti dall’Osservatorio sulla casa, l’indice di qualità dell’aria è una caratteristica sempre più centrale per le case degli italiani.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web