A Torino il mini pullman a guida autonoma e con intelligenza artificiale

Torino annuncia il  primo pulmino a guida autonoma della città. Tuttavia non è il primo in Italia. A Merano una sperimentazione è partita già a fine novembre.

A Torino il mini pullman a guida autonoma e con intelligenza artificiale. Il progetto di Olli, questo il nome del pullman, è stato sviluppato dall’azienda statunitense Local Motors.

Olli, veicolo elettrico da dodici posti che la Local Motors ha già testato  da alcuni anni sulle strade di Washington Dc, Miami e Las Vegas, Canberra, Berlino e Copenaghen che si sono già mosse per testare per prime il prodotto fuori dagli States.

A Torino il mini pullman

Provviso di circa 30 sensori, il mezzo autodotato raccoglie i dati attraverso una tecnologia AI (Intelligenza Artificiale) chiamata Watson per circolare in sicurezza, interagendo anche con i passeggeri.

Il mezzo fornisce infatti continue informazioni su destinazioni, paesaggio, e sulla tecnologia di bordo attraverso una tecnologia di auto-apprendimento, Olli riuscirà a rispondere alle esigenze di chi è a bordo, offrendo per esempio indicazioni su palestre, ristoranti e negozi più vicini, con le relative specifiche caso per caso.

.

Di seguito invece il video del primo pulmino senza autista testato in Italia a Merano. Capienza: 14 persone, velocità massima: 45 orari. Una sperimentazione nata dal progetto Mentor, finanziato con 1,5 milioni di euro dal programma di cooperazione europea Interreg V/A Italia-Svizzera, con capofila i Comuni di Merano e Briga-Glis (Svizzera) e come partner tecnologici NOI Techpark, Sasa e PostAuto, in collaborazione con l’assessorato alla mobilità della Provincia Autonoma di Bolzano e STA Alto Adige spa.

A Torino il mini pullman

.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • L’intelligenza artificiale è già presente sui nostri automezzi e sugli elettrodomestici  che utilizziamo. Lo smartphone che usiamo quotidianamente ha una potenza di calcolo oltre 1 milione di volte maggiore del computer utilizzato dalla Nasa per portare i primi uomini sulla Luna.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

 

Share Post
Written by

Iscritto all’ordine dei giornalisti del Piemonte, inizia la sua attività come Web Specialist nel 1996 presso il Politecnico di Torino, durante il quale svolge le sue prime docenze alla Facoltà di Architettura, all’Università di Torino e all’Università Statale di Milano su materie legate alla comunicazione digitale e alla progettazione CAD architettonica. Si occupa da un ventennio di divulgazione scientifica. È direttore responsabile di habitante.it, content farm digitale che si occupa di marketing e comunicazione, nata da un progetto ideato per supportare l’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia e sviluppato insieme a Unione Nazionale Consumatori.