La credenza: un evergreen molto versatile

La credenza è un elemento d’arredo intramontabile. In passato protagonista di ogni cucina, oggi la credenza, interpretata in modi differenti, si adatta anche a contesti più moderni.

La Credenza: un evergreen molto versatile. La credenza è il classico arredo che ricorda la casa della nonna. Si tratta di un mobile contenitivo assolutamente pratico e funzionale. Un arredo dunque sempre utile che, anche nelle case moderne, non passa inosservato.

La Credenza: un evergreen molto versatile

shutterstock_1525672781Di Lang Bart

La Credenza: un evergreen molto versatile

Restauro, tinta e collocazione sono elementi fondamentali perché una vecchia credenza possa rinascere a vita nuova e armonizzarsi con il resto dell’arredamento all’interno di un ambiente. Non solo. Una vecchia credenza può anche essere privata di alcune delle sue parti e riadattata per contesti diversi.

Nuovi colori per la credenza della nonna

Una vecchia credenza se ritinteggiata assume un nuovo volto e vivacizza una cucina. Basta utilizzare colori pastello come verde, blu, turchese o anche il bianco, e personalizzare l’arredo attraverso la scelta di pomelli particolari, per esempio trasparenti o in ceramica. Una credenza ridipinta diventa un punto di rottura piacevole esteticamente in ambienti moderni o comunque contemporanei.

La credenza in una casa di campagna

In una casa di campagna non può mancare la credenza vintage. L’ideale sarebbe mantenerla piuttosto al naturale esternamente (graffi e scrostature sono perfetti nello stile campestre) e pulirla, invece, internamente con cura.

La credenza in una cucina classica

Una credenza in legno trova una collocazione ideale in un ambiente classico, che si tratti di una cucina o di una sala da pranzo. Oltre ad essere un comodissimo mobile contenitore, grazie alle sue ante in vetro, è anche adatta a mostrare i più bei servizi di piatti e bicchieri.

La credenza da incassare

Ogni spazio di casa deve essere utilizzato e valorizzato al meglio. Se si dispone di una nicchia in cucina, non c’è niente di meglio che sfruttarla collocando al suo interno una vecchia credenza o creandone una su misura. L’effetto filo muro risulterà molto raffinato ed originale.

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu? 

  • La parola credènza indica un mobile da cucina o da sala da pranzo, usato già nel Sedicesimo secolo, per contenere stoviglie e vivande. È costituita, nel tipo più comune, da un corpo inferiore pieno, a sportelli, di dimensioni simili a quelle di un cassettone, sul quale si sviluppa un’alzata a vari ripiani, destinata a tenere in mostra vasellame di pregio e altri arredi decorativi. Nell’arredamento odierno, la credenza è più spesso chiamata buffet.
  • Alcuni particolari modelli di credenza oggi vengono anche inseriti nelle camere da letto.
La Credenza: un evergreen molto versatile

shutterstock_1398014681Di Photographee.eu

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web