Creare in casa un angolo relax con l’amaca

Chi ha detto che l’amaca è un arredo esclusivo per ambienti esterni? Avere un’amaca in casa vuol dire creare uno spazio intimo, originale e assolutamente rilassante.

L’amaca occupa da sempre un posto speciale nell’immaginario di ciascuno perché, grazie al suo dolce dondolio, richiama al riposo. Avere un’amaca in casa è un po’ come portare un pezzetto di vacanza tra le mura domestiche. Considerata fino a poco tempo fa come un complemento d’arredo unicamente da giardino, oggi, sempre più spesso si decide di collocarne una dentro casa per creare un suggestivo angolo relax, in cui poter leggere un libro, ascoltare la musica in totale tranquillità o semplicemente lasciarsi coccolare dolcemente.

Il piacere di rilassarsi in casa su un’amaca

Negli anni l’amaca ha subito parecchi cambiamenti nel design, nel materiale, nei dettagli. Numerosi modelli oggi in commercio si adattano a diversi stili ed ambienti. L’amaca indoor armonizza l’atmosfera e personalizza l’ambiente rendendolo elegante ed esclusivo. Singola o matrimoniale, corredata o meno di cuscini, dalle tinte vivaci o dai colori neutri: l’amaca regala sensazioni positive a corpo e mente.

Dove collocare un’amaca indoor

La collocazione ideale per un’amaca è sicuramente all’ombra di due alberi in campagna o di due palme su una spiaggia esotica. Qualora si volesse portare la dondolo-terapia antistress in casa, dove sarebbe possibile collocare un’amaca?

1. In veranda. Non c’è posto migliore per un’amaca se non in veranda. Un angolo relax al coperto, per beneficiare del sole e dell’aria dondolandosi in totale tranquillità.

Creare in casa un angolo relax con l’amaca

shutterstock Di shark girl

2. Nella zona living. Guardare la TV o leggere un libro mentre ci si dondola è sicuramente molto rilassante. Bene anche pensare di integrarla tra i posti a sedere del soggiorno in sostituzione alle classiche sedute. È possibile utilizzare la presenza di un soppalco per agganciare alla struttura un’amaca indoor. Una scelta utile e funzionale anche alla divisione di ambienti unici.

Creare in casa un angolo relax con l’amaca

shutterstock Di Photographee.eu

3. Nell’angolo studio. Per concedersi un momento di pausa dallo studio o dal lavoro, niente è più efficace di una dondolata su un’amaca posizionata proprio nella stanza studio-lavoro.

Creare in casa un angolo relax con l’amaca

shutterstock Di Photographee.eu

4. Nella camera dei ragazzi. L’amaca è un momento di svago e distrazione anche per i più piccoli. Collocarne una nella camera dei ragazzi divertirà loro e i loro amici.

Creare in casa un angolo relax con l’amaca

shutterstock Di Photographee.eu

5. Davanti a vetrate e finestre. Un’amaca indoor collocata dirimpetto ad una vetrata (a distanza di sicurezza) garantisce momenti di assoluto relax grazie alla possibilità di ammirare il panorama esterno.

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu? 

  • Si racconta che l’amaca sia stata ideata dagli Indio dell’America latina. Chiamata in origine Culla degli Dei, fu diffusa da Cristoforo Colombo tra i marinai come sistema per riposare all’interno delle navi. La Culla degli Dei permetteva il rilassamento del corpo con l’andamento sinuoso delle onde del mare e permetteva ai marinai di dormire sollevandosi dal pavimento duro e sporco della nave.
  • Per una corretta installazione è necessario considerare che l’amaca deve essere posta ad almeno un metro e mezzo d’altezza (per consentire il giusto movimento ondulatorio). Le amache con supporto possono essere installate in qualsiasi angolo della casa e, a differenza delle amache tradizionali, sono molto più funzionali e non necessitano di interventi invasivi sulle pareti di casa.

 TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web