Dipingere le pareti di casa in pochi semplici passi migliorando la qualità dell’aria

Esistono pitture per interni innovative in grado di bonificare le pareti di casa e migliorarne la qualità dell’aria. Scopriamo allora come dipingere le pareti di casa in pochi semplici passi migliorando la qualità dell’aria.

Dipingere le pareti di casa per migliorare la qualità dell’aria

Dipingere le pareti di casa non vuol dire solo rinnovare gli interni dando un tocco di novità e carattere agli spazi indoor. Vuol dire anche purificare gli ambienti domestici, migliorando la qualità dell’aria.

Dipingere le pareti di casa in pochi semplici passi migliorando la qualità dell’aria

shutterstock_1017644965 Di Africa Studio

Le idropitture sanificanti, di cosa si tratta?

Le idropitture sanificanti sono prodotti innovativi che contengono sostanze antibatteriche e antimicotiche in grado di contrastare e prevenire la formazione di funghi e muffe sulle pareti, responsabili dell’inquinamento domestico dell’aria. Rinnovano l’aspetto estetico di una stanza e agiscono al contempo sullo sporco e sui microrganismi patogeni impedendone la proliferazione. Quello che si otterrà sarà non solo un ambiente più pulito, ma soprattutto più sano e vivibile. La salubrità dell’aria che si respira in casa è un elemento da non sottovalutare, poiché incide sul benessere abitativo.

Dipingere le pareti in modo green: pitture ecologiche

Dipingere le pareti di casa in pochi semplici passi

Il lavoro di tinteggiatura delle pareti richiede tempo e attenzione. È dunque fondamentale una buona organizzazione del lavoro. Ecco come dipingere le pareti di casa in pochi semplici passi migliorando la qualità dell’aria:

  1. Valutare il momento giusto per l’imbiancatura.
  2. Misurare le pareti da pitturare e acquistare il materiale necessario: stucco, scotch di carta e teli, pennelli e rullo con vaschetta, griglia e prolunga, spatola per muri.
  3. Scegliere con attenzione il colore: la scelta scaturisce dallo studio dell’ambiente e dallo stile di arredamento della stanza.
  4. Preparare i muri alla tinteggiatura: spostare mobili e divani al centro della stanza, coprire tutto con i teli, proteggere battiscopa, prese e spigoli di porte e finestre con scotch di carta.
  5. Livellare e stuccare le imperfezioni con lo stucco, carteggiare le parti stuccate e ripulire i supporti.
  6. Applicare il fissativo e poi la pittura.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo e tu? 

  • Scegliere una pittura pensata per la salute è importante per vivere in tranquillità in un ambiente sano e sicuro.
  • Quando si tinteggiano le pareti di casa è importante stendere la pittura in modo omogeneo. È bene ricordare di immergere per bene il pennello o il rullo nella pittura per poi passarlo sulla griglia per scaricare la parte eccedente di colore.
  • È fondamentale dare la seconda mano quando la pittura è del tutto asciutta.
  • Dopo aver dipinto tutte le pareti e il soffitto è necessario verificare con attenzione che non ci siano delle macchie di colore. Qualora dovessero esserci, bisogna passare la carta abrasiva e rimuovere accuratamente la polvere della carteggiatura. Le correzioni vanno fatte con un pennello imbevuto in poca pittura.

Pillole di Interior Design: cosa andrà di moda nel 2020 in fatto di tinte per pareti?

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web