L’arte di dipingere la ceramica anche senza saper disegnare

La ceramica è un esempio di straordinaria ricchezza artigianale

Dipingere la ceramica è un’attività artistica rilassante e molto soddisfacente e dà buoni risultati anche a chi non ha grandi abilità artistiche. Ci sono tanti metodi facili e consigli su come dipingere la ceramica pur se non siamo abili con il pennello e i colori.

Quindi sorge spontaneo chiedersi, come dipingere la ceramica se non si ha nessuna base di disegno e di pittura? Si può ricorrere ad alcune alternative che permettono di fare dei lavoretti creativi con risultati ottimi.

Ci sono ovviamente dei prodotti appositi per dipingere la ceramica. Si tratta di colori, pennelli e pennarelli da utilizzare sia a freddo che a caldo, con cottura in forno. Attenzione però a seguire correttamente le istruzioni sulle tempistiche di asciugatura, resistenza a lavaggi e sicurezza per usi alimentari. Questo soprattutto perché, per questo tipo di lavoro si utilizzerà dell’alcool.

Dipingere la ceramica, il procedimento

Una volta che ci si è procurati delle stoviglie o degli oggetti decorativi in ceramica, si procede con la pulizia. Per questa operazione servirà dell’alcool in modo che la pittura aderisca bene. Questo serve anche per poter cancellare un disegno che non è venuto bene.

dipingere ceramica

Foto di LubosHouska da Pixabay

Dipingere la ceramica con gli stencil

La prima soluzione per avere oggetti in ceramica personalizzati fai da te, è quella di ricorrere agli stencil che possiamo costruire noi stesse. Stampa un’immagine che ti piace e ritagliala, quindi appoggia la mascherina sulla ceramica e stendi i colori. Una volta solleva lo stencil, sarà possibile vedere la forma dipinta, senza la necessità di ridefinirla. Eventualmente, è comunque possibile ricalcare il bordo con il pennarello.

Dipingere la ceramica usando il nastro adesivo

Questa tecnica semplice renderà i tuoi lavori davvero caratteristici. Tutto quello che ti serve è un po’ di nastro adesivo di carta per avvolgere l’oggetto con uno o più pezzi distanziati in modo da dipingere lo spazio di ceramica libero tra una striscia e l’altra. Una volta tolto il nastro, sarà visibile il decoro a righe. Si può anche pensare di alternare righe dipinte e strisce di washi tape.

Opta per la scrittura

Per dipingere la ceramica non è necessario sviluppare elaborati progetti artistici. A volte basta un po’ di fantasia. Scegliere delle frasi divertenti accompagnati da semplicissimi disegni stilizzati, può produrre lavori davvero unici che incanteranno tutti. In questo modo potresti creare regali originali con poco e fare davvero una bella figura!

La ceramica e i decori semplici

Per decorare, si può ricorrere anche alla semplice tecnica del picchettamento dei colori con il pennello, optare per schizzi di colore oppure tracciare dei semplici pois. L’effetto finale sarà comunque quello di avere delle tazze particolari, personalizzate a mano libera.

Il fascino della ceramica raku

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Per questo tipo di lavori si possono usare due pennarelli acquistabili nei negozi di arte. Il Porcelaine e lo Sharpie. Il primo è per ceramica a freddo e offre più garanzie di resistenza al lavaggio (anche in lavastoviglie fino a 50ºC), il secondo è un pennarello indelebile, per cui, nonostante il passaggio in forno, è sconsigliato comunque il lavaggio in lavastoviglie.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it