Bidet: quali paesi lo usano e quali no

Solo pochi paesi al mondo usano il bidet. Scopriamo perché molti paesi non lo usano e come lo sostituiscono.

L’Italia è l’unico paese al mondo in cui il bidet è considerato dai regolamenti edilizi come sanitario obbligatorio in almeno uno dei bagni di un appartamento.

Bagni rivestiti in pietra: come creare un bagno tradizionale

Ma anche se non vi fosse la normativa a prevederne l’obbligatorietà, in Italia quasi nessuno immagina la propria stanza da bagno priva di bidet!

Bidet: quali paesi lo usano e quali no

www.leroymerlin.pl

Negli altri paesi del mondo, soprattutto in quelli del nord-europa il bidet, invece, non è quasi mai contemplato come sanitario. Al suo posto si preferisce una bella doccia, oppure, per le situazioni in cui vi è poco tempo a disposizione, l’impiego di salviette umidificate.

Bidet: quali paesi lo usano e quali no

www.shutterstock.com

Da cosa deriva questa diversità? La ragione sta nella storia del bidet.

Il bidet fu inventato in Francia ma nella stessa Francia divenne presto osteggiato. Nella reggia di Versailles, infatti, furono installati cento bidet ma ebbero scarso successo. Il fallimento di questi sanitari ne comportò il loro trasferimento nelle case di appuntamento francesi dove divennero lo strumento che garantiva la pulizia delle prostitute.

E’, dunque, una ragione storica quella che ha fatto si che il bidet fosse etichettato come un sanitario non degno di una casa di lusso. Di qui ne è derivato lo scarso utilizzo dello stesso nella maggior parte dei paesi del nord Europa.

Allo stesso modo americani e canadesi scoprirono il bidet durante l’intervento in Europa delle loro truppe all’epoca della Seconda Guerra Mondiale. I militari che frequentavano i bordelli vennero a conoscenza del bidet e tornando in patria non fecero di certo una bella pubblicità a questo sanitario!

Perché questa cattiva reputazione non è giunta anche in Italia? La ragione è sempre storica.

Verso la metà del ‘700, la Regina di Napoli Maria Carolina d’Asburgo-Lorena, volle che nei suoi appartamenti alla reggia di Caserta fosse installato un bidet, non ascoltando le voci dei vicini francesi.

Bidet: quali paesi lo usano e quali no

www.unsplah.com

Di conseguenza, l’uso del sanitario si diffuse inizialmente nel regno delle Due Sicilie e successivamente anche nel resto d’Italia. Dal ‘900, grazie all’invenzione e al perfezionamento delle tubature, il bidet divenne un componente indispensabile negli appartamenti e negli alberghi italiani.

Oltre che in Italia, il bidet trova grande diffusione nei paesi di origine latina. In particolare, viene utilizzato in Spagna, Portogallo, Grecia e in alcune zone dell’America Latina.

In Giappone, infine, si utilizza un sanitario che svolge contemporaneamente la funzione di wc e di Bidet. Per la sua praticità questo tipo di sanitario, negli ultimi anni, si sta diffondendo in molti paesi di tutto il mondo.

Bidet: quali paesi lo usano e quali no

www.leroymerlin.fr

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Il sostantivo bidet, in francese, indica il pony (o cavallina) e secondo la tradizione sarebbe stato utilizzato anche per indicare la nuovissima invenzione per via della grande somiglianza nel modo di sedervisi sopra (posizione della cavallina).
  • Il primo bidet fu installato nella reggia di Versailles nel 1710

Claudia Sgalambro

TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Share Post