Come creare e arredare una parete attrezzata

Le pareti attrezzate, componibili e multifunzionali, sono soluzioni che, assemblate di volta in volta in modo diverso, ottimizzano ogni centimetro dello spazio di cui si dispone.

Negli ultimi anni le pareti attrezzate (tecnicamente dette sistemi o programmi) sono fra le soluzioni d’arredo più diffuse perché funzionali e talvolta economiche. Permettono grande personalizzazione nel design d’interni, coniugando praticità ed estetica. Sono perfette sia per una casa classica che per un’abitazione ultra moderna. Le prime richiamano colori caldi e materiali come il legno. Le seconde sono organizzate in scaffali, mensole e ripiani e giocano con materiali come vetro, legno laccato, plastiche e metalli, creando simmetrie ed asimmetrie. Molto versatili, le pareti attrezzate sono ideali come librerie e piano d’appoggio per oggetti d’arredo, come spalliera per il televisore e tanto altro. L’organizzazione di una parete attrezzata rappresenta una soluzione ideale per arredare living, camerette e ingressi spaziosi.

Come creare e arredare una parete attrezzata

LUBE – parete attrezzata sospesa modulare con vani a giorno ed ante piene che creano un gioco di profili e superfici

Come creare una parete attrezzata

Disponibili in una vasta gamma di rivestimenti, materiali, finiture e colori, le pareti attrezzate sono soluzioni indubbiamente molto flessibili e possono trasformare uno spazio monotono in un ambiente confortevole e pratico, nonché gradevole esteticamente.

Come creare e arredare una parete attrezzata

CESAR  – Intarsio – The 50’s

1. Creare una parete attrezzata con i pensili

Esistono soluzioni contenitive (non a “giorno”) per creare pareti attrezzate da personalizzare in base alle diverse necessità. È possibile variare la grandezza dei pensili in base agli oggetti che verranno riposti al loro interno. Trattandosi, ad esempio, di una parete attrezzata da cameretta, i contenitori potranno accogliere giocattoli o indumenti; nel living invece, serviranno contenitori meno capienti e di dimensione diversa per conferire anche un effetto particolare all’ambiente. È possibile articolare i pensili in modo diverso: sovrapposizioni e sospensioni, ante e vani di diversa grandezza, supporti per tv e impianti stereo. A seconda delle esigenze, la parete attrezzata con i pensili si può sviluppare in orizzontale o in verticale.

Come creare e arredare una parete attrezzata

shutterstock Di Vadym Andrushchenko

2. Creare una parete attrezzata con le mensole

Non solo pensili componibili. Le pareti attrezzate possono essere composte da mensole di diverse dimensioni, in cui trovano collocazione complementi di ogni genere. Le pareti attrezzate con le mensole sono particolarmente utili negli spazi di piccole dimensioni. Nella camera dei bambini, per esempio, è possibile realizzare una parete attrezzata con le mensole in modo da disporre libri e giochi sfruttando l’intera parete.

3. Creare una parete attrezzata con le mensole a cubo

Molto apprezzate nelle case moderne sono le mensole a cubo. Pratiche e funzionali, nel soggiorno e in cucina, possono essere fissate al muro oppure da terra. Consentono anche di ricavare una divisione “a giorno”, molto indicata per prendere la luce dallo spazio accanto. I cubi sono ottimi per riporre libri, vasi, oggetti di design, quadri, piante e televisori. Perfette per dividere la zona cucina dallo spazio living, risultano molto funzionali anche nella zona bagno. Fissate di fianco al lavabo oppure su una parete libera, possono contenere asciugamani e prodotti per l’igiene e la cura del corpo. Sono adattabili a qualsiasi tipo di ambiente e stile.

4. Creare una parete attrezzata con panche o cassapanche

Alla base di una parete attrezzata è possibile collocare delle panche o cassapanche (meglio perché contenitive). La parte alta verrà utilizzata come base d’appoggio per ogni sorta di oggetto, mentre nella parte bassa sarà possibile sedersi.

Come arredare una parete attrezzata

Dopo aver scelto il tipo di rivestimento per la propria parete attrezzata (legno in diverse tonalità, materiali laccati, metalli o vetro), bisogna passare allo step successivo: arredare! Una parete attrezzata può contenere oggetti diversi che hanno altresì un utilizzo diverso, ad esempio il televisore, impianti collegati al televisore o, perché no, persino un camino. E ancora oggetti di design, vasi, piante, foto, specchi e quadri in base al proprio gusto personale e al contesto stilistico. Il concetto di base per arredare una parete attrezzata è quello di riuscire ad includere in un ambiente elementi diversi in grado di fondersi in una stessa composizione con unico stile e design.

Come creare e arredare una parete attrezzata

shutterstock Di noreefly

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • Per sapere tutto sulle tendenze del momento e scoprire i gusti dell’abitante, segui la rubrica Pillole di interior Design. Tanti consigli su come arredare casa e tante curiosità sul mondo dell’interior

Pillole di Interior Design: la scelta dei pavimenti

Pillole di Interior Design: arredare un bagno con gusto

Leggi anche

– Pillole di Interior Design: arredare casa con i cuscini

Pillole di Interior Design: le cucine più amate del momento

Leggi anche

Pillole di Interior Design: arredare un open space

 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web