Come arredare un bagno per due

Creare una casa che si adatti alle esigenze di due persone, per vivere serenamente in coppia, non vuol dire disporre di ampi spazi o di grandi budget, bensì realizzare l’ambiente giusto per la coppia. Oggi Habitante ci svela come arredare un perfetto bagno per due.

La zona bagno è uno degli ambienti più intimi (e spesso più piccoli) della casa. La progettazione, l’ottimizzazione dello spazio e la personalizzazione del bagno (scelta di materiali, sanitari, arredi e illuminazione) devono essere particolarmente accurate. Il regno del benessere, della bellezza e del relax è un luogo da personalizzare e organizzare in base a gusti ed abitudini. Ideare un bagno per due, dunque, non è cosa semplice e potrebbe dare filo da torcere anche alle coppie più consolidate. Arredare un bagno per due, vuol dire trovare un compromesso all’interno della coppia, in modo da soddisfare esigenze e gusti del singolo.

Come arredare un bagno per due

shutterstock – Di LEKSTOCK 3D

Consigli per arredare un bagno per due

Per molte coppie, il bagno (come spazio fisico) e le azioni quotidiane che si svolgono al suo interno, possono essere fonte di discussione. Le donne hanno esigenze e tempistiche differenti rispetto agli uomini. L’unica soluzione (oltre ad avere una certa pazienza) è creare un bagno con doppi arredi e servizi. Oltre a pianificare al meglio gli spazi, per un perfetto bagno per due, occorre personalizzare gli elementi d’arredo, in modo da rendere l’ambiente pratico e funzionale per la coppia.

Trovare il giusto compromesso

Per arredare un bagno di coppia occorre mescolare sapientemente le scelte individuali. Non è necessario che i gusti dell’uno prevalgano sull’altro. Basterà trovare il giusto compromesso. La donna nel suo bagno sogna il mobile con specchio e luci per il make-up, ampi cassetti con divisori che si prestino bene all’ordinato posizionamento di pennelli, trucchi, spazzole. L’uomo, restio a spendere per complementi e accessori, preferisce uno spazio di servizio piccolo ma dotato di doccia con cromoterapia e sistema audio per ascoltare la play list preferita. Dunque, il giusto accordo è inserire la doccia dei sogni per lui e ricavare un piccolo angolo trucco per lei: lui capirà che la toeletta gli sarà utile per barba e capelli e lei si rilasserà nella doccia scelta dal partner.

Come arredare un bagno per due

shutterstock – Di ImageFlow

Il doppio lavabo

La prima cosa da fare per arredare un bagno per due è quella di inserire il doppio lavabo, per consentire ai membri della coppia di avere il proprio spazio personale ed evitare così disarmonia. Il doppio lavabo non deve essere inserito solo in bagni molto spaziosi. Alcuni modelli non occupano molto più spazio rispetto al lavabo singolo e sono senza dubbio più funzionali.

Come arredare un bagno per due

shutterstock – Di ImageFlow

Doccia o vasca?

Gli uomini prediligono la doccia, le donne amano rilassarsi nella vasca. Lui sogna una doccia super accessoriata e funzionale. Lei, invece, desidera la vasca idromassaggio, in cui potersi rilassare e prendersi cura del proprio corpo. Una soluzione che mette d’accordo entrambi potrebbe essere una doccia con comoda seduta, cromoterapia e generatore di vapore: un mix di praticità e relax.

La doppia doccia

L’inserimento di una doccia doppia o di una doccia maxi nel bagno, è un trend che riscuote sempre più successo. Il grande box è composto da pareti trasparenti walk-in in cui verranno posizionate due docce. Questo eviterà molte discussioni nella coppia e ognuno potrà impiegare il tempo che desidera senza che il partner rovini uno dei momenti forse più rilassanti della giornata.

Rivestimenti per tutti i gusti

Quando si deve ristrutturare o arredare un bagno di coppia, anche lo stile del rivestimento può diventare oggetto di discussione: lei lo sogna personalizzato con pattern preziosi e luminosi, un ambiente dallo stile più ricercato; lui desidera uno spazio più neutro e minimale, magari anche più piccolo. Lui vuole mettere le piastrelle fino al soffitto, lei invece vuole semplicemente imbiancare. La soluzione può essere una composizione di piastrelle (maioliche, cementine, pietre, marmi) ad altezza ridotta effetto boiserie, oppure piastrelle chiare a pavimento con un decoro più ricco su una sola parete che dia un tocco particolare alla stanza.

L’angolo lavanderia

Un desiderio indubbiamente femminile è quello di sfruttare il bagno per ricavare l’angolo lavanderia, ma il partner non ama avere lavatrice e asciugatrice in bagno. Allora occorre optare per il mobile lavanderia che contenga tutto il necessario (panni sporchi, detersivi, asciugamani), con ante che nascondano gli elettrodomestici. Leroy Merlin propone splendide composizioni coordinabili con le finiture del bagno. In tal modo, una volta chiuse le ante, la lavanderia scompare e l’ambiente risulta sempre ordinato e in perfetto stile con l’ambiente. Questa scelta, senza dubbio, metterà d’accordo la coppia.

Come arredare un bagno per due

Mobile lavanderia – Leroy Merlin

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

Leggi anche

Antonella Mangiaracina

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web