Come rendere confortevole il bagno

Molti potrebbero pensare al bagno come un ambiente secondario, nel quale si entra ed esce velocemente, non dandogli così la giusta importanza in termini d’arredo.  Niente di più sbagliato.

Il bagno è lo spazio della totale intimità, del relax, della cura di sé. Forse è proprio la stanza che ci è più “amica”: è piacevole abbandonarsi ad un rilassante e rigenerante bagno caldo, affidando a questo ambiente tutti i pensieri che affollano la mente. Perciò è fondamentale arredare il bagno creando un’atmosfera accogliente e confortevole.
Valutiamo innanzitutto quelle che sono le nostre abitudini ed esigenze, così il progettista di interni saprà consigliarci nel modo più appropriato la disposizione da adottare per quanto riguarda gli arredi.
In linea di massima, ci sono regole e consigli che è sempre bene tenere a mente nell’arredo del nostro bagno, ecco quali.

Nascondere i sanitari

È sempre bene suddividere opportunamente le zone della stanza da bagno. In particolar modo è sconsigliabile che, a primo impatto, l’occhio ricada sui sanitari: meglio posizionarli lontani dalla porta di accesso.

zona bagno

.

Se questo non fosse possibile, la soluzione più utilizzata che ci permette di “mascherare” vaso e bidet è senz’altro la realizzazione di un divisorio di muratura a mezza altezza rivestito dello stesso materiale del pavimento o delle pareti.

Utilizzare mensole e piani di appoggio

La cosmesi presenta una vastità infinita di prodotti declinati sia al maschile che al femminile: creme e detergenti di tutti i tipi. L’esigenza di disporre tutto a portata di mano è fondamentale. Utilizziamo mensole e piani d’appoggio pratici e facili da raggiungere, così da favorire la nostra comodità.

bagno

.

Favorire  la luce artificiale

Creare la giusta atmosfera in bagno si può anche grazie ad un infallibile elemento: la luce naturale. Cerchiamo di utilizzare box doccia trasparenti così da far filtrare la luce o, se possibile, soffitti vetrati; inonderemo il bagno di una strepitosa e unica luce naturale.

bagno

.

… o potenziare l’illuminazione artificiale

Ci sono casi, però, nel quale non è possibile poter sfruttare appieno la luce naturale.

bagno

.

Forse perché al bagno, come spesso accade, viene riservato lo spazio abitativo meno illuminato naturalmente. Non disperate: è possibile potenziare la luce artificiale creando un’atmosfera passionale ed estremamente coinvolgente. Oltre alla luce generale che dev’essere uniformemente diffusa (luci a soffitto, a incasso o a sospensione) è doveroso soffermarsi anche sui punti luce funzionali, quali: luci allo specchio (del lavabo), luci in doccia (ad es. cromoterapia), luci sulla vasca, ect.. In fondo, sono i dettagli a fare la differenza.

Vasca e doccia insieme, se possibile

Avere una doppia scelta aggiunge confort: qualora lo spazio lo permetta, l’idea di optare sia per la doccia che per la vasca sarà di sicuro vincente.

vasca e doccia.

Se la fretta dei nostri impegni quotidiani non ci permette di rilassarci in vasca, allora correremo a buttarci sotto la doccia. Al contrario, alla sera o nei weekend, un bagno caldo con qualche nota di sottofondo sarà la soluzione più allettante.

Utilizzare il legno per dare calore

Il legno, da sempre, è uno dei materiali più ricercati ed utilizzato nel campo del design d’arredamento. Esso è utile a equilibrare gli ambienti. Ad esempio, qualora nel nostro bagno fossero presenti rivestimenti o pavimentazioni composti da materiali freddi (come il marmo), sarebbe un’ottima idea prediligere l’utilizzo del legno, per ottenere il giusto bilanciamento ed aggiungere calore alla stanza.

legno calore

Una volta in bagno, penseremo solo a noi stessi, perciò è necessario creare un’ambiente che ci doni la giusta serenità e che sia capace di farci rilassare grazie ad un’atmosfera avvolgente. Come sempre, per ottenere il risultato che si desidera, raccomandiamo di rivolgersi ad un professionista, che saprà soddisfare al meglio le esigenze della committenza.
Una candela alla lavanda sprigiona il suo profumo, la melodia della nostra musica preferita è partita ed i colori della doccia cromoterapica iniziano a giocare… godiamoci il nostro momento di meritato relax.

Bagno a norma, come realizzarlo in conformità agli obblighi di legge

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu? 

  • La spesa media della ristrutturazione e manutenzione bagno è in aumento rispetto allo scorso anno. Meno famiglie fanno lavori, ma chi li fa spende di più.
  • Il materiale per la ristrutturazione di una o più stanze viene acquistato presso chi ha effettuato i lavori e diminuisce l’acquisto presso il centro fai-da-te (circa 9 miliardi di euro)

Fonte: Osservatorio sulla Casa, Leroy Merlin Italia

Per consultare il report completo dell’Osservatorio sulla Casa scrivici a marketing@habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA 

Visualizza articolo

Post Tags
Share Post
Written by

Nasco in provincia di Alessandria, ma residente nella meravigliosa Puglia. Amante della musica, del buon cibo (mi diletto anche in cucina!) e della bella gente, quella che sorride. Amo i dettagli e sono un'attenta osservatrice. È sin da piccola che comprendo di avere una forte passione per tutto ciò che riguardi il design di interni. Così alla fatidica domanda del "cosa volessi fare da grande" ho dato una risposta: l'Interior Designer. Intraprendo gli studi di interior design presso l'Accademia Telematica Europea di Torino, che mi ha permesso di formarmi ed apprendere al meglio basi e sfaccettature di questo meraviglioso mondo.