A Milano lo smog si sconfigge dal balcone

In seguito al grande successo per la raccolta fondi lanciata lo scorso novembre sulla piattaforma di crowdfunding “Produzioni dal Basso” da un team di giovani ingegneri e designer del Politecnico di Milano, sono arrivate nelle case dei milanesi le prime “Arianna”, i vasi da balcone ad alta tecnologia che segnalano i livelli di inquinamento dell’aria.

Arianna è un vaso da balcone hi-tech e di design che permette ai cittadini di intervenire attivamente per contrastare l’inquinamento della città 

Nasce da una idea visionaria di 5 giovani ingegneri del Politecnico di Milano che hanno ideato ha un modo per contrastare lo smog in città, oggi il vaso “Arianna” è una realtà, presentandosi come una tra le soluzioni più efficaci e innovative  per combattere l’inquinamento outdoor. Provvisto di specifici fori che aspirano l’aria e di celle solari che gli permettono di essere completamente autonomo. Il vaso viene collocato sul balcone di casa, permettendo di memorizzare dati in tempo reale sulla qualità dell’aria, che sono poi trasmessi tramite Wi-Fi al proprio dispositivo mobile. Ciò permette di produrre mappe precise, da consultare con una app dedicata. Più    vasi  “Arianna” saranno presenti nella città, più la condivisione dei dati in rete dei cittadini che partecipano attivamente per rendere migliore – e più vivibile – la città in cui abitano.

Arriva dunque sui balconi di chi ha scelto di contribuire alla campagna di raccolta fondi lanciata lo scorso novembre su Produzioni dal Basso – prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Da inizio luglio, infatti, sono ufficialmente partite le operazioni di consegna, con le prime 40 “Arianna” recapitate ai sostenitori direttamente dai progettisti, per ringraziarli di persona del loro supporto. Tutti i dati raccolti in tempo reale sono già accessibili da chiunque sull’applicazione Wiseair.

Entro fine mese sui balconi di Milano – spiegano gli organizzatori  – potremo contare oltre 100 Arianna, a cui si aggiungeranno altre 100 nelle scuole di Milano che raccoglieranno dati importanti per capire e contrastare il problema legato all’inquinamento dell’aria. Arianna rappresenta un esempio di partecipazione dei cittadini: un esempio che si vuole esportare in tutta la Penisola.

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • Produzioni dal Basso (www.produzionidalbasso.com) rappresenta la più grande community italiana del crowdfunding reward based e donation e una delle più importanti realtà europee nel panorama della sharing economy. Con oltre 4500 progetti finanziati, ha raccolto oltre 11.8 milioni di euro.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post
Written by

Iscritto all’ordine dei giornalisti del Piemonte, inizia la sua attività come Web Specialist nel 1996 presso il Politecnico di Torino, durante il quale svolge le sue prime docenze alla Facoltà di Architettura, all’Università di Torino e all’Università Statale di Milano su materie legate alla comunicazione digitale e alla progettazione CAD architettonica. Si occupa da un ventennio di divulgazione scientifica. È direttore responsabile di habitante.it, content farm digitale che si occupa di marketing e comunicazione, nata da un progetto ideato per supportare l’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia e sviluppato insieme a Unione Nazionale Consumatori.