Come utilizzare l’argilla in casa

L’argilla è un materiale molto prezioso che accompagna la vita dell’uomo da sempre, impiegata per realizzare oggetti e stoviglie ma anche per le sue proprietà curative e depurative. L’argilla in polvere è un ottimo alleato anche in casa e si può impiegare per diversi utilizzi. Vediamo insieme come utilizzare l’argilla in casa.

 

Le proprietà dell’argilla

Grazie ai minerali naturalmente contenuti al suo interno, come silice, alluminio e ferro, l’argilla è ricca di proprietà benefiche importanti, è cicatrizzante, battericida, depurativa ed energizzante. Infatti molti prodotti per la cura del viso contengono argilla, così come alcuni prodotti impiegati per la medicina naturale. Ma può essere utilizzata anche in casa grazie alle sue proprietà disinfettanti, antibatteriche e alla capacità di assorbire odori e sostanze grasse.

Come utilizzare l'argilla in casa

shutterstock_By Kiian Oksana

 

I diversi tipi di argilla

Esistono diverse qualità di argille disponibili, le loro caratteristiche cambiano a seconda della loro composizione chimica, dell’età e dell’area di provenienza. Le argille più conosciute ed utilizzate sono sicuramente quella rossa, la verde e la bianca. L’argilla rossa è ricca di ferro e povera di alluminio, infatti la sua colorazione è dovuta proprio alla presenza di ferro. Ha proprietà antinfiammatoria e anti arrossamento. L’argilla verde contiene circa il 50 per cento di silice e il 14 per cento di alluminio, ha proprietà antinfiammatorie elevate, ed è l’argilla più utilizzata in cosmetica. L’argilla bianca è la più delicata e viene utilizzata nei prodotti di cosmetica, ma anche nel campo alimentare per contrastare diversi disturbi.

Come utilizzare l'argilla in casa

shutterstock_By Alina Kholopova

 

Come utilizzare l’argilla in casa

Come abbiamo visto l’argilla ha moltissime qualità, ma come possiamo utilizzare l’argilla in casa per sfruttarle al meglio? Sono diversi gli utilizzi che si possono fare dell’argilla in casa, ad esempio è possibile utilizzarla per eliminare i cattivi odori. Tra le sue qualità infatti abbiamo elencato proprio quella di assorbire gli odori, mescolando l’argilla in polvere a qualche goccia di olio essenziale si possono eliminare i cattivi odori dalla cucina, dal frigorifero o anche dai contenitori. L’argilla poi, sciolta in acqua con un cucchiaio per ogni litro d’acqua, può essere impiegata per lavare frutta e verdura, perché aiuta a rimuovere pesticidi, o per assorbire le macchie d’unto sui tessuti. Come anche mescolata con bicarbonato di sodio e olio essenziale di timo bianco diventa un ottimo sgrassante per lavelli, piastrelle e superfici dure. Mentre mescolata con limone o aceto diventa un insetticida naturale contro formiche e zanzare. 

 

 

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • L’argilla rossa veniva usata nell’antica Roma contro i dolori articolari, per medicare le ferite dei cavalli e come sgrassante per lavare i vestiti ed evitare infezioni e malattie. 
  • Alcune fonti riportano che la bentonite, un tipo di argilla, è stata sfruttata ai tempi di Chernobyl, per le sue capacità assorbenti e disintossicanti, come integrazione alimentare alle razioni per le vacche da latte per ridurre i livelli di attività del latte.

 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post
Written by

esperta in design e artigianato, curo anche la rubrica Habitante Viaggiatore per raccontare le bellezze dell'Italia, tra regioni e province