Cinque luoghi in cui non si festeggia il Natale

Se il Natale non fa per voi e non amate per niente i cori, le illuminazioni e le decorazioni in ogni angolo, l’unica cosa da fare è programmare una vacanza lontano.

Un viaggio sarebbe già un bel momento di stacco ma perché non fare le cose al meglio? Esistono infatti luoghi del mondo in cui il Natale non esiste. Vediamo quali sono

Foresta di Belum in Malesia

Nella penisola di Malacca, a circa 5 ore di strada da Kuala Lumpur si trova la Foresta di Belum, una foresta pluviale tra le più antiche del mondo. I suoi abitanti, gli aborigeni Orang Asli vi accompagneranno in un fantastico trekking tra paesaggi selvaggi, con grandissime sequoie e Raflesie, i fiori più grandi del mondo.
Non preoccupatevi per il cibo: i malesi mangiano in continuazione. Il loro piatto preferito è l’Otak Otak, un filetto di pesce grigliato avvolto nelle foglie di banano.

Massiccio dell’Atlante in Marocco

Sul Massiccio dell’Atlante, in Marocco un po’ di neve la troverete lo stesso ma le sue rocce color rossastro e le piste innevate di Jbel Oukaïmeden, che hanno come sfondo il deserto evocano un fascino unico.
A oltre 3.200 metri di altitudine, è la principale stazione sciistica del Marocco, con oltre 20 piste e 6 seggiovie.

Zighy Bay in Oman

Zighy Bay si trova in una zona completamente isolata dal mondo. Per raggiungerla, oltre che via mare, gli unici modi sono una strada a strapiombo su un burrone o 15 minuti di parapendio.
Un paradiso unico tra varie alture che superano i mille metri e un mare cristallino.

luoghi dove non si festeggia il Natale
Foto di Robert Haandrikman su Shutterstock

Damaraland in Namibia

È di una delle zone più isolate al mondo infatti il più vicino centro abitato è Windhoek ed è a 9 ore di macchina. Si tratta di un deserto roccioso dove fare safari in tenda totalmente nella natura.

Pitcairn nell’Oceano Pacifico

È un’isola di appena 48 abitanti ed è letteralmente sperduta nell’Oceano Pacifico. Si trova a oltre 2.000 km da Thaiti e più di 5.000 dalla Nuova Zelanda.
Antica perla inglese, Pitcairn è l’isola scelta dagli Ammutinati del Bounty nel 1790 per sfuggire alla Regina d’Inghilterra e alla Marina di Sua Maestà. Quindi i 48 abitanti sono tutti discendenti dei marinai e la “festa nazionale” è il 23 Gennaio, in occasione della ricorrenza dell’affondamento della nave. Per l’occasione si dà vita a una rievocazione dando alle fiamme un modellino in legno.

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Odiare il Natale dipende da come lo si è interiorizzato e quindi va presa in considerazione la situazione familiare, così come lo scambio e l’affettività, l’allegria che si è vissuta oppure no.

In copertina: foto di Ramil Gibadullin su Shutterstock

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it